Bufale e pignistei

Gentile dr. Fubini,
Questa settimana è stato costretto a commentare diverse bufale, di cui non ha responsabilità. Ne cito qualcuna.

Le donne sono discriminate, guadagnano meno degli uomini. Bufala stratosferica. Non esiste, almeno in Italia, alcun contratto di lavoro che preveda tabelle differenziate a seconda del genere. Se a parità di mansioni ci sono differenze retributive è perché le donne non fanno lavoro straordinario. Riguardo poi ai posti che occupano, le donne hanno i posti migliori, le mansioni più pesanti e più sporche spettano agli uomini. Se Lei va in banca vede donne in maggioranza, se va in farmacia idem, se va in uno studio legale o notarile lo stesso, ma se vede un cantiere o una strada da bitumare non c'è storia: vede solo poveri Cristi di uomini. Allora basta con il piagnisteo.

Adozione bimbi da parte di coppie gay. Mi hanno insegnato che la democrazia si basa sulla separazione dei poteri (legislativo, esecutivo, giudiziario). Qui in Italia c'è una invasione di campo, il potere giudiziario ha invaso quello legislativo i giudici fanno le leggi. Non c'è legge che prevede l'adozione gay ma i giudici la stanno introducendo.

In Italia si fanno pochi bambini, tutti indagano sul perché ma a nessuno salta in mente di fare un paragone con la Francia che è un Paese con il nostro numero di abitanti ma che ha un tasso di natalità più alto d'Europa. Lì la famiglia è tutelata dal punto di vista fiscale (quoziente famigliare !!!). In Germania poi anche i figli di Schumaker percepivano assegni famigliari che in Italia sono stati tolti da molti anni. 

Grazie per l'attenzione. Con stima
Carmine Lombardi

Rai.it

Siti Rai online: 847