Ravioli alla maggiorana con scarola e vitello Antonella cucina con Palma D'Onofrio Ingredienti: Ingredienti per 4 persone: 150g di semola rimacinata di grano duro 100g di farina 00 2 uova maggiorana Per il ripieno: 400g di scarola 250g di fesa di vitello a fette 1 uovo olio extravergine di oliva 100g di grana grattugiato 1 spicchio di aglio sale, pepe Per il condimento: 100g di burro Grana Le Maestre di Cucina più di un'ora Primi Piatti Difficile Procedimento: Setacciare le farine sulla spianatoia fare la fontana e sgusciare le uova al centro. Lavorare l'impasto fino ad ottenere un composto sodo ed elastico, aggiungere poca acqua se dovesse risultare troppo duro. Mondare la scarola e lavarla accuratamente, sgocciolare bene. Scaldare un paio di cucchiai di olio in una padella e rosolare l'aglio per un minuto, eliminarlo ed unire la scarola sgrondata, salare leggermente e cuocere a fiamma vivace , mescolando, fino a quando la scarola non si sarà ammorbidita. Sgocciolare e strizzare forte la scarola. Tagliare la fesa di vitello a striscioline sottili e facciamola stufare a fuoco moderato in un tegame con un cucchiaio di olio per circa 15 minuti. Quando la carne si sarà intiepidita, tritarla insieme alla carne finemente con un coltello, raccogliere il composto di verdure e carne in una ciotola. Aggiungere al composto l'uovo, il parmigiano, una presa di sale e una spolverata di pepe, mescolare per amalgamare bene e porre in frigo per 1 ora a rassodare. Stendere la pasta e tirarla fino ad arrivare allo spessore più sottile. Stendere una striscia di pasta sulla spianatoia adagiare le foglie di maggiorana – lavate ed asciugate – e sovrapporre un'altra striscia di pasta; ripassare la sfoglia tra i rulli per "imprigionare" le foglie. Distribuire i mucchietti di ripieno sulle strisce di pasta, ripiegare la pasta su se stessa, premere bene intorno al ripieno per far uscire l'aria e ritagliare i ravioli. Lessarli in abbondante acqua bollente per un paio di minuti, scolarli in una padella dove spumeggia del burro, mescoliamo delicatamente e serviamo spolverizzando con parmigiano. Procedimento:

Setacciare le farine sulla spianatoia fare la fontana e sgusciare le uova al centro. Lavorare l’impasto fino ad ottenere un composto sodo ed elastico, aggiungere poca acqua se dovesse risultare troppo duro. Mondare la scarola e lavarla accuratamente, sgocciolare bene. Scaldare un paio di cucchiai di olio in una padella e rosolare l’aglio per un minuto, eliminarlo ed unire la scarola sgrondata, salare leggermente e cuocere a fiamma vivace , mescolando, fino a quando la scarola non si sarà ammorbidita. Sgocciolare e  strizzare forte la scarola. Tagliare la fesa di vitello a striscioline sottili e facciamola stufare a fuoco moderato in un tegame con un cucchiaio di olio per circa 15 minuti.
Quando la carne si sarà intiepidita, tritarla insieme alla carne finemente con un coltello, raccogliere il composto di verdure e carne in una ciotola.
Aggiungere al composto l’uovo, il parmigiano, una presa di sale e una spolverata di pepe, mescolare per amalgamare bene e porre in frigo  per 1 ora a rassodare.
Stendere la pasta e tirarla fino ad arrivare allo spessore più sottile. Stendere una striscia di pasta sulla spianatoia adagiare le foglie di maggiorana – lavate ed asciugate – e sovrapporre un’altra striscia di pasta; ripassare la sfoglia tra i rulli per “imprigionare” le foglie. Distribuire i mucchietti di ripieno  sulle strisce di pasta, ripiegare la pasta su se stessa, premere bene intorno al ripieno per far uscire l’aria e ritagliare i ravioli.
Lessarli in abbondante acqua bollente per un paio di minuti, scolarli in una padella dove spumeggia del burro, mescoliamo delicatamente e serviamo spolverizzando con parmigiano.

]]>