Radio3

Contenuti della pagina

da lunedì a venerdì alle 19.45

L'obbedienza non è più una virtù

slcontent
l'esperienza dell'ex centro di accoglienza di Pisa

di Mimma Scigliano

“Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio, sortirne insieme è politica, sortirne da soli è avarizia”. Con queste parole, a Barbiana, don Lorenzo Milani insegnava ai suoi ragazzi a essere cittadini sovrani e a prendersi a cuore il mondo. Con la consapevolezza che solo insieme si esce dai problemi.
Sembra proprio questo insegnamento ad aver ispirato un gruppo di giovani italiani e africani, che, a Pisa, hanno voluto dire “no” allo sgombero del centro di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati di via Pietrasantina, aperto nell’ottobre 2011 in seguito all’Emergenza Nord Africa e gestito dalla Croce Rossa Italiana. Il 28 febbraio 2013 undici ragazzi, provenienti dal Ciad e dal Mali, decisero di opporsi alla chiusura della struttura, rifiutando le logiche del puro assistenzialismo e iniziando un percorso rivolto al riconoscimento dei loro diritti. La loro forza ha contagiato un gruppo di giovani italiani, studenti del Corso di laurea di Scienze per la Pace dell’Università di Pisa, che si sono schierati al loro fianco, senza remore, condividendo ogni tappa di un percorso, che ha portato a una trasformazione delle condizioni ambientali del Centro e a un’autogestione virtuosa, ultimato il 18 gennaio 2014, giorno del “lieto fine” per i giovani africani, che hanno ottenuto una vera casa e tirocini formativi.
L’audio documentario di Mimma Scigliano racconta la storia di quest’atto di “disobbedienza” che è diventato un atto concreto di civiltà, rispettoso della dignità umana.

 

Credits

a cura di Fabiana Carobolante, Elisabetta Parisi, Daria Corrias e Lorenzo Pavolini

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key