Radio3

Contenuti della pagina

Puntate 2014

30 dicembre 2014: Dalla fotografia al web

Ascolta

Per una metafisica dell'immagine: apriamo con un articolo che analizza filosoficamente come cambia il ruolo della fotografia nel web. Poi leggiamo l'estratto di una vecchia intervista a Federico Fellini, infine Raffaele La Capria ci rivela la sua lettura di Elena Ferrante e la riscoperta della sua Napoli.

29 dicembre 2014: Eravamo io, Gadda, Calvino e Pasolini

Ascolta

"Non ho mai saputo distinguere tra vita e letteratura": apriamo con un'intervista a Pietro Citati. Proseguiamo con una notizia: fu Winston d'Arabia? Leggiamo dell'ossessione di Churcill per l'islam. E poi il critico Tv criticato, anche dal Quartetto Cetra, e l'accordo segreto dei Beatles. 

26 dicembre 2014: Chi è il pittore della domenica?

Ascolta

Pittura, filosofia, neologismi (anche di stampo calcistico) e piccolo elogio del sonno: buon Santo Stefano da Pagina3

25 dicembre 2014: Buon Natale, buone letture e buon ascolto da Pagina3

Ascolta

Buon Natale anche agli accumulatori seriali, apriamo parlando di loro. E poi delle fotografie di Dondero, del jazz, di libri in salumeria... Infine un quesito etico: siete tipi da pandoro o da panettone? Noi a #Pagina3 festeggiamo anche tracciando un profilo psicologico degli amanti dei due dolci tradizionali del Natale.

Foto di Mario Dondero.

24 dicembre 2014: Sopravvivere alle feste: si può?

Ascolta

Sopravvivere alle feste, si può? Le istruzioni dello scrittore Francesco Piccolo. Poi parliamo di #unilibroèunlibro: benvenuta iva al 4% anche sugli ebook. Poi sognamo con il magico mondo di Oz raccontato da Michele Mari e con le letture ad alta voce del maestro Giuseppe Pontremoli

23 dicembre 2014: Progressisti anti-Kennedy

Ascolta

Apriamo con un articolo di stampo storico, che analizza quali furono le posizioni che gli intellettuali presero su Cuba nel periodo Kennedy. Torniamo sul caso Carocci-Mulino e chiudiamo con una nota sognante, quella dei "profumi" letterari...

22 dicembre 2014: Il signore degli uccelli

Ascolta

Elogio del pollo, raccontando della sua parabola da divinità a cibo di strada. Passiamo al linguaggio dei social network, pare che la brevitas del latino sia perfetta per Twitter e i suoi 140 caratteri. Chiudiamo in musica, con Bob Dylan

19 dicembre 2014: Scoperta una nuova nuvola

Ascolta

Come cambia la società se si vive fino a cent'anni? Un lungo articolo uscito su The Atlantic ne analizza le conseguenze. E poi scienze e sogno: è stata trovata e catalogata una nuova nuvola. Poi torniamo sul caso Carocci-Il Mulino e chiudiamo con le consuete anticipazioni dei supplementi culturali del fine settimana

18 dicembre 2014: La città dei Dogi in agonia

Ascolta

"Venezia muore" è un amara verità ed è il titolo di un saggio di Salvatore Settis. Apriamo leggendo una riflessione sulla città dei Dogi e sulla sua situazione politca e culturale. Proseguiamo leggendo una splendida lettera, finora inedita, di Oscar Wilde e chiudiamo con Renato Zero e i #6libridiseparazione tra Orson Welles e Ron Howard

17 dicembre 2014: La colpa nascosta di Lakatos

Ascolta

Riapriamo una pagina tragica della storia contemporanea, parlando del destino, finora sconosciuto, che toccò a una giovane ebrea ungherese e della colpa nascosta di Lakatos. Poi leggiamo dello scandaloso ritorno di Huellebecq, che mischia il destino della Francia con quello del fanatismo islamico, e ci chiediamo se sia possibile "distruggere" internet

16 dicembre 2014: Come salvarsi la vita con la musica

Ascolta

La musica può guarire? Iniziamo leggendovi un articolo che parla di melodie terapeutiche. Poi viaggiamo, anche con la telepatia, per vedere cosa succede al mondo fantastico del Tibet. Chiudiamo leggendo della magia solare della conoscenza e ancora con la musica, quella preveggente di Jim Morrison

15 dicembre 2014: La vita segreta delle password

Ascolta

Ognuno di noi possiede decine di password che regolano e "custodiscono" tante nostre azioni: iniziamo leggendo un articolo che ci racconta la vita segreta delle password, quali sono quelle più facili da indovinare e quelle davvero blindate. Poi parliamo di Dino Campana, dello sciopero della casa editrice Carocci e delle piccole innocenti disonestà che incrinano l'etica dei cittadini.

11 dicembre 2014: Arte e letteratura interpretano l'Italia di oggi

Ascolta

Quali opere artistiche o letterarie interpretano meglio l'Italia di oggi? Abbiamo cercato di scoprirlo insieme ai vostri suggerimento e leggendo articoli che parlano di Corrado Alvaro, Pulp Fiction e Machiavelli

10 dicembre 2014: Tutti Stranieri anche a Pagina3

Ascolta

Stamattina, per la Giornata Internazionale dei Diritti Umani, Radio3 dedica una programmazione speciale alle testimonianze e alle storie di rifugiati, esuli e stranieri che sono arrivati in Italia spesso sfidando la morte. Il nostro co-conduttore è Lasrak Benkadi, di Orano, Algeria

9 dicembre 2014: Parlare come Dante? Lo facciamo tutti i giorni...

Ascolta

"Stai fresco", "Senza infamia e senza lode", "Galeotto fu"... Quante espressioni dantesche usiamo senza nemmeno accorgercene? Ne leggiamo alcune in apertura. Poi parliamo del nuovo linguaggio politico secondo lo scrittore Christian Salmon. Chiudiamo con una riflessione sullo stato dell'editoria italiana e con una lettera che Einstein scrisse a Marie Curie

8 dicembre 2014: Heidegger antisemita?

Ascolta

Apriamo con due riflessioni su Martin Heidegger e il suo anisemitismo, a firma Vattimo e Ceronetti. Poi leggiamo di Georges Perec e del gioco del Go. Ancora filosofia con Philippe Forest e il suo romanzo sul Gatto di Shroedinger, un gatto che conduce agli interrogativi fondamentali. Infine vivario, o bestiario, di Maurizio Maggiani

5 dicembre 2014: Il diritto di Elena Ferrante di restare nell'ombra

Ascolta

Perché uno scrittore deve necessariamente esporsi? La misteriosa Elena Ferrante, in un'intervista, spiega perché ha scelto di rimanere nascosta. Poi la storia di Jimmy White e quella dei #BadSexAwards, le peggiori scene di sesso in letteratura. Chiudiamo con le consuete anticipazioni dei supplementi culturali che usciranno nel fine settimana

4 dicembre 2014: L'amante del misogino Gadda

Ascolta

Apriamo con la (finora) segreta storia d'amore dell'ingegner Gadda. E poi ancora scrittori, ma quelli giovani contemporanei: come si sentono quando esce un loro romanzo? Infine, attraverso la pittura di Pollock, parliamo del rapporto tra arte e scienza.

3 dicembre 2014: La musica di Petrucciani e di Paul Wittgenstein

Ascolta

Normalità e disabilità: ne parliamo leggendo articoli che parlano di due virtuosi della musica, Michel Petrucciani e Paul Wittgenstein. Poi ricordiamo Giampaolo Rugarli, che fu banchiere e scrittore. Chiudiamo con Peter Sloterdijk e con la Food Economy.

2 dicembre 2014: Il marchese De Sade e la gentrification

Ascolta

Cosa c'entra il marchese De Sade con il fenomeno della gentrificazione? Lo scopriamo leggendo il primo articolo... Poi cerchiamo di capire chi sono gli "assassini della domenica". Infine, parliamo del caso Pasolini, e si riapre la battaglia per la verità

Primo dicembre 2014: Da Sade ai Peanuts

Ascolta

Una riflessione sul male: dai libri osceni di De Sade, mai messi all'Indice, alla Shoah dei bambini, fino alla breve vita di Charlotte Broun, eliminata in malo modo dal padre dei Peanuts

28 novembre 2014: Addio P.D.James

Ascolta

God Takes The Queen: apriamo con la scomparsa di P.D. James. Poi parliamo di volti, replicati, esplosi, dalle maschere antiche a Francis Bacon. Chiudiamo in musica, con A Love Supreme e John Coltrane.

27 novembre 2014: Un ricordo di Borges

Ascolta

Oggi cominciamo da Jorge Luis Borges, leggendo un'intervista a Maria Kodama, che fu sua moglie. Poi: sapete chi è l'autore del grosso toro che è diventato il simbolo di Wall Street? Si tratta di uno scultore italiano, che è molto lontano dalle logiche dell'alta finanza. E poi, a parte la questione dell'Iva, perché in Italia gli ebook non vendono? Infine cinema, italiano e non, dal Festival di Torino.

26 novembre 2014: Ferguson in fiamme

Ascolta

Apriamo con un'intervista a Toni Morrison sui fatti di Ferguson e sulle responsabilità di Obama. Proseguiamo leggendo degli ultimi novanta minuti di Youkio Mishima, della "decadenza" del latin lover all'italiana, di Alan Pauls e del Nobel della letteratura Patrick Modiano.

25 novembre 2014: Sciascia su Moro

Oggi partiamo da Leonardo Sciascia a 25 anni dalla scomparsa. Proseguiamo cercando di capire a che punto è la notte in Italia sulle politiche dell’integrazione. Infine leggiamo la lettera, ritrovata dopo sessant'anni, che ispirò On the Road.  

24 novembre 2014: Litigio con Napoli

Ascolta

Oggi cominciamo con una lezione di letteratura di Raffaele La Capria, un estratto di una conferenza che lo scrittore tenne alla Sorbona in cui parte dal concetto di napoletanità per spingersi più lontano. Poi diamo la parola a un altro scrittore, Aldo Busi, e a Umberto Veronesi. Chiudiamo con un'intervista a Mel Brooks per i 40 anni di Frankenstein Junior.

21 novembre 2014: Le belle lettere

Ascolta

Oggi iniziamo parlando della scomparsa delle lettere. Proprio mentre la corrispondenza cartacea sta per essere soppiantata da quella elettronica, esce un libro che celebra le vecchie lettere. Poi ci chiediamo, insieme allo scrittore Hanif Kureishi, perché alcuni giovani islamici nati in Inghilterra, Francia e Italia decidono di aderire all'Isis. Infine una storia del 900, quella di Joseph Mitchell.

