Radio3

Contenuti della pagina

dal lunedì al venerdì alle 19.45

Il Tempo dei Giusti

slcontent

di Diego Marras

Il termine “giusto” è utilizzato dalla tradizione ebraica per indicare i non ebrei che hanno rispetto per Dio e, dopo la Seconda Guerra Mondiale, coloro che hanno agito in modo eroico, a rischio della propria vita, per salvare anche un solo ebreo durante il genocidio nazista.

In questo ciclo di Tre Soldi si racconta la storia di Ezio Giorgetti, albergatore di Bellaria che, nel 1943 salvò 38 ebrei con l’aiuto del maresciallo dei carabinieri Osmar Carugno.  Nel 1964  Ezio Giorgetti viene riconosciuto “giusto tra le Nazioni”, primo italiano a ricevere questa onorificenza. Ci racconta la sua storia Emilio Drudi, autore del libro “Un cammino lungo un anno. Gli ebrei salvati dal primo italiano Giusto tra le Nazioni”, ed. Giuntina 2012.

Nel 1950 lo Stato di Israele ha istituito lo Yad Vashem, il Mausoleo di Gerusalemme per ricordare le vittime dell’olocausto. Ne parliamo con Leone Paserman, presidente della Fondazione Museo della Shoah, e David Silberklang, storico dello Yad Vashem. Ascoltiamo, inoltre, il filosofo Giorgio Agamben che articola una riflessione sulle differenze tra il Diritto e la Giustizia.

Tra le testimonianze quella di Joseph Konforti, un sopravvissuto al genocidio nazista in un’intervista di Gualtiero Gori.


Credits

a cura di Fabiana Carobolante con Daria Corrias e Lorenzo Pavolini

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key