Seppie e carciofi Il Mondo di... Gianfranco Pascucci Ingredienti: INGREDIENTI (x1): 2 seppie (di media grandezza) 3 carciofi romaneschi Acqua q.b. Farina bianca q.b. Panna acida q.b. Spezie "tandoori" q.b. Olio evo, sale e pepe q.b. GIANFRANCO PASCUCCI Secondi Procedimento: Tagliare le seppie, già pulite, a julienne. Fare la stessa cosa con i carciofi. In una ciotola unire le seppie e i carciofi ed incorporare a poco a poco l'acqua e la farina, in quantità necessaria a raggiungere una "consistenza" collosa che leghi bene i due ingredienti. Salare. Scaldare una buona quantità di olio in una pentola antiaderente. Aggiungere all'olio ben caldo il composto di seppie e carciofi, stendendolo per tutta la larghezza della padella e in modo da avere uno spessore di circa 3 centimetri al massimo. Cuocere a fiamma viva per due minuti per lato. Servire con panna acida e tandoori. Procedimento:
Tagliare le seppie, già pulite, a julienne. Fare la stessa cosa con i carciofi. In una ciotola unire le seppie e i carciofi ed incorporare a poco a poco l’acqua e la farina, in quantità necessaria a raggiungere una “consistenza” collosa che leghi bene i due ingredienti. Salare. Scaldare una buona quantità di olio in una pentola antiaderente. Aggiungere all’olio ben caldo il composto di seppie e carciofi, stendendolo per tutta la larghezza della padella e in modo  da avere uno spessore di circa 3 centimetri al massimo. Cuocere a fiamma viva per due minuti per lato.  Servire con panna acida e tandoori. 

]]>