L'idealista

L'idealista del 19/04/2017 con Valerio Corzani

  • Andato in onda:19/04/2017
  • Visualizzazioni:

      Fischiare significa trasformare in musica una corrente interiore. In questa faticosa corrente d’aria, attraverso una stretta fessura, vuole danzare la gioia. Fischiare sembra un gesto irrinunciabile per la salute dell’anima. Per raffinare quest’arte sono nati addirittura festival del fischio dove si può fischiare qualsiasi cosa, e spesso lo si fa in maniera davvero virtuosistica. Come nutrimento teorico potrebbe essere utile l’elaborazione di una “filosofia del fischio”. La storia della cultura finora non ha mai preso in considerazione l’importanza e la ricchezza del fischiare, a parte alcune eccezioni come il “Manuale per una fenomenologia del fischio” del 1994. In questo libro il fischio viene descritto nel quadro di un incontro significativo tra cultura e natura. Ma c’è ancora molto da fare sia a proposito del “linguaggio dei fischi” delle specie animali, sia su quello dei popoli che abitano la terra, tappe di un viaggio che porta dai fischietti degli arbitri agli stridenti fischi delle locomotive. Il fatto che i dittatori abbiano sempre considerato pericolosi gli uomini che fischiavano rende ancora più nobile quest’attività del tutto inoffensiva. Nelle società libere, invece, è possibile fischiare a più non posso verso tutto e tutti e alcuni musicisti hanno deciso di trasformare questa pratica in una vera e propria arte, spericolata e suadente.

       

      Patrick Doyle “Finn”


      Ron McCroby “Whistle While Your Work”


      Alessandro Alessandroni “Inseguimento”


      Elena Somaré “Antidotum Tarantulae”


      Doctor Rockit “The Whistler”

      Commenti

      Riduci