Radio3

Contenuti della pagina

Podcast

Credits

A cura di Paola De Monte
In redazione:
Maria Chiara Beraneck, Natascia Cerqueti, Marco Pompi, Gianfranco Rossi

Sara Menafra



Sara Menafra è nata a Napoli .  Redattrice del “Messaggero”, si occupa di cronaca giudiziaria. Ha lavorato al Manifesto , al Secolo XIX e scritto per “il Sole 24 Ore”. E’ autrice televisiva ed ha partecipato alla stesura del libro sulla strage delle Fosse Ardeatine “L’ordine è gia stato eseguito”. E’ diventata giornalista a Bologna, lavorando per Radio Città del Capo - Popolare Network. Nel 2008 è andata negli Stati uniti per seguire le primarie di Democratici e Repubblicani.  

Rassegna stampa
del 2 luglio

La lettera di Berlusconi: teniamo la Grecia e cambiamo l'Europa - Il Giornale

L'orgia del potere - Il leader greco spiega in tv che la trattativa continua - Il Manifesto

Sorpresa per l'Italia, i conti migliorano per i bassi interessi - Luca Cifoni - Il Messaggero

Partiti sempre più fuorilegge - Carlo Tecce - Il Fatto Quotidiano

Pagheremo la Tari dei ministri evasori - Buco di 800 milioni sulla tassa dei rifiuti - Libero

La scelta di Renzi tra Angela e Alexis - Stefano Folli - La Repubblica

Passa la linea tedesca, un sì per silurare Alexis - Alberto D'Argenio - La Repubblica

"A Roma migliaia di morti in nome di Allah" - L'Italia convertita all'Isis - Il Tempo

Perché in un video siriano le tute arancioni uccidono gli uomini di Baghdadi - Davide Rainieri - Il Foglio

Friuli, arriva il sussidio anti povertà - M5S vota con  il Pd - La Stampa 

Mercati, è corsa al dollaro - Valuta europea in calo - Il Sole 24 Ore


la preghiera laica di Erri De Luca

Domenico Quirico - Il Grande Califfato




Il giorno in cui, per la prima volta, parlarono a Domenico Quirico del califfato fu un pomeriggio, un pomeriggio di battaglia ad al-Quesser, in Siria. Domenico Quirico era prigioniero degli uomini di Jabhat al-Nusra, al-Qaida in terra siriana. Abu Omar, il capo del drappello jihadista, fu categorico: «Costruiremo, sia grazia a Dio Grande Misericordioso, il califfato di Siria… Ma il nostro compito è solo all’inizio... Alla fine il Grande Califfato rinascerà, da al-Andalus fino all’Asia».
Tornato in Italia, Quirico rivelò ciò che anche altri comandanti delle formazioni islamiste gli avevano ribadito: il Grande Califfato non era affatto un velleitario sogno jihadista, ma un preciso progetto strategico cui attenersi e collegare i piani di battaglia. Non vi fu alcuna eco a queste rivelazioni. Molti polemizzarono sgarbatamente: erano sciocchezze di qualche emiro di paese, suvvia il califfato, roba di secoli fa.
Nel giro di qualche mese tutto è cambiato, e il Grande Califfato è ora una realtà politica e militare con cui i governi e i popoli di tutto il mondo sono drammaticamente costretti a misurarsi.
«Ho superato, nel momento in cui sono stato catturato, una frontiera fatale, sono entrato, me ne accorgo vivendo con loro, nel cuore di tenebra di una nuova fase storica, di un nuovo groviglio avvelenato dell’uomo e del secolo che nasce: il totalitarismo islamista globale».
Domenico Quirico


Neri Pozza Editore

Riascolta

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key