Radio3 Scienza

Starman

  • Andato in onda:11/09/2015
  • Visualizzazioni:

      È nata una stella. Anzi è stata riportata alla luce. Si chiama Homo naledi, in lingua Sotho “stella”. Scoperto da un team di 50 paleoantropologi in Sudafrica, va ad arricchire il nostro album di famiglia. Alto un metro e mezzo, pesante circa 45 kg e con un cervello della dimensione di un'arancia. Il ritrovamento dei resti di 15 individui diversi in un unico luogo farebbe pensare a una forma di sepoltura, un rito attribuito finora solo ai Neandertal e ai Sapiens. Ne parliamo con l’antropologo Damiano Marchi, ricercatore dell’università di Pisa e coautore dello studio, e con Telmo Pievani, docente di filosofia della biologia all’università di Padova.

      Al microfono Marco Motta.


      ::LINK

      L'articolo su eLIFE Homo naledi, a new species of the genus Homo from the Dinaledi Chamber, South Africa 

      L'articolo sul National Geographic This Face Changes the Human Story. But How?

      I
      l Kreyon Day del 13 settembre 2015 

      Commenti

      Riduci