Radio3 Suite

Sotto la lente: la Liberazione e l’arrivo del jazz

  • Andato in onda:28/05/2014
  • Visualizzazioni:
      Era il 4 giugno 1944 quando la resistenza dei partigiani e le truppe americane liberarono Roma e con le truppe alleate arrivano a Roma le sigarette Camel e Lucky Strike, i chewing gum e tanta musica. C’è musica dappertutto, non c’è locale pubblico che non abbia l’orchestrina o quantomeno un grammofono per diffondere tra i tavoli i ritmi d’importazione.
      E’ una musica pressoché sconosciuta, che la censura fascista ha vietato agli italiani: Glenn Miller, Duke Ellington, Louis Armstrong. Ma più del sofisticato jazz furoreggia il boogie-woogie, il cui ritmo frenetico sembra esprimere meglio quella voglia di spensieratezza, quella gioia di vivere che esplode dopo mesi di privazioni e di sofferenze. Ed anche le "canzonette", la musica popolare italiana cambia veste, cambia ritmo.
      con Adriano Mazzoletti e Franco Fabbri

      Commenti

      Riduci