Radio3

Contenuti della pagina

da lunedì a venerdì alle 19.45

La scuola Steiner-Waldorf, percorsi di conoscenza

slcontent

di Enrico Guttuso e Maurizio Fei


Il nostro obiettivo: elaborare una pedagogia che insegni ad apprendere, ad apprendere per tutta la vita dalla vita stessa.
Rudolf Steiner

 

Il movimento pedagogico steineriano ha avuto inizio con la fondazione della prima scuola Waldorf, avvenuta a Stoccarda nel 1919 per iniziativa dell’industriale Emil Molt, proprietario della fabbrica di sigarette Waldorf Astoria. Molt, desideroso di realizzare una scuola di tipo nuovo per i figli dei suoi dipendenti, si rivolse a Rudolf Steiner, filosofo, artista e uomo impegnato in un vasto rinnovamento sociale, il quale aveva già in precedenza affrontato i temi dell’educazione. Da questa prima scuola Waldorf partì il movimento per il rinnovamento pedagogico noto sotto questo nome e ora diffuso in tutto il mondo. In Italia la prima scuola Waldorf fu fondata a Milano alla fine degli anni ’40. Oggi tale realtà consta di una scuola dell’infanzia, una scuola del primo ciclo e una scuola superiore. Negli ultimi dieci anni si assiste ad una rapida espansione di realtà scolastiche che adottano la pedagogia Steiner-Waldorf in tutti i continenti e tutte le culture del mondo. A differenza di altre iniziative educative a livello globale che cercano di esportare modelli culturali occidentali, questa pedagogia si dimostra davvero universale, capace di essere rielaborata e applicata con successo nel rispetto di qualsiasi contesto sociale e religioso. Oggi le scuole dell’infanzia Steiner-Waldorf nel mondo sono più di millesettecento e le scuole più di mille. In Italia, fra scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado, si contano più di 60 realtà. Un mosaico di testimonianze raccolte dai due autori, Enrico Guttuso e Maurizio Fei, attraverso le interviste a maestri, genitori ed ex allievi delle Scuole Steiner-Waldorf, comunemente dette Scuole Steineriane.  

 

 

Credits

a cura di Fabiana Carobolante, Elisabetta Parisi, Daria Corrias e Lorenzo Pavolini

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key