Uomini e Profeti

"Dialoghi" - " Nuovi scenari della fine " Armando Buonaiuto con Andrea Tagliapietra, Massimo Recalcati, Luigi Lo Cascio

  • Andato in onda:11/11/2017
  • Visualizzazioni:


      Venerdì 10 e sabato 11 novembre si tiene in Vaticano il convegno internazionale “Prospettive per un mondo libero dalle armi nucleari e per un disarmo integrale”.  Le tensioni tra Corea del Nord e Stati Uniti hanno infatti riportato sulla scena della storia lo spettro del nucleare, e con esso riaffiorano nuove rappresentazioni della fine del mondo: dai commenti politici, al cinema, alla letteratura, alla teologia. Di questo vasto immaginario apocalittico Armando Buonaiuto discute con il filosofo e storico delle idee Andrea Tagliapietra per poi riflettere, insieme allo psicanalista Massimo Recalcati, su una delle più poderose rappresentazioni contemporanee della fine: il romanzo di Cormac Mc Carthy "La strada", del quale ascolteremo alcuni frammenti tratti dalla lettura che l’attore Luigi Lo Cascio ne ha fatto in occasione del festival "Torino Spiritualità".



      Suggerimenti di lettura
      Cormac Mc Carthy, La strada, Einaudi 2007

      Andrea Tagliapietra, Icone della fine, il Mulino 2010
      Massimo Recalcati, Cosa resta del padre, Raffaello Cortina 2011
      Massimo Recalcati, Il complesso di Telemaco, Feltrinelli 2013



       

      Ascolto e suggerimenti musicali
      We’ll meet again ("ci incontreremo di nuovo, chi sa dove, non so quando... in un luogo di sole…”)  cantata da Vera Lynn con le parole di Hugh Charles.
      E' la canzone finale di un classico del cinema che ha saputo ironizzare e mostrare la folle idiozia della corsa agli armamenti: Il dottor Stranamore di Stanley Kubrik. 

      Darius Milhaud, La création du Monde eseguita dai  Berliner Philarmoniker diretti da Simon Rattle

      Francesco Guccini, Un vecchio e un bambino 

      Commenti

      Riduci