Radio3

Contenuti della pagina

dal lunedì al venerdì alle 19.45

Un italiano all'inferno. Luigi Di Ruscio a Oslo.

slcontent
di Angelo Ferracuti

Luigi Di RuscioLuigi Di Ruscio è nato nel 1930 a Fermo, nelle Marche, in una famiglia sottoproletaria di Vicolo Borgia. Da ragazzo ha sbarcato il lunario lavorando come manovale, operaio, fotografo di matrimoni. Nel 1956 è uscita da Schwarz la sua prima raccolta di versi, "Non possiamo abituarci a morire", prefata dal giovane Franco Fortini, e l’anno successivo è emigrato a Oslo, in Norvegia, dove ha vissuto fino alla sua morte, avvenuta nel febbraio del 2011, lavorando in una fabbrica che produceva chiodi, la Christiana Spigervek.

In Norvegia si è sposato con Mary Sandberg e ha messo al mondo quattro figli, David, Caterina, Tomas e Adrian, continuando a scrivere e a pubblicare, soprattutto per piccole case editrici, sostenuto dalla stima di lettori come Salvatore Quasimodo, Italo Calvino, Antonio Porta, Giancarlo Majorino. Nel 2006 la casa editrice Ediesse lo ha riscoperto pubblicando la raccolta "Poesie operaie", poi "La neve nera di Oslo" e quello che probabilmente è il suo capolavoro, "Palmiro", mentre Le lettere ha mandato in stampa nel 2009 il romanzo "Cristi polverizzati". Nell’autunno di quest’anno Feltrinelli farà uscire nella collana Comete i "Romanzi", che raccoglie la sua migliore produzione.

Le quattro puntate di "Un italiano all’inferno" ricostruiscono la sua vita ad Oslo attraverso le testimonianze di chi l’ha conosciuto. La moglie e i figli, innanzitutto, il suo amico più caro Antonio Domenico Trivilino, quelli del Circolo degli Italiani Danilo Rini, Giuseppe Grosso, Giuseppe Valvo, il militante politico di Red Luigino Natali, il sindacalista Reidar Lundeno del sindacato metalmeccanico al quale era iscritto. E, soprattutto, con la viva voce dello scrittore, che si racconta e legge alcune delle sue poesie.

Credits

a cura di Fabiana Carobolante con Daria Corrias e Lorenzo Pavolini

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key