Wikiradio

Ken Saro-Wiwa - Wikiradio del 10/11/2017

  • Andato in onda:10/11/2017
  • Visualizzazioni:

      Il 10 novembre 1995, a Port Harcourt in Nigeria, Ken Saro-Wiwa e altri otto attivisti per i diritti umani vengono impiccati dalle forze governative

      con Daniele Scaglione


      Repertorio

      - la voce di Saro-Wiwa campionata in testa al brano "Drums Come From Africa" dell'ensemble Al Quetz aka Quetzal 

      - un notiziario Radar del 21 gennaio 1970 sulla fine della guerra nel Biafra (fonte: Archivio Luce)

      - un brano dal romanzo di Ken Saro-Wiwa Sozaboy (1985), nella lettura di Alessandro Rossi 

      - la sigla della popolarissima sit-com Basi and company, prodotta e scritta da Ken Saro-Wiwa tra il 1985 e il 1990, e uno spot promozionale dei suoi libri (fonte: YouTube)

      - Saro-Wiwa legge la sua poesia dal titolo "Ogoni Land"

      - il comizio tenuto da Saro-Wiwa durante la manifestazione degli Ogoni contro la Shell il 4 gennaio 1993 

      - Giovanni Paolo II fa riferimento all'esecuzione di Saro-Wiwa e degli altri 8 militanti durante l'Angelus di domenica 12 novembre 1995 (GR 1, 12 novembre 1995)

      - un passaggio del lungo ricordo dedicato da Robert Saviano a Ken Saro-Wiwa nel corso di una puntata spciale del programma tv Che tempo che fa dal titolo "Dall'inferno alla bellezza" (RAI 3, 11 novembre 2009)

      - notizia del risarcimento pagato dalla Shell ai familiari delle vittime giustiziate il 10 novembre 1995 (GR 1, 9 giugno 2009)


      Brano musicale

      "Ken Saro-Wiwa" dell'ensemble Smoke, dall'album Routes (2008, ed. Jahmekya Music/Edel)  


      Daniele Scaglione
      è nato a Torino nel 1967. Si occupa di formazione professionale. E' stato presidente di Amnesty International dal 1997 al 2001. Laureato in fisica, ha prima lavorato in Fiat e poi nel mondo della cooperazione sociale e poi in ActionAid. Ha scritto Baghdad, Kabul, Belgrado. La democrazia va alla guerra (AdnKronos, 2003), Diritti in campo. Storie di calcio, libertà e diritti umani (Ega, 2004), il romanzo Centro permanenza temporanea vista stadio e i racconti brevi diLa bicicletta che salverà il mondo. La lotta alla fame raccontata a cavallo di un sellino (Infinito 2011). Sul genocidio in Rwanda ha pubblicato nel 2010 Rwanda. Istruzioni per un genocidio e, nel 2014 insieme a Françoise Kankindi, Rwanda, la cattiva memoria. Cosa rimane del genocidio che ha lasciato indifferente il mondo, entrambi pubblicati da Infinito edizioni. Il suo ultimo libro è Le storie che costellano il cielo. Miti e magie guardando in su (Infinito 2015). 

      Commenti

      Riduci