Radio3

Contenuti della pagina

dal lunedì al venerdì alle 23.20

Pina Bausch, lo sguardo azzurro

slcontent
Di Leonetta Bentivoglio

pina baush"Col suo volto aristocratico, tenero e crudele, misterioso e familiare, Pina Bausch mi sorrideva per farsi conoscere. Una monaca col gelato, una santa coi pattini a rotelle, un volto da regina in esilio, da fondatrice di un ordine religioso, da giudice di un tribunale metafisico, che all'improvviso ti strizza l'occhio" (Federico Fellini)

Ad un anno dalla scomparsa Leonetta Bentivoglio fa un ritratto di Pina Bausch attraverso il racconto di amici e collaboratori della grande danzatrice e coreografa tedesca.

Credits

A cura di Fabiana Carobolante, con Maria Angela Spitella e Daria Corrias

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key