Pagina 3

Percezioni sulla vita che scorre

  • Andato in onda:10/08/2016
  • Visualizzazioni:
      Tempo. Che cos'è oggi il tempo? Lo prova a spiegare Carmine Castoro in un articolo uscito su L'Unità. Castoro riprende le riflessioni di scrittori come Marc Augé e Louis Huart, che si sono occupati delle ore che scorrono e di come fare a "prendere tempo".

      L'importanza delle parole. Il latino è un dispositivo della memoria culturale, come versatile interfaccia multilingue, come ponte verso le culture. Lo sostiene Salvatore Settis in un articolo pubblicato sulle pagine di Repubblica in difesa della lingua "più parlata al mondo".

      Il poeta di Collegno. Felice Fischetti, classe 1931, è stato un contrabbandiere, un minatore, un soldato, ma soprattutto è stato un poeta. Internato nel manicomio di Collegno, ha scritto versi per tutta la sua vita ed è stato scoperto e apprezzato da Natalia Ginzburg. Della sua storia scrive oggi Massimo Novelli su Il Mattino.

      Terrorismo. Come nasce nel cervello di un uomo l'idea di immolarsi per una causa religiosa o etnico-politica? Secondo l'antropologo Scott Atran la causa non è mai religiosa, ma lo scopo dei terroristi è quello di fondere la propria identità con quella del gruppo. Dei risultati degli studi di Atran scrive Gilberto Corbellini su Il Foglio.

      I pericoli della percezione. Ogni anno l'istituto di sondaggi britannico Ipsos Mori conduce un'indagine sui Pericoli della percezione, chiedendo agli abitanti di numerosi paesi del mondo quali siano le convinzioni riguardo a diversi argomenti, ad esempio la presenza di immigrati nel proprio paese. "I livelli di ignoranza sono sorprendenti" scrive Gwynne Dyer su Internazionale "eppure queste percezioni sbagliate possono giocare un ruolo importante nelle scelte politiche di un paese".

      Il brano che ha accompagnato questa puntata è "The prepared piano", di Volker Bertelmann.

      Commenti

      Riduci