20 novembre 2014: La cultura nei giornali, nelle riviste e nel web

Ascolta

Apriamo con una riflessione di Salmon sullo storytelling applicato alla classe politica. Poi parliamo leggiamo un racconto sull'ultima settimana de L'Aquila prima del terremoto e del monito di Sciascia, a 25 anni dalla sua morte.

19 novembre 2014: La rassegna stampa culturale di Pagina3

Ascolta

Vito Mancuso risponde a Umberto Veronesi su una vecchia questione: la presenza del Male smentisce l'esistenza di Dio?  Continuiamo con il dibattito sulle periferie rileggendo un pezzo de "Il contagio" di Walter Siti.  Infine si parla di Dylan e della musica da Big Pink filologicamente restituitaci in toto

18 novembre 2014: Roma, città (ri)aperta

Ascolta

Oggi parleremo di città, a partire da Roma tra rabbia e splendore. Poi territori violati, tra alluvioni e speculazione edilizia raccontiamo l'esempio virtuoso di un comune che ha detto un no definitivo alla cementificazione. Infine leggiamo di Knut Hamsun e degli scrittori che si sono compromessi coi sistemi totalitari

17 novembre 2014: Philip Roth e Portnoy

Ascolta

Cominciamo da Philip Roth che, 45 anni dopo, torna a parlare del suo romanzo che più fece scandalo e che più successo ottenne: Il lamento di Portnoy. Poi ci parliamo di giornalismo precario e delle città italiane dilaniate dal degrado delle periferie, dalla cementificazione e dal dissesto idrogeologico. Infine focus sulla musica italiana, gli artisti riflettono sul binomio crisi finanziaria/crisi creativa, da Mogol a Guccini.

14 novembre 2014: Tor Sapienza, banlieue italiana?

Ascolta

Apriamo con una guerra tra poveri: dopo i fatti di Tor Sapienza a Roma, sui giornali si cerca di capire a che punto è l'emergenza sociale nelle periferie italiane e quali sono le radici culturali a cui aggrapparsi per scongiurare il peggio. Poi leggiamo direttamente le parole di Jonathan Coe quale rapporto intercorre tra uno scrittore e e i suoi personaggi. E ancora, un focus sul Liceo Classico, che oggi subirà un procedimento giudiziario molto particolare con Umberto Eco come avvocato difensore. Infine una riflessione sul successo delle serie tv americane e le consuete anticipazioni dei supplementi culturali del fine settimana

13 novembre 2014: Werner Herzog

Ascolta

Apriamo con una bella intervista al grande regista Werner Herzog, e continuiamo parlando con lo scrittore americano Richard Ford del suo nuovo romanzo che racconta le ferite portate dall'uragano Sandy sulla costa orientale degli Stati Uniti. Infine leggiamo un articolo di Rosaria Capacchione, giornalista del Mattino e deputata Pd, che insieme a Roberto Saviano era stata minacciata dai Casalesi

12 novembre 2014: Sicilia metafora dell'Italia

Apriamo parlando della Sicilia come metafora dell'Italia, letta attraverso una riflessione sul film Belluscone di Franco Maresco. Poi leggiamo del nuovo libro di Guido Ceronetti e un articolo dello scrittore argentino Alberto Manguel che racconta di come i personaggi letterari a volte sembrino più vivi delle persone reali. 

11 novembre 2014: Europa e l'identità debole

Ascolta

Oggi iniziamo domandandoci cos'è l'Europa, un continente freddo e amministrativo costruito su vincoli economici o ha una matrice più profonda e molto più interessante? Torniamo a parlare del caso Cucchi, dando voce a scrittori e artisti. Poi leggiamo di un regista di culto, Claudio Caligari. E chiudiamo con il teatro di Eduardo.

10 novembre 2014: La nostra parte bestiale

Ascolta

Apriamo con una riflessione, anche filosofica, sulla nostra parte animale. Poi parliamo di Malcom Lowery, di meritocrazia e di Zerocalcare.

7 novembre 2014: Kabarett

Ascolta

Venticinque anni dalla caduta del Muro. Ma la Berlino di Weimar aveva il Kabarett. Poi raccontiamo le fiabe (da incubo) di Andersen e le finestre degli scrittori. Chiudiamo con le consuete anticipazioni dei supplementi culturali del fine settimana.

6 novembre 2014: Piccolo genio al CERN

Ascolta

Oggi parliamo della storia del genietto italiano che, accettato dal Cern, non riesce ad andarci per motivi disciplinari a scuola. Alle disavventure della mentalità degli italiani sembra rispondere Alfonso Berardinelli sulle pagine del Foglio. Infine, leggiamo di come i librai indipendenti cercano di sopravvivere a Amazon.

5 novembre 2014: Fabiola Gianotti, signora delle particelle e del CERN

Ascolta

Oggi cominciamo parlando di donne italiane al comando, non in Italia. Fabiola Gianotti è il nuovo direttore del CERN. Poi parliamo degli scontri di piazza dello scorso 29 ottobre durante il corteo degli operai dell'acciaieria di Terni: c'è una versione ufficiale, smentita dai video. Infine Mozart stroncato dal Wall Street Journal: non sarebbe stato un buon dirigente d'azienda.

4 novembre 2014: Olmi porta Giobbe in trincea

Ascolta

Il nuovo film di Ermanno Olmi riflette sulla Grande Guerra e celebra la memoria come forma di perdono. Pasolini sulle orme di Jack Kerouac, storia di un libro scritto viaggiando per l'Italia. Sui giornali si continua a parlare del caso Cucchi, con campagne twitter e riflessioni sull'esposizione del corpo morto, sia pure per immagini. Chiudiamo con i gusti letterari di Bruce Springsteen.

3 novembre 2014: Caso Cucchi

Ascolta

Apriamo parlando di Stefano Cucchi. Poi leggiamo di Nick Hornby, Joe Sacco e di come sconfiggere i troll.

31 ottobre 2014: Eduardo

Ascolta

Camilleri ricorda Eduardo De Filippo, apriamo così la puntata per ricordare Eduardo a trent'anni dalla sua morte. Rimaniamo a Napoli con Elena Ferrante. Poi ancora scrittori e città: immaginiamo una società totalitaria nel nome della trasparenza digitale con The Circle di Dave Eggers. Infine artisti e vignette: Altan e Zerocalcare

30 ottobre 2014: Tradurre Levi

Ascolta

Cominciamo da Primo Levi, le cui "Opere complete" sono state appena tradotte e pubblicate negli Stati Uniti. Da dove vengono le grandi idee? I consigli di Isaac Asimov che, contattato dal MIT nel 1959, provò a spiegare agli americani il segreto della creatività. Poi parliamo di Isis e su come si comunica (e spettacolarizza) la guerra. Infine Raffaele La Capria ricorda Eduardo De Filippo.

29 ottobre 2014: Michelangelo, il mistero del 33° dente

Ascolta

Oggi cominciamo volando alto: con Michelangelo e il mistero del trentatreesimo dente. Parliamo poi del nuovo sito di Internazionale e del reportage sui prigionieri delle fabbriche. Per restare nell'attualità leggiamo un pezzo su David Quammen, sul suo libro Spillover e sulle epidemie. Infine si parla dei nuovi schiavi delle università italiane (stop al ricatto del lavoro gratis)

28 ottobre 2014: Apocalittico sarà lei. Intervista a Umberto Eco

Ascolta

"Apocalittici e integrati" di Umberto Eco ha compiuto 50 anni, e parliamo con lui di come è cambiato il mondo della comunicazione analogica dal 1964 ad oggi. Poi Mario Calabresi ricorda di quando Carlo Levi partì per l'India e poi per la Cina per raccontare agli italiani dei mondi allora lontanissimi. Infine si parla di paure, dalle fobie quotidiane all'attesissimo ritorno di Twin Peaks ai tempi dei social network.

27 ottobre 2014: Dylan Thomas

Ascolta

Oggi, 100 anni fa, nasceva Dylan Thomas. E nelle terze pagine dei quotidiani italiani non se ne parla. Ma noi ne parliamo lo stesso.

Meglio la Recherche o i Buddenbrook? Risponde Aldo Busi, parlando di autofiction. Infine strane coppie: la numero uno è formata da Giacomo Leopardi e Antonio Ranieri, la numero 2 da Adriano Panatta e da Paolo Villaggio.

24 ottobre 2014: Studenti-Sardine

Ascolta

Si può vivere in 7 metri quadri ed entrare di schiena perché la porta è troppo bassa? Se sei uno studente sì. Poi ci colleghiamo con Radio3 Scienza in diretta dal Festival della Scienza di Genova e diamo le consuete anticipazioni dei supplementi culturali del fine settimana.

23 ottobre 2014: La mia Biennale con Marx

Ascolta

Apriamo con un'intervista a Okwui Enwezor, direttore della Biennale di Venezia. Poi si parla di giornalismo, sia quello sul web, ma che sia di qualità e pagato, come accade a Mediapart, e poi quello da scoop coraggiosi come quello di Ben Bradlee, ex direttore del Washington Post, scomparso ieri.

22 ottobre 2014: Il Nobel prigioniero

Ascolta

Apriamo le leggendo della situazione del premio Nobel per la Letteratura Liu Xiaobao, chiuso in prigione. Il filosofo francese Fabrice Hadjadj paragona le dinamiche di Google a quelle dell'Isis. Il digitale può salvare l'italiano? Se ne parla sul Corriere della Sera. Infine biodiversità: il genetista Barbujani.

21 ottobre 2014: Le lanterne cinesi non sono extraterrestri

Ascolta

Avvistamenti Ufo o solo lanterne cinesi? Se ne parla con Vladimiro Bubolotti presidente del CUN (Centro Ufologico Nazionale). Dagli avvistamenti extraterrestri alle beffe: l'ultima su Jack lo Squartatore e quella, che è proprio una bufala, sull'arresto di Banksy.

20 ottobre 2014: Giuda di Amos Oz

Ascolta

"Chi tradisce cambia il mondo" sostiene Amos Oz nel suo Giuda. Poi parliamo di "italiano" in occasione degli Stati Generali della lingua italiana, ci colleghiamo con il Festival del Cinema di Roma. Chiudiamo con un'ossessione che è diventata arte: sporcare il mitico White Album dei Beatles

17 ottobre 2014: Grammatica e virgolette

Ascolta

Apriamo con un articolo che riflette sul neoliberismo come forma di religiosità. Poi, nella #GiornataProGrammatica di Radio3 e grazie all'iniziativa #adottaunsegno, parliamo di virgolette con uno scrittore. Infine si parla della bellezza della noia e delle consuete anticipazioni dei supplementi culturali che escono nel fine settimana.

