Radio3

Contenuti della pagina

da lunedì a venerdì alle 19.45

Albania andata e ritorno

slcontent

Storie di migranti che tornano a casa
di Graziano Graziani


L'Albania è in veloce trasformazione. L'atmosfera decadente che si respirava nel primo decennio dalla caduta del comunismo ha lasciato il passo a un dinamismo sociale e imprenditoriale che sta imprimendo al paese una rapida mutazione. A Tirana si racconta di opere di ammodernamento realizzate quasi dall'oggi al domani. Nel frattempo, spinti dalla crisi europea, ma anche dalla voglia di tornare e investire nella propria patria, molti albanesi fanno ritorno dopo anni di migrazione e iniziano percorsi di lavoro, importando le logiche e le mode dei paesi dove hanno vissuto: Italia, Germania, Grecia, Stati Uniti. E diversi stranieri, italiani inclusi, compiono lo stesso percorso scegliendo questo piccolo paese come luogo per costruirsi un futuro.

È un fenomeno che dal 2012 coinvolge moltissime persone, tanto da spingere la cooperazione internazionale ad attivare progetti per assistere il ritorno. Perché spesso è difficile reinserirsi in un contesto che ci si è lasciati alla spalle anni addietro e in un mercato del lavoro profondamente mutato.

In un viaggio tra Scutari e Tirana, tra la pianura della Zadrima e le montagne del nord, «Albania andata e ritorno» racconta storie di migrazione al contrario, di ritorni e ricongiungimenti avvenuti dopo anni, a volte decenni, passati a lavorare all’estero. Un mosaico di voci e destini che racconta di un paese a due velocità, dove i centri urbani si abbelliscono e guardano all'’Europa mentre le periferie del paese registrano ancora sacche di profonda povertà.

Guarda la fotogallery >>
photo credit: Ilaria Scarpa

Credits

a cura di Fabiana Carobolante, Elisabetta Parisi, Daria Corrias e Lorenzo Pavolini

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key