Logo Rai3


Solisti

Katia e Marielle Labèque

Pianoforte

Katia e Marielle Labèque sono famose in tutto il mondo per la loro sincronicità ed energia. Figlie di Ada Cecchi (allieva di Marguerite Long), Katia e Marielle Labèque hanno vissuto una infanzia piena di musica. La carriera musicale è iniziata in giovanissima età raggiungendo fama internazionale con l’esecuzione della Rapsodia in blu di Gershwin (uno dei primi dischi d’oro della musica classica). Da allora sono protagoniste di una carriera straordinaria con concerti in tutto il mondo. Katia e Marielle Labèque sono ospiti regolari delle orchestre più prestigiose fra cui i Berliner Philharmoniker, Bayerisches Rundfunkorchester, le Orchestre Sinfoniche di Boston, Chicago e Cleveland, Gewandhausorchester di Lipsia, le orchestre londinesi, Los Angeles Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Staatskapelle di Dresda, i Wiener Philharmoniker e l’Orchestra Filarmonica della Scala. Fra i direttori con cui hanno collaborato si annoverano Semyon Bychkov, Sir Colin Davis, Charles Dutoit, Sir John Eliot Gardiner, Kristjan Järvi, Zubin Mehta, Seiji Ozawa, Sir Antonio Pappano, Georges Prêtre, Sir Simon Ratte, Esa-Pekka Salonen, Leonard Slatkin e Michael Tilson Thomas.

Suonano nelle più importanti sale da concerto e festival fra cui Musikverein di Vienna, Musikhalle di Amburgo, Philharmonie di Monaco di Baviera, Carnegie Hall, Disney Hall, Royal Festival Hall, La Scala, Philharmonie di Berlino, Blossom, Hollywood Bowl, Lucerna, Ludwigsburg, Mostly Mozart di New York, Proms di Londra, Ravinia, Ruhr, Tanglewood e Salisburgo. Hanno avuto un clamoroso successo, davanti ad un pubblico record di 33.000 spettatori, in un concerto gala con i Berliner Philharmoniker, diretti da Sir Simon Rattle, alla Waldbühne di Berlino.

Katia e Marielle Labèque suonano spesso anche con complessi di musica barocca quali The English Baroque Soloists con Sir John Eliot Gardiner, il Giardino Armonico con Giovanni Antonini, Musica Antica con Reinhard Goebel e Venice Baroque con Andrea Marcon. Recente la tournée con Age of Enlightenment e Sir Simon Rattle. Costante il rapporto con i maggiori compositori dei giorni nostri fra cui Louis Andriessen, Luciano Berio, Pierre Boulez, Philippe Boesmans, Osvaldo Golijov, György Ligeti, Olivier Messiaen e Richard Dubugnon il cui Concerto per due pianoforti e orchestra è stato eseguito in prima mondiale a Los Angeles nel novembre dello scorso anno, con la Los Angeles Philharmonic Orchestra diretta da Semyon Bychkov; seguiranno esecuzioni con l’Orchestre de Paris e la Gewandhausorchester di Lipsia. Di recente è stato pubblicato dalla loro casa discografica, KML Recordings – fondata per creare un ponte fra tutti gli stili di musica e la creazione contemporanea –, un cd con la nuova versione della Rapsodia in blu di Gershwin e West Side Story di Bernstein. Hanno inoltre lanciato la Fondazione KML il cui scopo è la ricerca e lo sviluppo del repertorio per duo pianistico, attraverso l’incontro di artisti di tutti i campi.

Katia e Marielle Labèque hanno lavorato al  progetto “The minimalist Dream House” ispirato ai concerti del 1961 curati da La Monte Young nel loft di Yoko Ono: Katia e Marielle Labèque con una schiera di amici provenienti sia dal rock che dalla musica classica si ritrovano per celebrare questo rivoluzionario nuovo movimento e le sue molteplici influenze. Katia e Marielle Labèque sono ospiti abituali dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Rai.it

Siti Rai online: 847