16 ottobre 2014: L'azienda congelò le mamme

Ascolta

Facebook e Apple fanno una proposta alle loro dipendenti:  la possibilità di congelare le uova. È una libertà in più o una sorta di minaccia? La scrittrice Drackulic parla del veleno nazionalista che ammorba ancora i Balcani. Infine un autoritratto, fantasmi inclusi, di Dario Argento

15 ottobre 2014: Le società matriarcali

Ascolta

Società matriarcali e gabbie aperte, apriamo con le riflessioni della filosofa tedesca Heide Goettner-Abendroth. Poi parliamo di razzismo e integrazione secondo la scrittrice africana Ngozi Adichie. Il carcere del Pueblo e la storia dell'Uruguay e, infine, capiamo cosa c'entra Mrs Clooney con i fregi del Partenone.

14 ottobre 2014: L'imprevedibilità della Storia

Ascolta

Apriamo con una riflessione di Vaclav Havel sull'imprevedibilità della storia, proseguiamo parlando della carte dei diritti del Web e della googlemap degli angeli del fango di Genova. Chiudiamo con un'intervista a Martone sul suo Leopardi e la sua Napoli.

13 ottobre 2014: Imparare al tempo del web

Ascolta

Al tempo del Web si impara meglio o si disimpara? Ne parliamo con Massimo Ammaniti, psicopatologo dello sviluppo. E poi un caso letterario tutto italiano sbarca in America e conquista il New Yorker e due maestri della fotografia: Berengo Gardin e Erwitt. Infine, un'intervista sul mestiere del traduttore

10 ottobre 2014: Premio Nobel Letteratura a Patrick Modiano

Ascolta

Oggi ritratti e interviste: quella a Fukuyama sullo stato della democrazia, a Buccellati sui rischi archeologici che corre la Siria attaccata dal Califfo, a Vivianne Westwood sulla sua concezione di femminilità, in occasione dell'uscita della sua autobiografia. E poi molti articoli sul Premio Nobel per la letteratura, Patrick Modiano e le consuete anticipazioni dei supplementi culturali che usciranno nel fine settimana.

9 ottobre 2014: La rotta atlantica dell'Europa

Ascolta

Dove sta andando l'Europa? C'è chic si chiede se dalla rotta atlantica si possa tornare indietro. Dalla Buchmesse arriva un altro attacco contro Amazon; poi leggiamo alcuni antidoti contro il pensiero unico e, infine, i Nove Comandamenti per la scrivere l'e-mail perfetta.

8 ottobre 2014: Bruxelles e le banche

Ascolta

L'economista gesuita Gaël ci parla di Bruxelles e della questione del credito e delle banche. Poi un test strampalato: sei o non sei anarchico? La risposta potrebbe sorprenderci. E ancora, le speranze dei librai britannici e il sorpasso avvenuto in questi giorni, si possono contare più connessioni che esseri umani.

7 ottobre 2014: Rushdie e l'uso della forza contro i fanatici

Ascolta

La Chiesa rischia il suicidio? Il filosofo Vattimo parla delle sfide che ancora dovrà affrontare papa Francesco. Torniamo all'Isis con una riflessione di Salman Rushdie sul fanatismo religioso e sul modo di combatterlo. E poi radio universitarie per il #radiopride

6 ottobre 2014: Buon compleanno alla Radio!

Ascolta

Celebriamo i 90 anni della Radio anche grazie ai vostri #3radioricordi e la puntata di Pagina3 di oggi parla di comunicazione a tutto tondo: il direttore dell'Economist sostiene che è impossibile bloccare le informazioni giudicate nocive, come i video dell'Isis; un'indagine statistica rivela che per formarsi opinioni "forti" non bastano tv e internet, e la carta stampata resta importantissima. Infine una rivolta controtendenza nell'autorappresentazione da social network, basta mostrarsi, no ai selfie!

3 ottobre 2014: Festival Internazionale

Ascolta

Storie di writer e di mistero quelle di Arturo Pérez-Reverte, di cui leggiamo un'intervista. Andiamo a Ferrara e ci colleghiamo con Radio3 Mondo in diretta dal Festival Internazionale, poi ascoltiamo cosa succede sul Lago d'Aral e infine vi anticipiamo cosa uscirà sui supplementi culturali del fine settimana

2 ottobre 2014: Premio Tenco

Ascolta

Oggi focus sul Premio Tenco: dai Plastic People of the Universe a Esther, la fisarmonicista dei lager. Poi leggiamo un'intervista a Mr Pixar che ci parla del rapporto tra potere e creatività e chiudiamo con i vostri 3 ricordi della radio.

1 ottobre 2014: D'Ormesson

Ascolta

Apriamo con un'intervista a Ormesson, una star del panorama letterario francese, che racconta anche la sua idea di Dio. Poi proponiamo un toto Nobel sulla Letteratura e un incontro col fotografo Roger Ballen, chiudiamo col teatro di Castellucci.

30 settembre 2014: Velo sì, tatuaggi no

Ascolta

Iniziamo con una riflessione sulla "parola del corpo" e il no del governo turco a tatuaggi e capelli colorati. Approdiamo in biblioteca, che per qualcuno è ancora "un porto franco contro solitudine e povertà". Chiudiamo col liscio, ce ne parla l'erede di Casadei

29 settembre 2014: Italiani e dialetto

Ascolta

Apriamo con un'intervista a Tullio De Mauro sullo stato dell'italiano e del rapporto che abbiamo con i dialetti. Poi un reportage molto interessante sui crimini sessuali visti da chi è dietro le sbarre, scrittori e giornalisti cercano di comprendere il punto di vista dei detenuti per reati sessuali. Ci spostiamo in Medio Oriente, leggendo un articolo che si chiede se sia giusto o meno censurare i video dell'orrore girati dai militanti Isis. Infine, chiudiamo con un compleanno, il 60 anni del Cern, che celebra anche la costruzione di una nuova Europa.

26 settembre 2014: Uno psicologo allo zoo

Ascolta

Su Internazionale si parla dell'intelligenza (e sensibilità) degli animali, mentre alcuni studi sosterrebbero che noi umani diventiamo sempre meno intelligenti. Poi leggiamo articoli su De Sade e su Cesare Beccaria, infine chiudiamo con le consuete anticipazioni dei supplementi culturali che escono nel fine settimana.

25 settembre 2014: Mangiare libri

Ascolta

Quale libro vorremmo diventare tanto da immaginare di divorarlo? Paolo Albani ci dà alcuni consigli su come farlo al meglio. Poi leggiamo ancora di libri, che non sono mai innocui, in un inedito di Giorgio Manganelli. Chiudiamo parlando di un libro appena uscito, che è una sorta di Spoon River italiana e della ricerca dell'essenza umana nelle reti neuronali

24 settembre 2014: Amis e McEwan

Ascolta

Due scrittori che si conoscono da quarant'anni e hanno condiviso esperienze, editori, numero di romanzi: un confronto tra Martin Amis e Ian McEwan. Da loro ci spostiamo per parlare di nomi, che sono importanti ma anche pesanti da portare. Cosa succede, ad esempio, a chi si chiama Hitler? E poi ancora, si parla di Pasolini e del Vangelo secondo Mattero, di coincidenze e di lettere d'amore

23 settembre 2014: Scoop dal divano di casa

Ascolta

Apriamo con la storia di Eliot Higgins, che fa scoop dal divano di casa sua. Poi parliamo degli schermi, che sono diventati gli specchi delle nostre brame. Leggiamo un articolo sul libro di Citati, che ripercorre la vicenda del Nazareno alla luce dell'Antico Testamento e del pensiero teologico. Concludiamo con l'enciclopedia del visionario Luigi Serafini.

22 settembre 2014: Tagliare teste

Ascolta

Dalla guerra psicologica dell'Isis, sgozzamenti inclusi, al Truman Show in stile Putin. Poi raccontiamo la storia della doppiatrice che fece conoscere il cinema italiano in Unione Sovietica e chiudiamo con l'IgNobel, che premia, ahinoi, l'Italia.

19 settembre 2014: La rassegna stampa culturale di Pagina3

Ascolta

La lettura delle pagine culturali dei quotidiani e del web

18 settembre 2014: Sobibor, l'ultimo tassello della Shoah

Ascolta

Era stata nascosta dalle SS, che nel 1943 ci avevano piantato su un'intera foresta. Dopo anni di scavi è stata scoperta Sobibor, l'ultimo tassello della Shoah, e ne scrive Maurizio Molinari. Poi parliamo di scrittori, di quelli che a ogni costo si mettono a parlare di politica per esempio, e di Haruki Murakami, che nel suo ultimo romanzo forse eccede col product placement. Infine celebriamo gli ottant'anni di Leonard Cohen.

17 settembre 2014: Che domenica bestiale!

Ascolta

Apriamo con una "metaPagina3", la rassegna dei supplementi culturali dei fine settimana (polemiche incluse) di Berardinelli sul Foglio. Poi una bellissima (e durissima) intervista a Sebastiano Vassalli e Arbasino che racconta Pasolini. Chiudiamo con il Leone d'oro alla carriera di Steve Reich.

16 settembre 2014: Qualcuno insegni a scrivere a Nabokov!

Ascolta

Lo stroncatore e le recensioni "atipiche" dei classici letterari. Il sesso dell'anima, secondo Papa Francesco, nelle parole di Vito Mancuso. E poi Margaret Atwood, le storie della fiction, il Giansenismo e tanto altro...

15 settembre 2014: Primo giorno di scuola

Ascolta

Il nostro primo giorno di scuola? Ne parliamo con Giulia Manzi, figlia del noto e amato maestro Manzi; e poi Natalia Ginzburg ci spiega come si può evitare di opprimere i figli con l'idea della scuola. Infine arrivano i consigli di Franco Lorenzoni su "Come far amare la scuola ai bambini".

12 settembre 2014: Il fisico popstar che ti guarda il cervello

Ascolta

Qual è il futuro del cervello umano? Lo scopriamo con Michio Kaku. Poi parliamo di cosa significa "condividere" ai tempi dei social network. E ancora, un ritratto padre-figlia, che ci fa scoprire qualcosa in più della famiglia Oz. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali che escono nel fine settimana.

11 settembre 2014: Il senso di Costantino per la propaganda

Ascolta

Iniziamo con la propaganda, di quella dell'Imperatore Costantino. Proseguiamo con un'incursione a Venezia e allo zoo del Festival. Poi si parla di Luigi Malerba, scrittore anfibio. E infine ricordiamo Jacqueline Risset

10 settembre 2014: Sui ringraziamenti

Ascolta

Ringraziamenti nei libri italiani: un libro ironico con un catalogo di vanità e nonsense involontariamente comici,da cui non si salva nessuno. Proseguiamo parlando della shoa secondo Martin Amis e con la natura raccontata da Guido Gnone, coordinatore scientifico dell'acquario di Genova.

