Radio3

Contenuti della pagina

Da lunedì 19 a martedì 27 gennaio molti spazi radiofonici per non dimenticare
slcontent

RAI RADIO3 per il Giorno della Memoria
--
19 - 27 gennaio 2015

Quest’anno  in occasione di del settantesimo anniversario della liberazione del Campo di Auschwitz (27 gennaio 1945) Rai Radio3 rinnova ed accresce il suo impegno per non  dimenticare  una delle più grandi vergogne dell’umanità, sicuramente la grande tragedia che ha segnato il secolo che abbiamo alle spalle.

In collaborazione con la Regione Toscana e il Museo della Deportazione di Prato Radio3 parteciperà al progetto Treno della Memoria 2015.

In compagnia di circa 600 studenti degli Istituti di istruzione secondaria della Toscana, una rappresentanza di studenti universitari, decine di insegnanti,  alcuni storici e soprattutto alcuni sopravvissuti ai campi di sterminio, il direttore di Radio3 Marino Sinibaldi, insieme ad alcuni redattori, effettuerà il viaggio in treno fino ad Auschwitz-Birkenau per realizzare una serie di radiodocumentari e per coordinare vari incontri tra i  testimoni della Shoah e i ragazzi.

Saranno presenti  le sorelle Andra e Tatiana Bucci, deportate ancora bambine ad Auschiwitz, Marcello Martini, staffetta partigiana deportato a Mauthausen, Vera Michelin Salomon, antifascista incarcerata in una prigione nazista in Germania, Vera Vigevani Jarach fuggita dall’Italia in Argentina per sottrarsi alle leggi razziali e madre di Franca, sequestrata, torturata e uccisa a diciotto anni nei terribili “voli della morte” della dittatura di Videla.



Da lunedì 19 al 23 gennaio

Alle ore 20.00 (mercoledì 21 alle ore 22.00) all’interno di Radio3 suite saranno trasmessi materiali raccolti durante il viaggio in Polonia mentre sabato 24 e domenica 25 gennaio alle ore 22.00 saranno trasmessi i due radiodocumentari  realizzati a partire da quest’esperienza. Nella convinzione che “fare memoria” corrisponda sempre più ad un’urgenza del presente e nella speranza che il bagaglio di emozioni e di riflessioni che riporteremo dal viaggio  possa  servire a tutti noi a non distrarci  dalle derive dell’intolleranza, del fondamentalismo, del principio di gerarchia tra le persone, i generi, i popoli, le religioni che insanguino il nostro mondo.

Domenica 25 gennaio

Alle ore 11.50,  all’interno del Concerto del Quirinale di Rita Marcotulli e Luciano Biondini, partecipazione speciale di Raiz che eseguirà canti ebraici tradizionali

Lunedì 26 gennaio

Alle ore 21.00 in diretta dall’Auditorium Parco della Musica di Roma Tutto ciò che mi resta. Il miracolo della musica composta nei lager. Concerto per il Giorno della memoria con la partecipazione straordinaria di Ute Lemper, voce narrante Marco Baliani  e alle 22.45 per Teatri in prova, Laura Palmieri parlerà con i protagonisti dello spettacolo, Il Vicario di Rolf Hochhuthm,adattamento e regia Rosario Tedesco. Un soldato tedesco e un prete italiano, s'incontrano nel teatro della storia. Di fronte alle atrocità del lager, scoprono tutta l'ipocrisia delle loro esistenze, la follia del mondo.

Martedì 27 gennaio - Giorno della Memoria

Alle ore 20.30, serata in diretta dal Teatro delle Muse di Ancona con la proposta del melologo Sopravvissuti tratto da I Cannibali di George Tabori  con musiche originali di Claudio Rastelli e voce recitante Elio De Capitani; la partecipazione di Gilberto Salmoni, deportato a Buchenwald, i racconti e le testimonianze di molti rappresentanti della Comunità ebraica anconetana.
 

La giornata del 27, che vedrà tutto il Palinsesto della rete  punteggiato dalle voci degli studenti raccolte durante il viaggio di ritorno da Auschwitz , si concluderà  (ore 23.00) con la proposta ,in differita dalla Philharmonie di Berlino, del concerto dedicato alle vittime dell’Olocausto che vedrà protagonista la formazione cameristica dei Berliner Philharmoniker diretta da Simon Rattle e Ohad Ben-Ari. In programma musiche di MahlerBruchAchron e Ben-Ari.


Credits

a cura della redazione
Radio3 Suite
per il web:
Paolo De Chellis
Alessandro Petrocco
Benedetta Annibali

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key