Pagina 3

Tracce di storie

  • Andato in onda:07/06/2017
  • Visualizzazioni:
      O'Brien. Classe 1911, quindi praticamente coetaneo di Samuel Beckett (nato nel 1906) e, come Beckett, “malato” di un enorme complesso di Edipo nei confronti di Joyce, Flann O’Brien è, per antonomasia e, soprattutto, suo malgrado, l’outsider della letteratura irlandese. UN profilo delo scrittore è tracciata da Max O'Rover su Il Colophon.

      Caterina da Siena. La santa è raccontata da S. Ronchelli su Repubblica.

      Buon senso. Spesso ai bambini si dicono parole terribili. Ne parla Gianni Agostinelli su Doppiozero.

      Memoria digitale. Il sociologo Derrick De Kerckhove interviene su La Stampa. "Soffriamo di amnesia digitale, così diventa impossibile resistere al populismo".

      Bach. Paolo Isotta su Il Fatto Quotidiano racconta le scoperte su Bach del direttore Dentler.

      Oltre la diretta - Articoli e segnalazioni fuori rassegna

      Pietre. Sono bizzose, imprevedibili se non del tutto arbitrarie; sono emotive, a volte tragiche ma più che altro ironiche, permalosissime e vendicative, letteralmente erratiche. Così Giorgio Vasta descrive le Pietre dell'ultimo romanzo di Claudio Morandini, in una recensione uscita per Robinson e ripubblicata da Minima et Moralia.

      Editori bizzarri. La casa editrice islandese Tunglið ,dopo aver stampato i suoi libri nelle notti di luna piena, concede ad essi poche ore di tempo per trovare un lettore, prima che le copie invendute vengano bruciate. La vicenda è raccontata su Il Libraio.

      Fumetti. In occasione di una rassegna dedicata al punk, DinamoPress ripercorre la vita di Stefano Tamburini, genio del fumetto e autore delle migliori riviste satiriche nate nel '77.

      Il brano che ha accompagnato questa puntata è "She's leaving home", un brano dei Beatles interpretato dai Doctor3. 

      Commenti

      Riduci