9 settembre 2014: Manzi, maestro ribelle

Ascolta

Stamattina Pagina3 si dedica ai "ritratti": quello del maestro Alberto Manzi, quello di Charlie Chaplin, quello di Anton, soldato russo caduto in Ucraina, e quello di Paolo Poli, nelle vesti del conte Ugolino

8 settembre 2014: Solo gli artisti possono donare la vita eterna

Ascolta

Iniziamo con una riflessione del premio Pulitzer Michael Cunningham sul ruolo che gli artisti hanno nella cristallizzazione del tempo perché, quando raffigurano l'umanità, la rendono immortale. E ancora, necrologi e coccodrilli (di personaggi ancora vivi) al New York Times. Un intenso articolo sul silenzio e la solitudine che in Italia avvolge i malati di Alzheimer e i loro parenti. Per chiudere, facciamo un salto (virtuale) nella biblioteca del futuro

5 settembre 2014: “L’opera letteraria oggi? Non dura che il tempo di un tweet!”

Ascolta


Una divertente e provocatoria incursione di Aldo Busi sui rapporti tra intrattenimento, letteratura e oblio letterario, sulle pagine del Corriere della Sera. Esce per Guanda, Spettri di Nietzsche, di Maurizio Ferraris e noi vi segnaliamo una serie di articoli presi dal Foglio, dalla rivista Left, ma soprattutto vi invitiamo ad andare sul sito dell’Archivio Giorgio Colli per approfondimenti sull’opera del filosofo tedesco. 50 anni fa i Beatles: Hunter Davies del New Statesman (Internazionale) prova a spiegare le ragioni del loro successo. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Igor Mitoraj, Segni, sogni dal Mediterraneo, Festival di Arte Contemporanea, Lipari (ME), fino al 7 settembre),

2 settembre 2014: Arte e Terapia

Ascolta


Una riflessione di Nicola Bozzi (Rivista Studio), sulla funzione dell’arte e, in particolare, su una mostra già aspramente criticata da Adrian Searle sul Guardian, Art is Therapy, curata da Alan De Botton e John Armstrong, ospitata dal Rijksmuseum di Amsterdam, (fino al 7 settembre): una serie di grandi post-it gialli pieni di aforismi e pensieri vari che invadono il museo fino a coprire le opere d’arte … L’intervista di Grégoir Leménager ad Emmanuel Carrère, che racconta il suo ultimo libro, Le Royaume; il saggio di Pedro Ferreira, La teoria perfetta. La relatività generale: un’avventura lunga un secolo, (Rizzoli); infine, un commento di Giuseppe Antonelli sul parlato colloquiale di Leopardi.
(La metafisica, Dino Formaggio. L’arte, il senso di una vita. Acquarelli, oli e sculture di Dino Formaggio artista, Teolo, Palazzetto dei Vicari, 20 Settembre – 2 Novembre 2014, clicca qui)

1 settembre 2014: Todo Modo

Ascolta


L’articolo di Roberto Silvestri, (Pagina99), sul capolavoro di Elio Petri, Todo Modo, (Sciascia) il film che dopo un semi sequestro di 35 anni, viene ripresentato alla Mostra del cinema di Venezia: un affresco impietoso e profetico sul modello politico dell’Italia della metà degli anni 70 che non piacque alla Dc né al Pci o alla stampa specializzata e che, dopo il delitto Moro, sparì dalle sale. Rimaniamo a Venezia e sempre in tema di film “politici”, con la recensione di Gabriella Gallozzi sull’Unità online, dedicata al film di Maresco, Belluscone. Infine, l’iniziativa del Corriere, Lettere d’amore, in edicola insieme al quotidiano, (il 9 settembre uscirà, Lettere a Milena, di Kafka) e la Flat Earth Society: c’è ancora chi crede che la terra sia piatta …
(Todo Modo, Elio Petri, 1976, 2 settembre ore 17, Sala Volpi, Mostra del Cinema di Venezia, clicca qui )

29 agosto 2014: Uno sguardo silenzioso

Ascolta


Presentato a Venezia, The look of silence, del regista, Joshua Oppenheimer che ritorna a raccontare (dopo The Act of killing) l’orrore e il mistero della dittatura indonesiana e il genocidio che si consumò in Indonesia all’indomani del colpo di stato guidato dal generale Suharno. Reagì Mauro Rostagno sorridendo, il libro di Adriano Sofri (edito da Sellerio), dedicato al giornalista ucciso dalla mafia nel 1988: la cronaca dei 23 anni passati tra depistaggi, silenzi e mistificazioni grazie allo stretto legame tra gli uomini di Stato con i poteri criminali. Un racconto di Ivan Carozzi sulle pagine di DoppioZero ed infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(71 edizione della Mostra del cinema di Venezia, fino al 6 settembre, clicca qui)

28 agosto 2014: Jihad a tempo di rap

Ascolta


Il rapporto tra jihad, rap e video musicali dove le clip sono, appunto, parte integrante delle strategie di comunicazione e reclutamento dei terroristi, nell’analisi del sociologo Marco Lombardi, sulle pagine di Wired. Un articolo (Foglio) sull’opera teatrale, campione di incassi a Broadway, All The Way, dedicata a Lyndon Baines Johnson (36esimo presidente degli Stati Uniti) e al suo “trasformativo” modello di leadership, che diventerà presto una serie tv. Concludiamo con due libri: il primo, Le Royaume, di Emmanuel Carrère, sul Cristianesimo delle origini (tra il 30 l’80 a.C.), in uscita oggi in Francia per P.O.L.; il secondo scritto da Bruno Gambarotta, Ombra di giraffa (Garzanti), un divertissement in cui si rievocano le storie degli anni d’oro della televisione.
(Paolo dal Pont, Dolomiti Contemporanee, DC/paint one)

27 agosto 2014: “Maschile plurale”

Ascolta


E’ tempo d’estate, sui quotidiani abbondano gli studi e le ricerche condotte da questa o quella università, dalla negazione del punto G allo studio dell’Università di Vancouver che si è occupata del rapporto padri/figlie: con un padre più care giver le figlie saranno finalmente padrone del loro destino? Sulle pagine del Foglio: il cinema di Méliès, la ghigliottina intesa come otturatore fotografico e il tableau vivant di una decapitazione. Ancora un omaggio a Julio Cortázar da Rivista Studio e infine, a colloquio con Nex, hacker esperto di strategie a difesa della privacy.
(Harbour Front Literature Festival, Amburgo, dal 10 settembre al 10 ottobre, clicca qui)

26 agosto 2014: “Islam per dummies”

Ascolta


Quali libri ordinarono i sedicenti jihadisti, Yusuf Sarwar e Mohammed Ahmed, prima di imbarcarsi per la Siria? Forse, Le Pietre Miliari, di Sayyid Qutb, oppure l’analisi completa dei discorsi di Osama bin Laden? Niente di tutto questo … ce lo racconta il direttore della sezione politica dell’Huffington Post (UK), Mehda Hasan, in un articolo apparso sull’edizione online di, New Republic, ripreso oggi da, Il Foglio. Ancora dalla stampa estera, una analisi del Washington Post sui danni provocati dai commenti anonimi online. Che cosa accade nel nostro cervello quando leggiamo un racconto? Ce ne parla Massimo Ammaniti sulle pagine di Repubblica; concludiamo con un pezzo su, Gelsomini e non, dalla rivista Doppiozero.
(Nabu, dio della saggezza, con Lamassu, Museo di, Bagdad, Iraq)

25 agosto 2014: Critica letteraria e best-seller

Ascolta


Quando si può ragionevolmente affermare che un libro sia un vero e proprio capolavoro? Sulle pagine di IL, (magazine de Il Sole 24 Ore), l’analisi di Alessandro Piperno in merito al best-seller di Donna Tartt, Il Cardellino. Un articolo uscito nel Regno Unito (e ripreso da Internazionale) sul declino dell’Olivetti come simbolo del declino dell’economia italiana. “Viaggio in Italia”: la percezione del Belpaese, in un pezzo di Christian Caliandro (Artribune). Infine, il marketing del turismo e il saggio di Stefano Laffi, La congiura contro i giovani, (Einaudi) e l’articolo di Raimo sui libri (Brodkey, Arnaux), che affrontano il tema della morte.
(Rahib Beaini, Charles Cohen con Upperground Orchestra, il 26 agosto h 19.30, al Teatrino di Palazzo Grassi, Punta della Dogana, Venezia, clicca qui)

22 agosto 2014: Essere Giacomo Leopardi

Ascolta


Il mondo riscopre il genio di Giacomo Leopardi: esce la traduzione integrale dello Zibaldone (dopo sette anni di lavoro) negli States e in Gran Bretagna, mentre in Italia sta per essere presentato alla mostra del cinema di Venezia il film di Martone dedicato al poeta di Recanati. 30 anni fa usciva, Neuromante, il romanzo di William Gibson che inaugurò l’era del cyberpunk; una riflessione sulla società post-industriale dello scrittore, Stephen Amidon, autore de, Il Capitale umano, tra gli ospiti del Festival delle Storie, nella Valle del Comino. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(La biblioteca di Giacomo Leopardi, Recanati)

21 agosto 2014: Facebook, i social e la nostra capacità di giudizio

Ascolta


Dalle frasi fatte per ogni occasione, all’iniziativa di Facebook di inserire un “satire-tag” su ogni notizia o avvenimento dal contenuto ironico o satirico pubblicato in rete, al fine di aiutare (?) gli utenti a discernere tra vero/falso: l’analisi di Arwa Mahdawi sulle pagine del Guardian ripresa oggi da, La Stampa. Radio, arte e rivoluzione, un vecchio pezzo di Antonio Caronia sull’estetica di Antonin Artaud. Sarà pubblicata in autunno la prima biografia autorizzata del “menestrello triste” Nick Drake e infine: “La Germania dominerà il mondo”, chiudiamo con un profetico pezzo del ’53 di Curzio Malaparte.
(Scompare BKS Iyengar, l'uomo che portò lo yoga in Occidente)

20 agosto 2014: Un incubo travestito da medioevo

Ascolta


Una riflessione di Niccolò Serri, sulle pagine della rivista di cultura 404 File Not Found, in merito alla complessa situazione in Medio Oriente: “siamo di fronte ad un processo di vero e proprio state-building totalitario che l’Occidente che non riesce a comprendere pensando che sia solo un problema di arretratezza culturale”. Fanno ancora discutere le mancate celebrazioni per il bimillenario di Augusto e Maurizio Bettini su Repubblica si interroga sul perché il nostro immaginario collettivo abbia rimosso la sua figura. Continua la serie del Manifesto dedicata ai giardini, oggi siamo nei dintorni di Parigi a casa del filantropo, Albert Kahn. Infine, un saggio, Libero arbitrio. Storia di una controversia filosofica, a cura di De Caro, Mori, Spinelli edito da Carocci.
(Philip Hiquily, Donjon de Vez, fino al 14 settembre, clicca qui...)

