Radio3

Contenuti della pagina

______

Trenta uomini in barca. I mondiali di calcio Brasile 1950

slcontent
di Francesco Frisari e Vittorio Martone 
voce narrante Giulia Frezza



Ogni tanto le storie delle sconfitte sono più interessanti di quelle delle vittorie. Nel 1950 la nazionale italiana di calcio andò ai Mondiali in Brasile a bordo della nave Sises. Quindici giorni di traversata, da Napoli al porto di Santos con una tappa alle Canarie, con i palloni che cadevano in mare, i delfini come compagni, i piani inferiori pieni di emigranti, il caldo, la nausea, gli scherzi e i pochi allenamenti. Ovviamente la “spedizione” andò male: la squadra fu eliminata nel girone, battuta 3-2 da una Svezia di dilettanti senza che a nulla servisse la successiva vittoria per 2-0 contro il Paraguay. Il Mondiale invece se lo aggiudicò a sorpresa l’Uruguay, battendo in finale per 2-1 il Brasile in quella tragedia collettiva ricordata come il “Maracanaço”.Quattro giocatori di quella nazionale raccontano gli assurdi campionati in cui si trovarono a giocare durante la seconda Guerra Mondiale; la storia del Grande Torino, la cui scomparsa nel disastro aereo di Superga fu il principale motivo per cui si decise di andare in nave ai Mondiali del 1950; quel particolare campionato del mondo, il primo dopo l’interruzione di dodici anni dovuta alla guerra, e quello strano viaggio. Il mare fa sempre il suo effetto e trasforma trenta uomini nei compagni dispettosi di un “collegio galleggiante”, li fa affacciare alle ringhiere a parlare alle onde, alcuni li fa ingrassare e altri smagrire, a qualcuno fa perdere la testa, oltre alla forma.
Questo viaggio è raccontato anche in immagini nella preview di un documentario realizzato con la produzione del comitato regionale Emilia-Romagna dell’Unione Italiana Sport Per tutti.
 
I quattro giocatori intervistati sono: Amedeo Amadei, centravanti della Roma, 90 anni; Giuseppe Casari, portiere dell’Atalanta e del Napoli, 90 anni; Osvaldo Fattori, mediano dell’Inter, 89 anni; Egisto Pandolfini, ala della Fiorentina e dell’Inter, 86 anni.

Prodotto in collaborazione con Uisp Emilia-Romagna


Credits

a cura di Fabiana Carobolante con Daria Corrias e Lorenzo Pavolini

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key