Martedì 21 Giugno 2016 ore 21.00

LA STANZA DELLA MUSICA

in diretta dal Centro di Produzione di via Asiago

 

STANZA DELLA MUSICA SPECIALE PER LA FESTA EUROPEA DELLA MUSICA

 

Orchestra Operaia

 

 




direzione, arrangiamenti Massimo Nunzi

tromba Caporilli

tromba Alessandro di Bonventura

trombone Enzo De Rosa

trombone basso Pierluigi Bastioli

alto sax e flauto Claudio Giusti

tenor sax e flauto Gianni Savelli

tenor sax Carlo Conti

barysax Duilio Ingrosso

chitarra Manlio Maresca

basso Lorenzo Feliciati

batteria Pierpaolo Ferroni

voce Marta Colombo

 

 

L'Orchestra Operaia è un'orchestra coraggiosa che nasce e cresce in tempi di crisi, che unisce grandi professionisti e giovani talenti e realizza una reale trasformazione delle musiche e una loro rilettura, spesso sorprendente. Si sa, vivere d'arte in Italia non è mai stato semplice. Se poi si aggiungono le difficoltà economiche del momento, diventa quasi impossibile. Questa situazione il compositore e trombettista Massimo Nunzi la conosce bene, considerati i quasi trent'anni di esperienza come arrangiatore e direttore d'orchestra. Per reagire a un momento di crisi senza precedenti, che ha ristretto ulteriormente gli spazi espressivi anche nel settore musicale, l'artista ha deciso di unire le forze in campo e di formare l'Orchestra Operaia: un ensemble di giovani musicisti provenienti da Roma e dintorni. Ragazzi che hanno studiato il proprio strumento e hanno maturato esperienze con artisti di prestigio, ma che per colpa della congiuntura sfavorevole fanno sempre più fatica a trovare spazi e situazioni per esibirsi. 
Nel formare l'Orchestra Operaia, il musicista si è ispirato ore ensemble che nacquero nel 1929 negli Stati Uniti in reazione alla "grande crisi" che mise in ginocchio l'economica mondiale. Convinto che la ripresa e il riscatto passino attraverso la cooperazione, ha cominciato a mettere insieme un gruppo eterogeneo di suonatori: chitarristi, batteristi, trombettisti. Artisti con diverse attitudini e specialità 


Indietro
CERCA NELL'ARCHIVIO

Frase esatta