19 agosto 2014: Lettera all’editore

Ascolta


In occasione del centenario della nascita dello scrittore argentino, Julio Cortázar, escono per la casa editrice Sur, le sue lettere inedite a editori, colleghi e registi: sulle pagine di Repubblica una anticipazione. Un ritratto di Bob Dylan in perenne tour e con la mania di  creare cancellate di ferro, mentre su Rivista Studio troviamo una riflessione sullo Zen e l’arte del nuotare. Infine, De Gasperi e Togliatti, “i padri delle larghe intese”, che rifecero l’Italia.
(Bimillenario augusteo, 19 agosto del 14 d.C.)

18 agosto 2014: Viaggio in Italia

Ascolta


Dopo la giornalista americana Janet Flanner, inviata del New Yorker per raccontare la  Roma del dopoguerra, oggi Repubblica ricorda l’esperienza (formativa) di un Gabriel Garcia Marquez appena ventottenne che giunse a Roma nel luglio del ’55 come cronista del quotidiano, El Espectator. Sulla rivista online Linkiesta, un omaggio ad Elias Canetti, a trent’anni dalla scomparsa, attraverso il suo capolavoro, Autodafé, mentre sulle pagine de, Lo Straniero, un pezzo del vaticanista Scaramuzzi su papa Bergoglio. Chiudiamo con una intervista a Claudia Cardinale.
(Volumi antichi, Biblioteca del Centro Internazionale di Studi Telesiani, Cosenza clicca qui...)

15 agosto 2014: Da Homo oeconomicus a working poor, passando per il Pil

Ascolta


Una interessante riflessione di Simona Maggiorelli, su Left che recensisce il saggio, Quale crescita (L’Asino d’oro) curato da Pettini, Longobardi e Ventura i quali affrontano, con un taglio multidisciplinare, il tema della crescita economica nei Paesi del capitalismo avanzato e la fede (cieca) nel Pil come unico indicatore di benessere. Pietro Citati sulle pagine del Corriere rilegge la vita e le opere di Joseph Conrad; la rivista Nuovi Argomenti ricorda un illuminato consulente editoriale, Roberto Bazlen. Concludiamo con le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Time in Jazz, Festival Internazionale XXVII edizione, Berchidda, Olbia-Tempio, fino al 16 agosto, clicca qui )

14 agosto 2014: Volumi, linee e superfici iperboliche

Ascolta


Partiamo da una notizia che ha fatto il giro del mondo: Maryam Mirzakhani, è la prima donna ad essere insignita del Nobel (e a ricevere al medaglia Fields) per i suoi studi nell’ambito delle geometrie non euclidee, in particolare si è occupata del calcolo dei volumi delle superfici iperboliche (per es. la sella da cavallo). Dialogo tra Michael Cunningham e Ursula K. LeGuin sulla necessità di abolire i generi letterari; la lezione del filosofo coreano di Byung-Chul Han sul concetto di trasparenza. Infine, il parco della Villa-museo Chamovniki, nei pressi di Mosca, dove Tolstoj amava trascorrere i mesi invernali.
(Réenchanter le monde, Cité de l'architecture & du patrimoine, Palais de Challot, Parigi, fino al 6 ottobre clicca qui )

13 agosto 2014: Il valore degli otia

Ascolta


La Repubblica ripropone un articolo dal domenicale del New York Times, in cui il neuroscienziato Daniel J. Levitin spiega in termini scientifici (ciò che i Romani, da Cicerone a Seneca, avevano già teorizzato) perché è così importante il riposo sia per il corpo che per la mente. Continua la serie del Manifesto dedicata ai giardini, tappa odierna a Giverny dove Claude Monet visse gli ultimi quarant’anni della sua vita. Sulla rivista Minima et Moralia il libro di Charles Dantzig, Enciclopedia capricciosa di tutto e di niente, edito da Archinto. Infine, l’opera omnia dello scrittore americano di origine ebraica, Bernard Malamud, pubblicata, in due volumi, dai Meridiani.
(Festival Internazionale del libro, Edinburgo, fino al 25 agosto clicca qui...)

12 agosto 2014: “Ma questi Italiani sanno di aver perso la guerra?”

Ascolta


Sulle pagine di Repubblica, i reportage della giornalista americana Janet Flanner, inviata dal New Yorker, nella Roma del dopoguerra: il suo stupore nel trovare (ieri come oggi) una città senza memoria, senza sensi di colpa per il passato, dove nessuno ricordava più di essere stato fascista o di aver perso la guerra. Un ricordo dell’attore Robin Williams, appena scomparso, indimenticabile interprete di personaggi che rimarranno per sempre vivi nella nostra memoria collettiva. Infine, una riflessione sull’utilità della letteratura dal blog di Nadia Terranova e un articolo (tragi)comico da Rivista Studio: metti Berlusconi al rione Monti.

11 agosto: Un problema di identità

Ascolta


Una riflessione dello scrittore argentino, Javier Cercas il quale, senza voler fare il patriottico, si sofferma sul senso di identità e sul profondo senso di appartenenza al nostro Paese di origine, che scopriamo solo quando siamo costretti, (spesso per lavoro) a lasciarlo. Sul sito del New York Times: gli scrittori contro Amazon: scontro tra la piattaforma di vendite online Amazon e la casa editrice Hachette sulle condizioni di vendita degli e-book. Sulle pagine de, La Stampa, invece, la genesi di un capolavoro della letteratura gotica: Frankenstein, di Mary Shelley. Infine, un articolo dal settimanale, Pagina99, a metà tra il paradosso e la provocazione: si stava meglio nel Medioevo.
(I Giardini di Sardegna, Cipro e Gerusalemme, Paolo Chiasera, MAN Nuoro, fino al 12 ottobre, clicca qui ...)

8 agosto 2014: Oltre il Giardino

Ascolta


Il Manifesto ci propone una visita a Villa Piccolo con il suo meraviglioso “giardino esoterico”, (Capo d’Orlando, Sicilia), il luogo che ispirò il principe Tomasi de Lampedusa per la stesura de, Il Gattopardo. La Villa è oggi una Casa-Museo, che ospita e promuove iniziative culturali di grande interesse. Metà dei giovani ne fa uso, la mafia fa affari, il proibizionismo ha fallito: sulle pagine de, L’Espresso la posizione di Umberto Veronesi. Infine, un ritratto di Agatha Christie e le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Villa Piccolo, Capo d'Orlando, Messina, acquerello di Casimiro Piccolo, clicca qui ...)

7 agosto 2014: Lo spirito neoliberista e il mito (in caduta libera) dell’Europa

Ascolta


Le riflessioni dei filosofi, Slavoj Žižek e Sréchko Horvat, con prefazione di Alexis Tsipras, raccolte nel volume, Cosa vuole l’Europa? (Ombre Corte) sulle contraddizioni economico-politiche che lacerano l’Europa, commentate di Igor Pelgreffi sulle pagine della rivista Doppiozero. A che cosa servono i sogni? La neurobiologia sente di aver trovato la risposta  e (tenta) di archiviare Freud; tra sogni e incubi, parliamo di Los Angeles, una volta la città degli angeli oggi una zombie city, dove si alternano enormi ricchezze (nelle mani di pochissimi), estrema povertà, bellezza e (tanto) squallore. Concludiamo con un saggio sul mondo dei suoni e la fisica dei quanti, Dall’informazione quantistica alla musica, (Aracne).
(Fondazione Malvina Menegaz, Tra piazza del Popolo e Alberto Di Fabio, Castelbasso (Teramo), fino al 31 agosto)

6 agosto 2014: A passeggio con Julio Cortázar

Ascolta


Cento anni fa nasceva uno degli scrittori che maggiormente hanno influenzato lo spirito, la scrittura e non solo, della seconda metà del Novecento, Julio Cortázar, il ricordo di Ernesto Franco sulle pagine de, La Stampa. “Un tentativo di colmare l’abisso”, in uscita per Adelphi, il carteggio, (1968-1996), tra Guido Ceronetti e Sergio Squinzio; “Gridavano e piangevano”: il libro di un ex magistrato, Roberto Settembre che racconta i tragici avvenimenti del G8 di Genova, quando le forze di polizia aggredirono e torturarono decine di persone indifese. Infine, torna in libreria il racconto di Friedrich Dürenmatt, La Panne, (Adelphi).
(Gabriele Basilico,  Resti del tempio del dio Canopo, Villa Adriana, Tivoli – Fondazione Giorgio Cini, Venezia)

5 agosto 2014: Il processo di pace non passa per l’apartheid

Ascolta


Si allunga la lista di intellettuali e scrittori di origine ebraica che non risparmiano critiche ad Hamas ma anche e, soprattutto, alla politica di Netanyahu: oggi è la volta, tra gli altri, di Zygmunt Bauman che, con amarezza, commenta i recenti sviluppi del conflitto israelo-palestinese. “What went wrong”: una riflessione di Helena Janeczek sempre in tema di conflitti, tra storia e memoria collettiva. Un articolo di Citati che ricorda l’epopea dei Buddenbrook e, infine, chiude l’Unità ma a Torino, apre l’hotel Gramsci.
(La Biblioteca di Sarajevo, di recente riaperta al pubblico)

4 agosto 2014: Il racconto e la memoria della perdita del Fuoco

Ascolta


La recensione di Giorgio Montefoschi sull’ultimo lavoro di Agamben, Il Fuoco e il racconto (Nottetempo), una raccolta di dieci brevi saggi sul tema della nascita del romanzo, dalle origini legate ad un passato mitico al suo progressivo distacco dal divino per diventare espressione concreta della affermazione dell’Io. Sulla rivista, La Poesia e lo Spirito, alcune poesie di Geog Trakl, cantore del male e della morte, ossessionato dal suo rapporto incestuoso con la sorella Greta. Una analisi sul giornalismo online: come fa ad essere economicamente sostenibile? Ivrea, “la città ideale”, raccontata da Giancarlo Livini D’Arcangelo e, infine, come è cambiato il mondo dei cartoni: un tempo aggressivi e violenti oggi rassicuranti e politically correct.
(Rangavalli, Drawings and Paintings, 1989-2014, Philip Taaffe, Studio Raffaelli, Trento, fino al 30 settembre)

