Radio3

Contenuti della pagina

da lunedì a venerdì alle 19.45

La scuola dei genitori di Montesole: i bisogni dell’educazione

slcontent

documentario e musiche di Francesco Frisari

«Infanzia è una corruzione di Ninfanzia: periodo della vita che l’uomo consuma sotto l’autorità di Anzia, ninfa delle primizie. (Anzia da «ante», prima)»

Alberto Savinio, Infanzia di Nivasio Dolcemare

 

Cinque famiglie, tutte trasferitesi a vivere sull’appenino bolognese dalle loro origini cittadine, si sono trovate e riconosciute nell’idea di voler educare loro stesse i loro figli senza delegare allo stato o ad estranei. Hanno così costruito, anche fisicamente, in un podere nei luoghi della strage di Marzabotto, la Scuola dei bambini di Montesole: autogestita, familiare e libertaria, ma soprattutto contro la cultura dell’infanzia contemporanea che, a loro dire, insiste in maniera  innaturale su un’autonomia forzata dei bambini, che mira a raggiungere troppo presto - «così l’adulto non si stacca mai, perché la fase di stacco e maturazione non è arrivata al momento giusto, è come mettere le mele nel frigorifero rispetto a farle maturare sull’albero». E così senza troppa paura di eccessivi legami con i propri figli  due  madri, maestre anche nella scuola pubblica, e alcuni padri insegnano ai 6 bambini dai 3 agli 8 anni, cercando un grande rapporto con la natura in cui  sono immersi, ma anche un’essenziale e per loro centrale rapporto con la natura dei figli e dell’infanzia, con un attentissimo rispetto dei suoi bisogni e richieste, anche quelle più difficili, dall’aggressività al non voler mettersi a scrivere.

Con le loro vive voci, e qualche intervento di quelle dei loro figli, i dieci genitori raccontano le loro scelte, la complicata vita quotidiana di una scuola da gestire ogni giorno, le difficoltà con la loro stessa idea dei bisogni dell’infanzia  - «Vederli tanto liberi fa paura… Se mi dice no cosa faccio? Li costringiamo?» . E poi ancora i conflitti fra le diverse famiglie,  simili in molte delle scelte di vita eterodosse, dai parti naturali all’allattamento prolungato, ma che pure si ritrovano a dovere e voler gestire forti carichi emotivi: «Fare scuola ai propri figli e intanto ad altri che non sono tuoi figli non è facile, ad esempio io posso avere dei dubbi su come stai gestendo il disagio di mio figlio rispetto al tuo…»

Per chi volesse a pagina 16 della rivista Fuori Area c’è un articolo che racconta la loro storia

Credits

a cura di Elisabetta Parisi con Daria Corrias e Lorenzo Pavolini

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key