Radio3

Contenuti della pagina

_____

Dispersi. Sulle tracce di 236 ragazzi

slcontent
di Marzia Coronati e Elise Melot


A marzo del 2011 quattro barche hanno lasciato le coste tunisine alla volta dell'Italia. I 236 ragazzi che vi viaggiavano si sono persi nel nulla. Dal giorno della loro partenza i familiari non sanno più nulla di loro, alcuni telefoni ancora squillano ma nessuno risponde. In quelle settimane concitate, il mare era ultra-sorvegliato: c'era la Nato, la guardia costiera italiana e tunisina, la polizia e la finanza, ma le autorità italiane e tunisine non hanno saputo rispondere alle domande delle famiglie, che da oltre un anno chiedono insistentemente: "Dove sono i nostri figli?". Amisnet e Stalker sono andate in Tunisia e hanno incontrato le famiglie dei dispersi, insieme hanno costruito un modo per portare le voci, richieste, emozioni dei cari in Italia. Le mamme dei ragazzi ci hanno consegnato degli splendidi canti, messaggi struggenti nei quali chiedono ai loro figli di tornare a casa e alle istituzioni di dare loro una risposta. Intanto, a un anno di distanza da quei fatti, la gioventù tunisina si prepara a partire, così come hanno fatto migliaia di ragazzi la scorsa primavera.

foto di Giulia Fiocca

Credits

a cura di Fabiana Carobolante con Daria Corrias e Lorenzo Pavolini

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key