Katia ha 40 anni ed è nata a Montepulciano, in provincia di Siena. Diplomata in ragioneria, a soli vent'anni inizia a gestire una trattoria insieme a due amici. Nel 2003 per amore, entra nell'azienda di famiglia, Villa il Patriarca a Chiusi (SI). È qui che si rende conto che la cucina è la passione della sua vita. Iniziano dieci anni intensi e meravigliosi in cui lei si divide tra studio, impegno lavorativo e la nascita dei tre figli: Valerio,Matilde e Pietro. "Da loro ho imparato che alla fine ciò che conta è il sapore. E' questa la mia sfida in cucina!" Un percorso di graduale arricchimento e crescita che ha portato negli anni a realizzare il progetto, condiviso con tutta la famiglia, di una filiera agricola e gastronomica unica ed affascinante dalla quale nascono prodotti di eccellenza quali il grano duro, la pasta artigianale, l'olio extra vergine di oliva, gli agnelli, le pecore, i maiali di Cinta Senese, i formaggi, i salumi e gli ortaggi. Katia attualmente ricopre il ruolo di Executive Chef dei ristoranti I Salotti (1 stella Michelin) e La Taverna del Patriarca all'interno dell'Hotel "Villa Il Patriarca" a Chiusi (SI), antica residenza nobiliare. Al ristorante I Salotti, Katia reinterpreta il territorio toscano in chiave moderna e creativa con un'accurata ricerca di nuovi sapori. Mentre alla "Taverna del Patriarca", tipica osteria toscana, regno di sua maestà la "Fiorentina" ricavata dalle pregiate carni di "Chianina", l'intento è quello di valorizzare le rinomate specialità regionali. Nel tempo libero si dedica allo sport: il crossfit è la sua disciplina preferita anche se la pallavolo le è rimasta nel cuore. Amante dei motori, da giovane ha avuto varie moto da strada. Tante le collaborazioni in questi anni: Ambasciatrice per la Toscana all' Esposizione Universale di Milano; ha curato delle collane di ricette ed ha partecipato ad innumerevoli eventi promozionali dell' eno-gastronomia. Il suo piatto forte: Filetto di chianina, scaloppa di fois gras, composta di cipolle rosse e salsa al Porto Katia ha 40 anni ed è nata a Montepulciano, in provincia di Siena. Diplomata in ragioneria, a soli vent'anni inizia a gestire una trattoria insieme a due amici. Nel 2003 per amore, entra nell'azienda di famiglia, Villa il Patriarca a Chiusi (SI). È qui che si rende conto che la cucina è la passione della sua vita. Iniziano dieci anni intensi e meravigliosi in cui lei si divide tra studio, impegno lavorativo e la nascita dei tre figli: Valerio,Matilde e Pietro. “Da loro ho imparato che alla fine ciò che conta è il sapore. E’ questa la mia sfida in cucina!” Un percorso di graduale arricchimento e crescita che ha portato negli anni a realizzare il progetto, condiviso con tutta la famiglia, di una filiera agricola e gastronomica unica ed affascinante dalla quale nascono prodotti di eccellenza quali il grano duro, la pasta artigianale, l’olio extra vergine di oliva, gli agnelli, le pecore, i maiali di Cinta Senese, i formaggi, i salumi e gli ortaggi.

Katia attualmente ricopre il ruolo di Executive Chef dei ristoranti I Salotti (1 stella Michelin) e La Taverna del Patriarca all’interno dell’Hotel “Villa Il Patriarca” a Chiusi (SI), antica residenza nobiliare.

Al ristorante I Salotti, Katia reinterpreta il territorio toscano in chiave moderna e creativa con un'accurata ricerca di nuovi sapori. Mentre alla “Taverna del Patriarca”, tipica osteria toscana, regno di sua maestà la “Fiorentina” ricavata dalle pregiate carni di “Chianina”, l’intento è quello di valorizzare le rinomate specialità regionali.

Nel tempo libero si dedica allo sport: il crossfit è la sua disciplina preferita anche se la pallavolo le è rimasta nel cuore. Amante dei motori, da giovane ha avuto varie moto da strada.

Tante le collaborazioni in questi anni: Ambasciatrice per la Toscana all’ Esposizione Universale di Milano; ha curato delle collane di ricette ed ha partecipato ad innumerevoli eventi promozionali dell’ eno-gastronomia.

Il suo piatto forte: Filetto di chianina, scaloppa di fois gras, composta di cipolle rosse e salsa al Porto

]]>