Radio3 Scienza

Un lungo sciame sismico

  • Andato in onda:24/08/2016
  • Visualizzazioni:

      Tutto è cominciato alle 3.36. Una prima scossa, la più intensa, di magnitudo 6.0 con epicentro ad Accumoli, nel reatino. E poi la terra ha continuato a tremare per tutta la notte, fino alle prime ore del mattino, nelle zone di confine tra Lazio, Umbria e Abruzzo. Alle 3.56 un sisma di magnitudo 4.4 si è registrato ad Amatrice, sempre in provincia di Rieti. Poi ne sono seguite molte altre, che hanno continuato ad interessare Rieti, ma anche Perugia, Norcia, Castelsantangelo sul Nera, in provincia di Macerata. Molti di questi terremoti sono stati avvertiti in tutta l'Italia centrale. Facciamo il punto su questa nuova emergenza sismica con Alessandro Amato, sismologo e dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

      Per l'inagibilità dei nosocomi danneggiati, molti feriti e degenti sono stati trasportati verso gli ospedali delle province limitrofe. Luigi Dall’Orso, direttore del Centro trasfusionale dell’Ospedale San Salvatore de L’Aquila, ci spiega come si gestisce in questi casi la macchina dei soccorsi sanitari, mentre Tomaso Trombetti, docente di tecnica delle costruzioni all'università di Bologna, ci dice perché non è semplice rendere antisismici edifici ospedalieri costruiti in decenni lontani. 

      Al microfono Pietro Greco

      Commenti

      Riduci