GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Dopo le feste natalizie

Il semaforo del benessere della Dott.ssa Flachi

    » Segnala ad un amico

    Cuoco: EVELINA FLACHI
    Rubriche: La Nutrizionista

    Ingredienti:

    Procedimento:
    Oggi molti di noi sono rientrati al lavoro e in questo momento staranno pensando che purtroppo si ritorna al solito “tran tran” quotidiano e oltretutto con qualche chilo in piu’…Nei giorni di festa si è mangiato molto: difficile  trattenersi dalle varie proposte culinarie che il periodo offre, soprattutto piatti elaborati, tortellini, dolci che, seppur differenti nelle varie regioni italiane, fanno sempre da padroni nelle giornate di festa. Come ogni anno, uno dei propositi per il nuovo anno è mettersi a dieta per smaltire gli eccessi alimentari delle feste. Ma, come dico sempre, DIETA significa “STILE DI VITA” non restrizione calorica punitiva, quindi niente panico… e vediamo con il nostro semaforo vediamo quali cibi e abitudini alimentari evitare e quali invece seguire per ritornare in forma dopo le feste.

    SEMAFORO ROSSO: e vediamo quindi cosa evitare di mangiare per ritornare in forma: dolci, cibi salati e grassi, superalcolici, diete restrittive
    COMMENTO: Dopo tanti eccessi evitiamo i cibi di cui abbiamo abusato nelle feste e che sicuramente ci hanno fatto accumulare calorie di troppo come ad esempio i dolci e anche tutti i cibi salati e grassi come insaccati, formaggi grassi, intingoli, fritti, superalcolici.Evitate anche le diete restrittive, che sono invece una tendenza costante dopo le abbuffate. Molti infatti vogliono  dimagrire in fretta e per questo si buttano in diete  super restrittive che però possono essere dannose nel tempo. All’inizio ci illudono perché l’ago della bilancia scende rapidamente, ma in realtà la restrizione calorica mette in allarme l’organismo che si adatta alla carenza di cibo ed abbassa la sua esigenza calorica, favorendo un più veloce e copioso recupero di grasso appena si ritorna a mangiare di tutto ed in quantità. La dieta giusta è quella che ci insegna  a modificare il nostro comportamento alimentare e lo stile di vita, usando più il cervello della bocca!!!

    SEMAFORO GIALLO: consumare solo  frutta e verdura, eliminare l’olio evo
    COMMENTO: Anche se frutta e verdura vengono ovviamente considerati salutari per l’alto contenuto di vitamine minerali e fibre non bisogna consumare solo questi alimenti perché  si rischia di fare una dieta squilibrata con carenze o eccessi di alcuni nutrienti a scapito di altri. Stesso discorso vale per l’olio evo che, sicuramente non va usato in grandi quantità’, ma in misura moderata è necessario per il buon funzionamento del nostro organismo. Naturalmente meglio usare l’olio a crudo e non superare i due cucchiai al giorno. 

    SEMAFORO VERDE: menù leggero e depurativoOggi infatti con il nostro SEMAFORO VERDE non parliamo di singoli alimenti, ma vogliamo proporvi un menù intero per depurarvi dopo gli eccessi natalizi. 
    A CHI E’ ADATTO?Può essere utile dopo gli stravizi delle feste a chi non ha problemi di salute e consente di sentirsi più snelli grazie all’ azione drenante depurativa e diuretica dei cibi utilizzati.

    SI DIMAGRISCE DAVVERO?  Il calo di peso è dato dalla perdita di liquidi e non dalla diminuzione di grasso. Per perdere i chili superflui dovremo seguire una dieta personalizzata, variata, equilibrata ed aumentare l’attività fisica.Questa giornata settimanale può comunque aiutarci ad  eliminare  le  tossine accumulate  per l’eccesso  di  calorie assunte con un’alimentazione disordinata.

    NOTA BENE: TUTTO QUELLO CHE VIENE CITATO (TRANNE IL CORSIVO TRA ‘PARENTESI’) DEVE ESSERE PRESENTE SUL TAVOLO, SUDDIVISO APPUNTO SECONDO I 5 PASTI GIORNALIERI CHE VERRANNO IDENTIFICATI ANCHE DA UN CARTONCINO CON LA SCRITTA “COLAZIONE”, “SPUNTINO”, “PRANZO”, “MERENDA”, “CENA”.

    COLAZIONE
    1 bicchiere d’acqua + ¼ limone a fianco 
    Tè 
    1 yogurt 

    SPUNTINO
    un kiwi o una melagrana 

    PRANZO
    1 bicchiere d’acqua +1/4 di limone a fianco
    Verdura a vapore: 1 piatto con 1 finocchio e un broccolo verde
    passato di lenticchie 
    infuso di semi di finocchio 

    MERENDA
    spremuta fresca d’arancio 

    CENA
    1 bicchiere d’acqua+ ¼ di limone a fianco
    zuppa frullata di zucchine, carciofi, sedano, porri, prezzemolo e peperoncino di fianco 
    1 fettina di pollo ai ferri  con spinaci all’agro (nello stesso piatto)
    Infuso di passiflora e zenzero 

    E vediamo ora come preparare il nostro centrifugato che potrete appunto consumare a merenda o anche a colazione o per lo spuntino di meta’ mattina…
    PREPARA IL CENTRIFUGATO CON:
    1 finocchio (uno tagliato a spicchi) 
    1 gambo di sedano (tagliato a meta’)
    2 fette di ananas
    1 mela (a spicchi)

    E poi ricordiamolo… fra i buoni propositi per l’anno nuovo aggiungiamo anche quello di muoverci di piu’, perche’ per stare in salute e in forma e’ meglio un po’ di movimento che fare solo tante rinunce a tavola!