Radio3

Contenuti della pagina

___

Condominium

slcontent

Come ti rompo le scatole
di Alessia Rapone

con la partecipazione di Rosamaria, Carlo, Gianluca, Loredana, Silvio, Marisa, Rosa, Roberto, Sabrina, Carmen, Francesco, Francesca.

In un’architettura lineare e popolare, dove “popolare” significa tutti uguali e inscatolati negli stessi appartamenti, le relazioni umane possono ancora fare la differenza e rendere il condominio una comunità. Come?
Il 6 settembre 2013 viene uccisa Maria Giuseppina Tescione, un’anziana signora che abita a via Prenestina a Roma. Principale indiziato dell’omicidio, il nipote che viveva con lei. L’omicidio diventa l’occasione per riflettere sui rapporti fra le persone all’interno di un sistema chiuso come è un condominio. I muri sottili degli appartamenti moderni permettono di sentire tutto eppure di farsi gli affari propri, il bisogno di intimità e protezione non è funzionale a se stesso e rende esposti comunque, tanto vale provare a rompere le scatole.
Si ci alza dal divano o dalla sedia, si inizia a bussare alla porta di alcuni condòmini, a prendere un tè, ad ascoltare e registrare. E mentre si parla di disagio e di porte chiuse, le porte continuano ad aprirsi e a far corrente per storie, musica, proposte di cambiamento. 
Condominium crea un’occasione di incontro e confronto fra condòmini sulla realtà in comune, ossia la vita dentro lo stesso palazzo e lo stesso desiderio di maggiore e più significativa conoscenza reciproca. 

Condomium è anche un esplicito riferimento al romanzo di James G. Ballard High Rise, del 1975, in Italia tradotto col titolo Condominio o Condominium, appunto.

Con le musiche originali di Sergio De Vito, la voce di Andrea Martella

Credits

a cura di Elisabetta Parisi con Daria Corrias e Lorenzo Pavolini

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key