Voi e Piero Sansonetti 27/05/2017

La notizia del giorno è che al G7 nessuno è favorevole al terrorismo. Altro non cè. Speriamo che la vacanza sia stata di loro gradimento: bel tempo, buon cibo.
Anna

Dal G7 emerge chiaramente che l'Europa sui migranti ci lascia solo !! I nostri dilettanti sperano di bloccare i flussi dando qualche milione ai paesi africani: un continente la cui crescita demografica è 7 volte superiore di quella economica.
Edo mi
 

Per la Stampa da un po' di tempo va tutto male. Il governo fa tutto male. La situazione italiana è drammatica. Perché siamo allora nel G7? Forse gli altri sanno che tra lavoro nero e evasione siamo molto ricchi di quel che racconta Istat?
Giuseppe Aldo
 

É incredibile!!!Berlusconi che decide sulla Rai,l'avvocato di Berlusconi alla Consulta,Bisignani,indagato,condannato per la P2,la P3 e anche la P4,che scrive editoriali come se niente fosse!!!!Siamo veramente in mano ai delinquenti,ai mafiosi,ai ladri e non vediamo luce!!!!!
Marina Benaglia
 

Buongiorno.Vertici europei g7 a taormina mi sembrano sceneggiate con costi non conosciuti, dove non si arriva a niente. Fiumi di dichiarazioni e sui migranti ci arrangiamo. E poi giova isolare Putin?
Vincenzo
 

Gentilissimo Direttore, ascoltato l'intervento chiarificatore del Giudice che ci ha spiegato le motivazioni della sentenza del Tar, sorge spontanea una domanda: il Ministro Franceschini non conosceva la legge? Nessuno della sua cerchia di consiglieri la conosceva?
Michele Randisi
 

Buongiorno, l'altra notte a Radio 1 hanno intervistato "l'italianissima" direttrice del museo archeologico di Taranto, Eva degli Innocenti, che è stata sospesa dal suo incarico per effetto della sentenza del TAR; tra l'altro risulta che il direttore non italiano di Paestum non ha risentito della sentenza. A questo punto sarebbe importante chiarire se il problema è la nazionalità dei candidati o la modalità di svolgimento dei colloqui.
Paola da Terni
 

Rinascita politica di Berlusconi. Io sapevo che era interdetto da una sentenza europea. Mi sono persa qualcosa: me lo puo' spiegare?
Giovanna. Ravenna
 

I Parlamentari Eletti, assegnata la Fiducia a nuovo Governo a maggioranza semplice, possano revocarLa solo con maggioranza qualificata dei 2/3 o dei 3/5. Ecco la GOVERNABILITA'! Basta Rubare la Democrazia con Soglie di Sbarramento o Premi di 'maggioranza'!!
Zenzero.
 

Negli anni '70, quando eravamo 10 milioni di meno, ci dicevano che eravamo troppi e che bisognava ridurre le nascite. Ora, che siamo 10 milioni di più, ci dicono che siamo pochi e che bisogna far venire gente da fuori in numero illimitato: intanto, i nostri giovani (ma anche pensionati) emigrano.
Paolo
 

Quaranta anni fa si riteneva il controllo delle nascite un atto di civiltà. L'aborto non è un anti concezionale; è frutto della mancanza di consapevolezza di uomini e donne, peraltro in calo. Vogliamo perderci nel calcolo delle nascite mancate?! Il problema è ad oggi la crescita a dismisura dei paesi che subiscono lo scarto economico e culturale.
Anna
 

L'Europa non affronta le Grandi Questioni perché la politica del nuovo millennio è spuntata, si occupa di gestire i malumori per ottenere consenso, non di risolvere i problemi. Anche perché molti di quei problemi sono congeniali ai capitali, sl mercato, i veri padroni dell'Europa, della sua democrazia sempre più vuota.
Masso
 

La Bonino dovrebbe leggere i dati demografici alla luce della mancanza del rispetto del diritto alla maternità delle donne e della mancanza di una stabilità economica delle famiglie italiane oppresse dalle imposizioni fiscali 

Diritti o.k. Qualche dovere per la civilta' di tutti no ?
Luisa 

E' diritto anche quello delle pensioni d'oro e vitalizzi non meritati?
Giovanna V
 

Per Sansonetti. È' interessante la sua idea del diritto come chiave della modernità . Ma in un paese come il nostro propenso a parassitismo e irresponsabilità evocare diritti svincolati del tutto dai doveri finisce di sfociare in populismo assistenzialista.
Max da Torino
 

