Radio3

Contenuti della pagina

Podcast

Credits

A cura di Paola De Monte
In redazione:
Maria Chiara Beraneck, Natascia Cerqueti, Marco Pompi, Gianfranco Rossi

VIKI MARKAKI


Viki Markaki, giornalista professionista, da più di trenta anni corrispondente dall’Italia di temi culturali, economici, e politici. Tra le sue corrispondenze lo storico quotidiano greco Messinvrinì, la BBC, la radio di Atene 9,84, l’emittente televisiva generalista privata Star Channel.Dal 2005 al 2011 capo ufficio stampa dell’Ambasciata della Grecia in Italia. Oggi libera professionista, è particolarmente attiva nel l’interpretare per i Media italiani la complicata e controversa scena politica greca. 

 

Rassegna stampa
del 25 gennaio

La caduta del “fattore S” – Andrea Bonanni – la Repubblica

 

“La Germania non farà sconti” – intervista a Missfelder di Andrea Tarquini – la Repubblica

 

I numeri che contano – Sergio Romano – Corriere della Sera

 

La sfida al rigore – Antonio Ferrari – Corriere della Sera

 

Il trionfo di Tsipras. “Abbiamo scritto la Storia. Oggi la troika è finita” – Tonia Mastrobuoni – La Stampa

 

Uragano Alexis: “La troika è finita adesso la Ue trovi una soluzione” – Mario Ajello – Il Messaggero

 

Il leader dei neonazi festeggia in carcere. “Siamo il terzo partito, devono temerci” – Mario Ajello – Il Messaggero

 

Tsipras: ha vinto la speranza – Angelo Mastrandrea – il manifesto

 

Mazzette, fango, omertà. Rai, di tutto e di più – Valeria Di Corrado e Luca Rocca – Il Tempo

 

Comunisti al governo. Occhio – Alessandro Sallusti – il Giornale

 

Tsipras, ora è la Grecia che spaventa l’Europa – Stefano Feltri – il Fatto Quotidiano


Le mani (profetiche) sulla città

Papa Francesco su capitalismo e giustizia sociale -
di Andrea Tornielli e Giacomo Galeazzi



"Marxista io? No, ma ne conosco tanti che sono brave persone". "Attenzione alla finanza selvaggia. Il denaro serve, non governa". "No a modelli di economia disumana".
Sono bastate poche frasi del pontefice "contro l'economia che uccide" per bollarlo come "papa marxista". Che a fare certi commenti siano editorialisti di quotidiani finanziari, o esponenti di movimenti come il "Tea Party" americano, non deve probabilmente sorprendere. Molto più sorprendente, invece, è che siano stati condivisi anche da alcuni settori del mondo cattolico, dal momento che, come mostrano Tornielli e Galeazzi, vaticanisti fra i più accreditati nel panorama internazionale, alla base dei ragionamenti di Bergoglio non c'è che la radicalità evangelica dei Padri della Chiesa. Delle disuguaglianze sociali e dei poveri è ammesso parlare; basta non esagerare. Basta, soprattutto, non azzardarsi a mettere in discussione il "sistema". Un sistema che, anche in molti ambienti cattolici, rappresenterebbe il migliore dei mondi possibili, perché - come ripetono senza sosta le cosiddette "teorie giuste" - più i ricchi si arricchiscono meglio va la vita dei poveri. Ma il fatto è che il sistema non funziona, e oggi viene messo in discussione da un papa che in questo libro propone una riflessione su
l rapporto fra economia e Vangelo. Temi che troveranno spazio anche nella sua prossima enciclica.

 

Casa editrice Piemme

Riascolta

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key