I video della stagione

Le foto della stagione

Le interviste cantate

Caro Valentino, ho un messaggio per te...

Graziano Rossi a Un Giorno da Pecora

    » Segnala ad un amico

    Valentino Rossi, Graziano Rossi, Un Giorno da Pecora, Radio2,

    Graziano Rossi, padre di Valentino, all'indomani della gara dei veleni a Valencia, con cui si è chiuso il mondiale e che ha visto Rossi perdere il trofeo, è intervenuto a Radio2, al programma Un Giorno da Pecora, dove ha rilasciato una lunga intervista ai conduttori Giorgio Lauro e Geppi Cucciari.



     

    Signor Rossi, come ha vissuto la gara di ieri? “Non è bello vincere in quel modo, meglio perdere come ha perso Valentino, che ha mantenuto un comportamento coerente e meraviglioso per tutta la vicenda. Non a caso ieri a Tavullia c'erano ottomila persone, in un paese che ne ha quattromila di solito: si vede che qualcosa Valentino ha fatto”, ha affermato a Radio2 Graziano Rossi. Cosa direbbe a Marquez se potesse? “Non glielo posso dire. E' un segreto. Non sarebbe una conversazione oratoriana”. Suo figlio ha parlato di 'biscottone'. “Dico solo una cosa: ci vuole una vita per conquistare la dignità ma ci vuole pochissimo per perderla. Ecco, qualcuno ha perso la dignità in questa vicenda”. Eppure Marquez, se avesse provato a sorpassare Lorenzo, forse sarebbe entrato nella Storia come esempio di correttezza. “Avrebbe fatto una grande operazione ma forse non era ciò che era stato deciso a tavolino”. Perché, secondo lei, Marquez ce l'ha con suo figlio? “ Ci sono stati un paio di episodi nei quali lui e Valentino sono arrivati a stretto contatto di gomito e moto. E Marquez li ha persi entrambi”. Quindi Marquez è invidioso? “Lui è talmente sicuro di sé, prepotente, che non ha mandato giù questa cosa. E' un po' come quando a scuola ti rubano la merenda e il giorno dopo gli vuoi restituire il dispetto”. Lei ha parlato con suo figlio? “Ancora no, tornerà qui a Tavullia giovedì”. L'italiano Petrucci, però, ieri si è fatto passare agevolmente da Valentino. “No, non è vero. Nessuno era disposto a perdere chissà quanto tempo per far passare mio figlio”, ha detto Rossi a Un Giorno da Pecora. C'è stato un momento in cui ha sperato che Valentino potesse farcela? “Si, ci ho sperato fino alla fine. Ho sperato che Pedrosa potesse passarli entrambi, Lorenzo e Pedrosa”. Ma non sarebbe bastato. “Però secondo me a quel punto Marquez avrebbe reagito”. Lo ha sentito dopo ieri? “No, non ci sono riuscito. Ma gli ho scritto questo messaggio: grande partenza, grande gara, grande anno e grande Vale, come dice la Clara. Clara è mia figlia, ha 18 anni, e a Vale fa piacere che la sorellina dica qualcosa”. Ma le ha risposto? “Ancora no, risponderà tra qualche giorno”. Q
    uando smetterà Valentino? “L'anno prossimo correrà sicuramente, ma non si può correre sempre. A 44 anni, ad esempio, bisognerà pensare ad un altro sport”. Per quanti anni lo vede ancora in pista? “Non lo so, è una scelta che si farà anno per anno”, ha concluso Graziano Rossi a Radio2.

    Rai.it

    Siti Rai online: 847