Ma cribbio sulla denatalità nel nostro paese... Mai un accenno alla sostenibilità del medesimo... Lo scarichiamo sulle future generazioni? La penisola regge al massimo 40 milioni di abitanti con questi livelli di consumo. La termodinamica e l'ecologia non sono flessibili. Saluti ecoresponsabili
Stefano Bernardi
 

Sì ai diritti coniugati con i doveri!
Paolo
 

Un tempo i lavoratori dipendenti servivano, erano indispensabili per le aziende, perciò ebbero riconosciuti i diritti, e purtroppo molti li usarono sconsideratamente. Oggi i lavoratori servono sempre meno, per via dell'automazione tecnologia e della concorrenza al ribasso dei lavoratori immigrati o dei paesi emergenti. Allora gli imprenditori reclamano la riduzione dei diritti, senza considerare il contraccolpo umano e sociale che ciò ha sulla natura stessa dello Stato civile. La politica dovrebbe intermediare questi processi ma la politica, dov'è?
Max
 

Cara Redazione e caro Sansonetti, Io riengo che non possiamo, per ragioni evidenti, garamtire agli immigrati lavoro e benessere, quindi al di là della retorica pietistica delle forze politiche, che con diverse prese di posizione cercano consenso elettorale, gli sforzi di idee e risorse vanno indirizzate massicciamente e rapidamente nei paesi da dove gli immigrati scappano. Che fine ha fatto l'ONU? Stiamo costruendo una bomba sociale che non potrà non esplodere con questa lotta fra poveri che i governi fingono di non vedere. Grazie.
Carlo Castorina Roma
 

Nessuno tocchi Caino si è preoccupato della pena di morte negli Stati Uniti e mai o quasi nella Cina e in altri paesi comunisti.
Enrico
 

Buongiorno sono pienamente d' accordo quando si dice che si da' poco risalto a notizie su tanti bambini che muoiono in mare o in guerra o altrove per le tante ingiustizie che fanno parte ormai del vivere quotidiano......ma si racconta invece di come sono vestite le first lady dei vari capi di stato presenti a Taormina.....mi scusi ma non lo trova vergognoso??? Io si anche se non conto niente. Grazie
Lucilla
 

Carissimo Sansonetti, una domanda fuori dai temi del giorno: Angiolina Armellini ha poi pagato quanto evaso? Intendo ha staccato l'assegno all'erario?
Ivan da Pisa
 

Lei fa bene ad essre un garantista. Peccato che lo sia solo verso i colpevoli, e le vittime chi le garantisce ?...
Iva

Si continua a paragonare la strage di bambini nel mediterraneo con la strage avvenuta a Manchester. Vorrei far notare che se si mandano i figli al concerto non si pensa che possano morire in circostanze tragiche, mentre se si portano i figli su un barcone si sa benissimo che la morte è un rischio concreto. 

Le ONG salvano le persone, opera davvero encomiabile! Però non si preoccupano poi alla loro vita. Si limitano ai salvataggi, saranno poi altri a provvedere alla loro sopravvivenza. Forse sono questi "altri" i veri eroi!
Renzo Fi 

Contesto la sua affermazione che i giudici sono gli unici che non pagano quando sbagliano. Non mi risulta che qualche politico abbia pagato per i suoi sbagli. Loro non pagano mai né personalmente, né quando fanno leggi catastrofiche.
Angela
 

Per convincerci che la politica è buona ci vorrebbero dei buoni politici... .la realtà è dura da accettare, capisco. Ma in giornalista divrebbe provarci.
Luca
 

Non è così Sansonetti, ci sono molti diritti e pochi doveri da noi. Non mi pare che la nostra sia una società dove mancano i diritti.
P


E' un diritto fare rispettare i doveri.
Julio
 

Il potere dei magistrati è forte, è vero; ma ha fatto più danni la politica con le leggi ad personam, depenalizzazioni, corruzione e clientelismo. Ricordo un intervento pubblico di Andreotti in una delle due aule, non ricordo se Camera o Senato, sono passati decenni, che disse più o meno "... questi magistrati hanno l'ardire di mettere il naso nelle nostre cose...". Se oggi siamo messi male dobbiamo ringraziare Andreotti e Fanfani, Craxi e Berlusconi non certo Chinnici, Caponnetto, Falcone, Borsellino, Livatino, Scarpinato, Di Pietro, Davigo, Colombo, Boccassini, Woodstock (non posso citarli tutti,ma ce ne sono altri) ai quali va il mio sentito ringraziamento e il mio "affetto". Grazie anche a voi di Radio3.
Carlo Castorina Roma
 

Rai.it

Siti Rai online: 847