Radio2 RADIO2 LIVE

Schif Parade

I cibi che creano dipendenza

Colore di sale

Gli scarti da non scartare

I soliti consigli protintarella

    » Segnala ad un amico

    Cari amici,
    insieme all’arrivo del caldo estivo e delle ferie, non può mancare come ogni anno la mitica notizia su quali cibi mangiare per proteggersi dai colpi di calore e ottenere una tintarella perfetta.

    I telegiornali di tutte le emittenti lo mandano in onda da anni, sempre lui, sempre uguale, con le stesse immagini di repertorio e i soliti consigli triti e ritriti: mangiate frutta e verdura arancione (ma non esagerate altrimenti potreste avere reazioni cutanee insperate), bevete tanta acqua, vestitevi leggeri, e non esponetevi al sole durante le ore più calde della giornata.

    Ma va là? Davvero? Noi avevamo intenzione invece di strafogarci di salsicce e fagioli piccanti, vestiti di pellicce, sotto il sole delle due del pomeriggio, in mezzo all’incrocio far il Cardo e il Decumano di Expo Milano 2015.

    Comunque dopo aver sentito il famigerato servizio anno dopo anno, dall’infanzia all’età adulta ormai ci siamo affezionati. Ha assunto per noi la stessa sacralità della sagra del paese natio e lo stesso tragicomico fascino della Luisona del Bar Sport di Stefano Benni.

    Per questo motivo, da quest’anno abbiamo deciso di riportala anche noi sul nostro sito. Ecco quindi tutti i cibi per vivere un’estate fresca e abbronzante in totale spensieratezza. Ma vi raccomandiamo: “non esagerate con le dosi altrimenti potreste incappare in reazione cutanee insperate”.

    Consumate carote, insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, albicocche, fragole o ciliegie serve a preparare l’abbronzatura estiva ma anche – sottolinea la Coldiretti – a difendersi dai colpi di calore, sopratutto se l’alimentazione è accompagnata da comportamenti corretti, come vestirsi con abiti leggeri e chiari di cotone o altre fibre naturali, fare docce tiepide, truccarsi in modo leggero (ma perché??), proteggersi con creme adeguate e usare profumi con essenze naturali.

     Sul podio, secondo la classifica, salgono carote spinaci  radicchio e albicocche; ma sono d’aiuto anche insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, fragole o ciliegie che sono peraltro disponibili in grande quantità e varietà in questa stagione.

     

    1. Al primo posto (stabili dal 1952): le CAROTE, che contengono ben 1200 microgrammi di Vitamina A per 100 grammi di parte edibile.

    2. Al secondo posto: gli SPINACI (al diavolo la stagionalità, fa caldo!) che ne hanno circa la metà (a pari merito con il RADICCHIO)

    3. Al terzo posto: le ALBICOCCHE (se la giocano sempre bene).

     

    La Top Ten della tintarella – Vitamina A 

    1. Carote                                                               1200 microgrammi

    2. Radicchi e spinaci                                            500-600

    3. Albicocche                                                          350-500

    4. Cicorie e lattughe                                             220-260

    5. Meloni gialli                                                        200

    6. Sedano                                                                200

    7. Peperoni                                                             100-150

    8. Pomodori                                                            50-100

    9. Pesche                                                                100

    10. Cocomeri e ciliegie                                         20-40

    Rai.it

    Siti Rai online: 847