1 agosto 2014: Bombardati di propaganda

Ascolta


Intervista a Naomi Wolf, ebrea american, attivista e scrittrice che esprime il proprio dissenso, in accordo con quanto già dichiarato da David Remnick, (direttore del New Yorker), sul fatto che la destra israeliana abbia monopolizzato la cultura del Paese: c’è molto odio da entrambe le parti ma è doveroso criticare il proprio popolo quando abbandona la retta via. Dai conflitti reali alla fiction: Manlio Gomarasca a colloquio con George Martin, autore di, A Game of Thrones, al Neuchatel International Fantastic Film Festival. Il ritratto di Andrea Costa, la guida di Wildleaks contro i crimini ambientali e, infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Luoghi di incontri, 1964, Edoardo Chillida, Schulhof Collection, in mostra al Guggenheim di Venezia, fino al 31 agosto)

31 luglio 2014: Non smetteremo mai di sorridere

Ascolta


In risposta alle dichiarazioni del ministro Arinç, le donne di Istanbul hanno invaso i social network con i loro volti sorridenti; intervista alla scrittrice turca, Esmahan Ayol, sulle pagine di Repubblica: il mio Paese - dichiara - sta diventando sempre più conservatore. Dopo l’inchiesta di Avvenire, il ministro Pinotti propone una commissione per far luce sui soldati condannati nella Grande Guerra. Scompare l’ultimo aviatore dell’equipaggio di Enola Gay, il maggiore Theodore Van Kirk. Infine, il teatro di William Kentridge, sulle pagine della rivista Hystrio.
(Siamo tutti uguali quando sorridiamo, del fotografo turco, Tolga Bayraktar)

30 luglio 2014: Chi ha paura della nuova Germania

Ascolta


L’economia controlla tutto, stiamo schiacciando il resto d’Europa
: queste le parole dello scrittore dell’ex DDR, Ingo Schulze, sulle pagine de, La Stampa. Il filosofo Jürgen Habermas, a colloquio con Markus Schwering, fa un bilancio dei suoi primi 85 anni, il risultato è un grande affresco dell’età contemporanea, (l’articolo è apparso su Frankfurter Rundschau ripubblicato integralmente sulla rivista online Reset). Il libro-intervista, Mingus secondo Mingus, di John F. Goodman sulla rivista online Minima&Moralia; infine, Dario Argento ricorda Giorgio Gaslini.
(Un ritratto di Giorgio Gaslini, foto privata dall'archivio di Annamaria Lelli)

29 luglio 2014: Storici o manager

Ascolta


L’intervista di Filippo La Porta ad Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, (già ministro dei Beni Culturali) che contesta l’impianto della riforma del Mibact: servirebbero i migliori esperti e storici dell’arte (come nel 1939) per  conservare e valorizzare il nostro patrimonio artistico. L’educazione sentimentale: anteprima dell’intervento che Marc Augé terrà, domani, al Futura Festival di Civitanova Marche. Guillermo del Toro racconta la serie tv, The Strain. Scompare il musicista Giorgio Gaslini.
(Landscape near Murnau with Locomotive, 1909, Vasily Kandinsky, Guggenheim New York, fino alla primavera del 2015)

28 luglio 2014: Tolleranti, ma sempre un po’ in ritardo

Ascolta


Intervista a Remo Bodei, docente di filosofia all’Ucla di Los Angeles, che commenta i dati dell’indagine LaST circa i comportamenti degli Italiani su questioni etico-morali quali, la fecondazione artificiale, l’eutanasia, l’omosessualità o l’aborto. Da, splinternet alla “balcanizzazione” della rete, l’analisi di Frédéric Martel, autore di Smart e il saggio di Eric Schlosser, Fast Food Nation, (Il Saggiatore). Infine, Odd Jobs, il reportage fotografico di Rica Schiff sulle professioni più stravaganti.
(Siena Summer Festival, fino al 10 agosto) 

 

25 luglio 2014: Che cosa si nasconde dietro le guerre di religione

Ascolta


Iniziamo dalla tragica situazione in Medio Oriente con due interviste dalle pagine di Repubblica: parlano due scrittori di origine israeliana, Marek Halter e Meir Shalev, i quali ragionano sulle ragioni del conflitto e sulla mancanza di un vero e proprio negoziato. Riforma del Mibact: secondo storico Giovanni De Luna il progetto di riorganizzazione penalizza gli Istituti che custodiscono la memoria storica del Paese (si prevede la soppressione dell’Istituto Centrale per gli Archivi e l’abolizione delle Soprintendenza archivistiche). Una riflessione sulla condizione femminile in America e sui risvolti della sentenza, Hobby Lobby, dalle pagine del Secolo XIX. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Perduti nel paesaggio, Mart di Trento e Rovereto, fino al 31 agosto)

24 luglio 2014: Trasformare lo spazio nel modo in cui trasformiamo noi stessi

Ascolta


Intervista all’architetto portoghese, Álvaro Siza, (in mostra al Mart di Rovereto con, Inside the human being), il quale affronta il tema della progettualità in una Europa priva di autorevolezza e di un vero (e buon) progetto. Il 7 agosto (fino al 14) si inaugura la seconda edizione de, La Guarimba International Film Festival, nel parco comunale della Grotta di Amantea in Calabria; il mercato discografico, invece, registra una inversione di tendenza, con una crescita del 7% rispetto agli anni passati e infine, il punto di Alessandro Leogrande sulla funzione del “cantiere Unità”.
(La Notte dei Falò, Fondazione Cesare Pavese, Santo Stefano Belbo, Cuneo, dal 24 luglio al 4 agosto)

23 luglio 2014: Il pensiero a due dimensioni

Ascolta


Una riflessione del filosofo, Aldo Masullo sulla disumanizzazione della mente: abbiamo bisogno di recuperare “una terza dimensione”, cioè quella del pensiero critico, oramai, disperso negli interstizi del mondo, l’unica forza capace di affrontare i pericoli che il mondo, oggi, corre. Sulle pagine della rivista online, Finzioni, il progetto portato avanti dalla John Hopkins University insieme a Princeton e University College di Londra, The archeology of reading in early modern Europe. Infine, Susan Sarandon, guest editor-in-chief, per Time Out e la nuova formula delle vacanze: mordi&fuggi si, ma con tutti i confort.
(Gordon Parks. Una storia americana, Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri, Verona, fino al 28 settembre)

22 luglio 2014: Se privato vale quanto pubblico

Ascolta


La vicenda dell’insegnante messa sotto inchiesta dalla madre superiora di una scuola privata cattolica riaccende il dibattito sul finanziamento pubblico alla scuola privata: l’analisi di Nadia Urbinati sulle pagine di Repubblica. Intervista al professor Michael Neumann dell’Università di Trent (Canada) che commenta l’articolo di Noam Chomsky, apparso su The Nation, in merito al conflitto tra Israeliani e Palestinesi. Dopo (solo) 50 anni l’Osservatore Romano riabilita uno dei capolavori di Pasolini, Il Vangelo secondo Matteo; infine: l’essere creativi e geniali è dovuto semplicemente ad un mero gioco di scambio?  
(Pasolini a Matera, Il Vangelo secondo Matteo, 50 anni dopo, Palazzo Lanfranchi Matera fino al 9 novembre)

21 luglio 2014: Perché i giornali chiudono

Ascolta


Qual è il vero motivo per cui molti giornali chiudono? Semplice mala gestione oppure incapacità di porsi come vere alternative nella qualità del servizio in un mondo che tende al pensiero unico? Il dibattito è aperto. La vita nel quartiere anarchico di Atene, Exarchia,  dove si sperimentano nuove forme di lotta alla crisi e dove anche gli immigrati trovano un rifugio sicuro. Rivoluzione Marvel: arrivano i supereroi politicamente corretti e infine, la vera storia della “carbonara”, ritenuta fino ad oggi un piatto tipico della tradizione romana.
(Artisti di Sicilia da Pirandello a Iudice, ex stabilimento Florio, isola di Favignana, fino al 12 ottobre)

18 luglio 2014: TISA, l’accordo (segreto) sugli scambi di servizi


Una riflessione del filosofo, Slavoj Žižek sul, Trade in services agreement, (l’accordo sugli scambi di servizi), discusso a fine aprile, in gran segreto e senza dibattito, a Ginevra tra 50 paesi e diffuso da Wikileaks: il Tisa vincolerà i governi e imporrà forti limitazioni al settore pubblico, dallo sviluppo di nuovi servizi alla protezioni di quelli esistenti. Continuiamo il discorso su economia e società con un articolo di Duccio Zola, dall’inserto, Sbilanciamoci, del Manifesto. Infine, l’intervista all’ex direttore dell’Unità, Emanuele Macaluso e le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Il progetto (negato) di William Kentridge per i muraglioni del Tevere)

17 luglio 2014: Splitinternet

Ascolta


A 25 anni dalla nascita, Internet è in crescita esponenziale ma aumentano le spinte locali che puntano a dividere il web in una serie di network locali, la Germania chiede protezioni dalle intercettazioni mentre Brasile ed Europa annunciano un mega progetto per la posa di fibra ottica. Sempre sul web troviamo, Parisa, ingaggiata da Google per combattere gli hacker; l’intervista a Mario Desiati (sulla rivista Arel) che racconta la Puglia, una terra di mezzo, divisa tra progresso, espansione, distruzione e quella ad Enrico Vanzina che lamenta lo stato di abbandono della capitale: era la città eterna ora è solo degradata e mal gestita.
(Arte in Centro, cultura contemporanea nei borghi e nelle città di Abruzzo e Marche, dal 4 luglio al 28 settembre)

16 luglio 2014: I manager salveranno il nostro patrimonio culturale?

