Il Teatro di Radio3

IL TEATRO DI RADIO3 del 26/6/2017: CAMMELLI A BARBIANA

  • Andato in onda:26/06/2017
  • Visualizzazioni:

      in diretta dalla Sala A di Via Asiago, Roma, ore 21.00

      Cammelli a Barbiana
      Don Lorenzo Milani e la sua scuola

      Di Francesco Niccolini e Luigi D'Elia
      Con Luigi D'Elia
      Regia Fabrizio Saccomanno

      Distribuzione INTI
      Una produzione Thalassia – TEATRI ABITATI
      Con la collaborazione della Fondazione Don Lorenzo Milani



      ( Luigi D'Elia)


      Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra;
      non sono venuto a portare pace, ma una spada.
      (Matteo 10,32-11,5)

      Nell’anno in cui per la prima volta un pontefice fa visita alla scuola tra i boschi di Don Milani raccontiamo l’infinita e scomoda dolcezza dell’amore di Lorenzo per i suoi ragazzi, un amore senza compromessi, senza paure, senza sconti. Per nessuno. È la storia di una scuola nei boschi, dove si fa lezione tra i prati e lungo i fiumi, senza
      lavagna, senza banchi, senza primo della classe e soprattutto senza somari né bocciati. Il racconto di un ragazzo ricco, sorridente e pure bello. Sempre in lotta con la scuola e la sua famiglia. I domestici di casa lo chiamano “signorino”, e a lui non va giù. Ma è un figlio di papà che mentre i ragazzi della sua età vanno a combattere per Mussolini, studia da pittore. Eppure, sotto le bombe dell’estate del ‘43 lascia la sua bella e comoda vita per farsi prete, senza immaginare che da lì a una decina d'anni sarà esiliato in mezzo ai boschi dell’Appenino toscano dalla sua stessa Chiesa. Ma proprio lassù questo ragazzo ricco, sorridente e pure bello darà vita - con pochi ragazzi di mezza montagna - al miracolo della Scuola di Barbiana, diventando il maestro  più rivoluzionario, dinamitardo e rompiscatole del dopoguerra italiano: don Lorenzo Milani.





      Cammelli a Barbiana è un racconto a mani nude e senza scena.Un racconto duro, amaro, ma allo stesso tempo intessuto di tenerezza per quel miracolo irripetibile che è stato Barbiana, con tutta la sorpresa negli occhi di quei ragazzi dimenticati che, un giorno, videro un cammello volare sulle loro teste. Francesco Niccolini e Luigi D'Elia

       

       

       

       

      Commenti

      Riduci