GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Augusto Tocci: le sorbe

Non solo chef Augusto Tocci

    » Segnala ad un amico

    Cuoco: AUGUSTO TOCCI
    Rubriche: Non solo Chef

    Ingredienti:

    Procedimento:
    “Con il tempo e con la pula anche la sorba si matura; con il tempo e con la paglia si matura la canaglia”.
    Frutto autunnale dei nostri boschi conosciuto fin dai tempi antichissimi.
    Virgilio ne parlava nelle “Georgiche” : invitava i romani a consumare  una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione delle sorbe e grano. Il risultato era  la “cervesia” molto simile al sidro.
    La leggenda celebra le sorbe come frutti benevoli ,un mezzo per allontanare povertà e miseria.
    E’ un frutto ricco di sostanze pectiche e tanniche ricco di acido sorbico e sorbitolo.
    Sono frutti utilizzati ,oggi, per la produzione di maschere detergenti e tonificanti adatte a pelli precocemente invecchiate , ma anche per lenire pelle infiammate.

    RATAFIA’ DI FRUTTI DI SORBO / SORBOLO
    (Bevanda digestiva)

    Fabbisogno:
    Chiodi di garofano
    Stecca di cannella
    Limoni
    Alcool da liquori
    Zucchero

    Procedimento:
    Mettere a macerare in un vaso a chiusura ermetica i frutti spaccati in 4 con l’aggiunta di alcool , chiodi di garofano, cannella e scorza di limone. Dopo una ventina di giorni  aggiungere una sciroppo ottenuto con acqua e zucchero. A macerazione ultimata filtrare: si otterrà una bevanda digestiva da consumare durante la giornata.