Ascolta


Il ministro Dario Franceschini dà il via alla riforma dei Beni culturali: ridimensionato il ruolo dei sovrintendenti a favore di manager museali e ripensamento del sistema, venti strutture tra cui gli Uffizi potrebbero essere affidate a direttori esterni, anche stranieri. Non tutti sono d’accordo. Sulle pagine di Avvenire la curiosa vicenda dello storico dell’arte Aby Warburg e la vendetta degli indiani Hopi (ricordiamo, invece, la petizione per salvare il Warburg Institute di Londra). Infine, il caso delle campane di Santo Stefano Lodigiano che svegliano i fedeli troppo presto e il World Halal Food Council e le mozzarelle.
(Trionfo dell'Amore, Giovanni di ser Giovanni detto lo Scheggia, nell'ambito della mostra, La fortuna dei Primitivi, Galleria dell'Accademia, Firenze, fino all'otto dicembre)

15 luglio 2014: Tempi da raccontare

Ascolta


Un inedito della scrittrice sudafricana, Nadine Gordimer, scomparsa ieri all’età di 90 anni, tratto dal testo del 1999, Lettera per le generazioni future; ricordiamo che in ottobre uscirà per Feltrinelli, Tempi da raccontare, una raccolta di saggi, articoli, conferenze che spaziano nell’arco di mezzo secolo, dagli anni ’50 alla metà degli anni 2000. Scrittori per L’Unità: oggi è la volta di Giuseppe Montesano che argomenta le ragioni per cui non deve chiudere un giornale; il saggio di Gérard Thomas, Il comunismo spiegato ai bambini capitalisti, (Clichy). Infine, un ricordo della Grande Guerra: il bombardamento sulle case popolari di San Lorenzo.
(Martin Barré, 63-O, 1963, nell'ambito della mostra, La pittura o come sbarazzarsene, Villa Medici, Roma, fino al 14 settembre)

14 luglio 2014: Lavorare meno per vivere meglio

Ascolta


E’ utopico pensare che si possano ridurre le ore di lavoro? Larry Page, fondatore di Google, sostiene di si e le sue parole aprono un dibattito negli Usa; mentre per sapere come saranno gli scenari del futuro conviene leggere i libri di fantascienza. Un reportage dall’Afghanistan dove si assiste ad un nuovo fermento culturale, soprattutto nella capitale, Kabul, è un proliferare di associazioni nate su impulso della comunità internazionale, dalla Foundation for Culture and Civil Society, al teatro di marionette fino al Sound Central Asia’s Modern Musica Festival. Infine, il saggio di Paolo Caredda, In un’altra parte della città. L’età d’oro della cartoline, (Isbn).
(Demanio Marittimo km 278, Marzocca di Senigallia, il 18 luglio dalle 6pm alle 6am)

11 luglio 2014: #Cinecittàbenecomune

Ascolta


Un festival autarchico autogestito in difesa di Cinecittà, ultimo tentativo dei lavoratori di opporsi alla chiusura degli Studios: fino a domenica proiezione dei grandi capolavori girati nell’ex fabbrica dei sogni. Sulle pagine de, L’Espresso una intervista ad Art Spiegelman, creatore del celebre fumetto, Maus. Miles Davis sold out anche al Woodlawn Cemetery di New York: tutti vogliono essere sepolti “ad sanctos”. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Cinecittà Studios)

10 luglio 2014: Road to Sandy Island

Ascolta


Un articolo sulle pagine di Repubblica mette in guardia dai non-luoghi, luoghi immaginari che esistono solo su carte geografiche (riportati poi anche su google maps) ma non nella realtà: è il caso di Sandy Island, Argleton oppure Argoe. Intervista all’artista yemenita, Boushra Almutawakel, in mostra alla galleria Howard Greenberg di New York, che racconta con il linguaggio della fotografia, la condizione femminile nel suo paese. La rivista, Una Città intervista il giurista Fulvio Vassallo Paleologo sui viaggi della speranza,  quasi sempre, viaggi di morte e di abusi su uomini e donne. Infine, un ritratto di Isabelle Huppert, ospite di Villa Medici che le ha dedicato una retrospettiva.
(Al Vittoriano, Roma una mostra dedicata ai 90 anni dell'Istituto Luce)

9 luglio 2014: Se l’incultura scientifica è un problema politico

Ascolta


Una riflessione sulla scuola e sui saperi in Italia da parte del fisico teorico, Carlo Rovelli, (vincitore del premio letterario Merck,) il quale lamenta il fatto che le discipline umanistiche prevalgano sulle altre. Del resto, aggiungiamo noi, il filosofo austriaco, Feyerabend sosteneva, appunto, che la scienza non nasce sulla base di astratti dettami teorico-epistemologici ma ha, spesso, una forte connotazione ideologica e persegue interessi concreti. Fare il dettato aiuta a sviluppare il pensiero logico oppure è una perdita di tempo? Infine, il nuovo numero della rivista mensile, Confronti e la storia del mappamondo incisa su un uovo di struzzo attribuita a Leonardo da Vinci.
(Riapre dopo un secolo e mezzo il Castello di Gallipoli, in mostra per
l'occasione, Scatti di cinema, la Puglia al cinema, fino al 28 settembre)

8 luglio 2014: Come ti manipolo i sentimenti

Ascolta


Sulle pagine di Repubblica, un articolo riflette sull’ondata di indignazione che ultimamente si è levata contro i metodi dei social network e dei più grandi motori di ricerca, i quali fanno esperimenti per sfruttare a fini commerciali le reazioni emotive degli utenti: forse qualcosa che la politica già non sapesse? … La rivista Doppiozero porta avanti una campagna contro lo smembramento del prestigioso Istituto Warburg di Londra, l’Unità presenta il sito, www.cinecensura.com, 100 anni di revisione cinematografica in Italia ed infine, dai profilattici della Malesia ai palloni da calcio del Pakistan.
(Umbria Jazz, Perugia, 11 - 20 luglio)

7 luglio 2014: Cercasi leader per masse della post-modernità

Ascolta


Intervista ad uno dei membri del collettivo bolognese, Wu Ming (senza nome), che presenta il loro ultimo romanzo, L’Armata dei sonnambuli, (Einaudi): il libro, ambientato durante la Rivoluzione francese, tocca temi scottanti come il bisogno di un leader (a tutti i costi) da parte di masse anestetizzate e incapaci di un benché minimo giudizio critico. Tornano ad Atene i reperti archeologici trafugati dal nazismo al fine di dimostrare la propria discendenza dagli antichi Greci. Il racconto del Brasile dei Mondiali on the road, sul blog La Chute de Mots ed infine, il saggio della scrittrice croata, Dubravka Ugresic, sull’essenza della nostra civiltà, Cultura karaoke, (Nottetempo).
(Salento Finibus Terrae, festival internazionale del cortometraggio, itinerante nell'Alto Salento, 8-16 luglio) 

4 luglio 2014: “La ragionevole follia dei beni comuni”

Ascolta


Adriano Prosperi, sulle pagine del Manifesto, riflette sulla condizione dei beni comuni (italiani) che per essere salvati dal malaffare, dall’incuria e dal passare del tempo finiscono per essere condannati a diventare merce, buona per farne pubblicità. Jaron Lanier, uno dei guru di internet, mette (ora) in guardia sul futuro del lavoro surclassato dalla tecnologia; mentre in una minuscola isoletta al largo della Svezia, Susanne Wiigh-Mäsak ha messo a punto un sistema per realizzare compost organico dalla sepoltura dei cadaveri. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Domus Aurea, Roma, stanza 42, particolare)

3 luglio 2014: Chi era Telemaco?

Ascolta


La riflessione dello psicoanalista Sarantis Thanopulos, in merito al discorso che Renzi, ha tenuto ieri a Strasburgo, rivendicando l’eredità di Telemaco. L’identificazione del premier con il figlio anziché con il padre Ulisse - scrive Thanopulos - forse è frutto di letture frettolose ma lascia perplessi: a quarant’anni (età ragguardevole anche in Italia) e con tre figli, il viaggio di iniziazione verso l’età adulta dovrebbe essersi già compiuto. Intervista al filosofo iraniano, Shayegan che, sabato prossimo a Spoleto, analizzerà l’opera del poeta persiano, Omar Khayyam. Un ricordo di Lela Mori sulle pagine della rivista Hamelin e infine, un articolo sul monopolio delle case d’asta che orientano il mercato dell’arte.
(To be or not to be, Giulio Paolini in mostra alla Whitechapel Gallery di Londra, dal 9 luglio al 14 settembre)

2 luglio 2014: Geostoria: la società, lo spazio, il tempo

Ascolta


Dopo l’ennesima riforma dell’istruzione secondaria, sembra che la geografia sia diventata una sorta di Cenerentola tra le materie scolastiche perché, di fatto, accorpata all’interno della Storia: pro e contro, nell’intervista al geografo Dino Gavinelli sulle pagine di Avvenire. Un articolo sui libri che i ragazzi dovrebbero leggere durante la pausa estiva; un sorta di reportage all’interno del movimento apista italiano. In conclusione: nella Russia di Putin sarà vietato il turpiloquio in pubblico, nei film, in tv e a teatro.
(Notti dell'Archeologia: il 4 luglio, apertura del Museo Civico Archeologico di Chianciano Terme (Siena), in mostra reperti etruschi insieme a ori bizantini e longobardi della Collezione di Luigi Rovati)

1 luglio 2014: L’identità invisibile

Ascolta


Dopo l’intervento di Gospodinv, oggi è la volta di Jerôme Ferrari e L’Unità pubblica il discorso che il filosofo francese leggerà, questa sera, a Roma in piazza del Campidoglio, a chiusura del festival internazionale Letterature, dedicato, quest’anno, al tema dell’identità europea. Fa discutere in Germania, la ripubblicazione di, Mein Kampf; intervista a Geraldine Chaplin per il centenario della nascita di suo padre, Charlie Chaplin, l’intramontabile, Charlot. Infine, un articolo sul degrado delle metropoli (Detroit): demolire e ricostruire o rammendare?
(Euganea Film Festival, Padova e dintorni, fino al 14 agosto)

30 giugno 2014: Le Metamorfosi dell'Europa

Ascolta


L’intervento che lo scrittore bulgaro, Georgi Gospodinov leggerà domani alle 21, al Festival Letterature di Roma, incentrato sul tema dell’Europa: anche se il sogno di una vera unione tra popoli che abitano questa porzione di mondo dovesse svanire, ricordiamoci che siamo tutti figli di uno stesso passato mitico. Il Messaggero pubblica la nota introduttiva di Erica Jong, (ospite della Milaneisana) alla nuova edizione di, Paura di volare, mentre sul sito, Griselda online, un articolo di Alessandro di Muro su Paul Auster e la sua ossessione per i rifiuti metropolitani. Infine, come si progetta l’arredo urbano oggi: sicuramente evitando che i clochard possano sedersi sulle panchine.
(Dal 3 al 6 luglio, nella splendida cornice dell'Anfiteatro di Albano Laziale, si svolgerà la manifestazione, Arena. Dentro la Storia)

27 giugno 2014: Lo scempio del mondo

Ascolta


Sarajevo, 28 giugno 1914: il giovane studente, Gavrilo Princip uccide l’arciduca d’Austria, Francesco Ferdinando e sua moglie Sofia. Un mese dopo l’attentato, l’impero austro-ungarico dichiara guerra alla Serbia. Scoppia la Grande Guerra. Pensieri ossessivi, paure irrazionali affliggono molte persone tanto da diventare vere e proprie malattie, nell’articolo di David Adam (New Scientist) sulle pagine di Internazionale. Sul Fatto Quotidiano, la sintesi dell’intervento di David Lodge, letto ieri alla Milanesiana, dal titolo, La narrazione e il destino. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(EFG European Film Gateway, il progetto europeo di digitalizzazione di documentari e film prodotti durante la Prima Guerra Mondiale)

 

26 giugno 2014: E ora per chi tifiamo?

Ascolta


E’ andata male come quattro anni fa ma la vita continua … sul Post, il ritratto delle nove squadre rimaste in campo e che noi potremmo “adottare” ora che l’Italia mestamente torna a casa. Elogio dell’elenco telefonico di Roma 2012: è il consiglio di lettura che Claudio Morici ci suggerisce dalle pagine del blog di Minima & Moralia. La scrittrice inglese, scomparsa il gennaio scorso, Elizabeth J. Howard, riscoperta dalla editoria italiana, in un articolo di Melania Mazzucco su Repubblica,  e infine, un ricordo della Settimana Rossa, l’insurrezione proletaria che si propagò dalle Marche alla Romagna, fino alla Toscana, per contestare una serie di riforme messe a punto dal governo Giolitti.
(Ischia film festival, Castello Aragonese, dal 28 giugno al 5 luglio)

25 giugno 2014: All’inseguimento della Coppa al Mondo

Ascolta


Contesa, rubata tagliata a fette, fusa, venduta: la storia del sacro Graal del calcio, ossia, della Coppa del Mondo, nel racconto di Fulvio Paglialunga sulla rivista online, L’Ultimo Uomo. La riflessione di Emmanuel Lévinas sull’identità culturale dell’Europa e sulle vie della pace, dall’ultimo numero di Lettera Internazionale dedicato al Cantiere Europa. Un articolo sull’utilizzo degli animali durante la Prima Guerra Mondiale e infine, una intervista a John Sinclair , poeta, storico e filologo del jazz.
( MoMa PS1 e Rockaway Artists Alliance vi invitano al Rockaway festival, New York, dal 29 giugno al 1 settembre)

24 giugno 2014: La banale normalità dell’arte contemporanea

Ascolta


La discussa performance di Marina Abramovic, 512 Hours, alla Serpentine Gallery di Londra, raccontata da Francesco Bonami sulle pagine de, La Stampa: 512 ore senza fare alcunché. Da Rivista Studio, la nuova rubrica, Tema caldo, che affronta il modo in cui i media presentano i fatti di cronaca nera e, in generale, i grandi temi legati all’attualità. Sul Fatto Quotidiano, tutto ciò che sappiamo sul test del DNA e infine, una intervista a John Martin editore di Bukowski.
(Eterotopie 2014, suono, danza, parola, video, Mantova, fino al 29 giugno)

23 giugno 2014: Venezia, libro d’acqua e di pietra

Ascolta


Anni prima del Mose, la difesa di Venezia venne commissionata, tra gli altri, al premio Nobel, Josif Brodskij che pubblicò, per l’occasione, Le Fondamenta degli Incurabili, (Adelphi), un pamphlet che venne usato come anatema contro il progetto dell’Expo del 2000, definito “il magazzino del ciarpame internazionale”. Intervista ad una inossidabile Franca Valeri, raccolta dal Foglio del lunedì, sulla rivista Minima et Moralia, torna la rubrica, Discorsi sul metodo, questa volta con Emmanuel Carrére; infine, un mestiere che va scomparendo, quello del venditore di angurie.
(Scultura lucana contemporanea,  Chiese della Madonna della Virtù e di San Nicola dei Greci, Matera, fino al 18 ottobre)

20 giugno 2014: “M” come membrana

Ascolta


Dal New Scientist, (ripreso da Internazionale), un articolo sulla teoria che unisce spazio, tempo, materia e forze: i fisici la chiamarono la seconda rivoluzione delle superstringhe, il fisico Edward Witten la chiamò, teoria “M”. Il Museo d’Orsay indaga gli intrecci tra genio e follia nel binomio Van Gogh-Artaud, con una mostra che prende il nome dal titolo di un celebre saggio di Artaud, Il suicidato dalla società. In un libro edito da Nutrimenti (La voce della verità), la storia di Luigi Polano, il professore di Sassari che si dedicò a sabotare i programmi della propaganda fascista. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Marquee, 2013, Philippe Parreno nell'ambito della mostra, L'illusione della luce, Punta della Dogana, Palazzo Grassi, Venezia, fino al 31 dicembre)

19 giugno 2014: Una questione di stile

Ascolta


Una riflessione sulla stampa inglese, prendendo ad esempio, The Guardian, un quotidiano dallo stile asciutto ed essenziale, privo di quel voyeurismo tipico di tanta stampa italiana. In uscita per la casa editrice, Medusa, Faulkner. Il gioco dell’apprendistato, a cura di Alessandro Carrera, un volume che raccoglie le più belle interviste allo scrittore americano, mentre Cortina editore, ha appena pubblicato un saggio dal titolo, Memorie di pietra. I monumenti delle dittature, a cura di Gian Piero Piretto. Infine, sul sito della Treccani, il caso della ditta americana che realizza peluche a forma di microbi.
(Calder nei giardini del Rijksmuseum, ingresso libero, dal 21 giugno al 5 ottobre)

18 giugno 2014: L’Italiano dei luoghi comuni

Ascolta


Sulle pagine di Repubblica, un inarrestabile monologo di Guido Ceronetti, dedicato alla lingua italiana, in cui si elencano tutta una serie di luoghi comuni quotidianamente utilizzati, segno dei tempi e dell’impoverimento del linguaggio. Dalla paratassi di un italiano ‘povero’ alla re-invenzione del linguaggio nell’Ulisse di Joyce (il libro che tutti dicono di aver letto): sul Foglio un articolo ricorda il Bloomsday. In edicola una nuova rivista dal titolo ‘parlante’, Il Garantista e infine, il Telegraph raccoglie le lettere di rifiuto a undici grandi scrittori.
(La British Library mette sul catalogo online, consultabili gratuitamente, circa 1.200 tra documenti, stampe e manoscritti che vanno dal Romanticismo inglese all'età vittoriana)

17 giugno 2014: Calvino, però, lasciamolo in panchina!

Ascolta


Il Foglio dedica ai Mondiali di Calcio 2014 una serie di articoli, alcuni dei quali commentano, con divertita ironia, la partita Italia-Inghilterra ma soprattutto celebrano, quasi con versi sciolti, l’indiscusso stratega Pirlo. Una recensione di Angelo Guglielmi al libro di Marco Belpoliti, L’età dell’estremismo, (Guanda); un saggio su Salinger dal titolo, Salinger. La guerra privata di uno scrittore, a cura di David Shields e Shane Salerno (Isbn) e infine, un articolo di Tommaso Pincio dedicato ad Andrea Pazienza.
(Dopo circa un secolo, torna nella cappella della chiesa di San Giacomo in Augusta a Roma, la Resurrezione, del pittore toscano, Cristoforo Roncalli detto Pomarancio (circa 1552-1626)

16 giugno 2014: Genitori narcisi per figli normali

Ascolta


Un articolo di costume sui comportamenti di alcuni (soliti) genitori che, per estremo narcisismo, arrivano a mettere in vetrina i propri figli sui social network, vantandosi oltremodo delle loro qualità e capacità. La storia dell’ascesa e della caduta del filosofo Michael Ignatieff che si candidò alla guida del Canada fallendo miseramente e quella di Tony Currenti che per uno strano caso del destino rinunciò a suonare con gli AC/DC. Infine, una riflessione: è ancora valido, oggi, il test di Turing?
(Michelangelo e il Novecento, Le Corbusier, disegni di studio da Michelangelo, dal Carnet del viaggio in Oriente, 1907-1911, Parigi Fondation Le Corbusier, Casa Buonarroti, Firenze, dal 18 giugno al 20 ottobre)

13 giugno 2014: La lectio di Amis su Primo Levi

Ascolta


Una anticipazione della lectio magistralis che Martin Amis terrà, questa sera ad Alba, nell’ambito del Premio Bottari Lattes Grinzane, dedicata a Primo Levi, uno dei più illustri figli di Torino, un narratore insolitamente ‘intimo’, il cui stile – scrisse Tony Judt - ha il fascino di un canto fermo medievale. Sul Foglio un pezzo sui Mondiali di calcio: che cosa accadrà se a vincere saranno le squadre dei Paesi africani? Radio Europa, la festa di Radio3, in diretta da Perugia, dal 13 al 15 giugno: collegamento con Marino Sinibaldi. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(In occasione dei 50 anni dalla morte di Giorgio Morandi, la mostra: Morandi Longhi: Opere, Lettere, Scritti, Fondazione Longhi, Villa Il Tasso, Firenze, fino al 22 giugno)

12 giugno 2014: Il Vangelo secondo Carrère

Ascolta


Una anticipazione del testo che Emmanuel Carrère leggerà questa sera al Festival degli Scrittori di Firenze e che introduce l’argomento del suo prossimo libro (Le Royaume): un racconto sugli albori del Cristianesimo, a metà tra romanzo e saggio. Sul Fatto, Ritratti Italiani, (Adelphi) di Alberto Arbasino mentre Pagina99 ci parla dell’ultima follia del reality: Born in the Wild, dove le donne partoriscono da sole nel bosco senza assistenza; infine, il libro di Giulio Passerini, Nemici di Penna, (Editrice Bibliografica).
(Idea del Cavaliere, Marino Marini, Aeroporto di Malpensa, Terminal 1, Milano, fino al 31 agosto)

10 giugno 2014: Qualche problema con il congiuntivo?

Ascolta


“… che tu, che lei, che lui lo voglia o no, ‘voglia’ è un congiuntivo , anzi, per assurdo, tutto ciò che è una voglia ma che da solo non puoi soddisfare è un congiuntivo, un modo di congiungere due cose, due persone, due stati d’animo … : un estratto della nuova edizione del libro di Aldo Busi, Sentire le donne 1989-2014, (Editoriale il Fatto). Dopo un ritiro di quasi vent’anni, torna Bill Watterson, creatore dei leggendari, Calvin e Hobbes; la zoologa americana Temple Grandin racconta la sindrome dell’autismo nel suo ultimo saggio, Il cervello autistico, (Adelphi), infine, 250 anni fa, nell’aprile del 1764, veniva pubblicato a Livorno, Dei Delitti e delle Pene, di Cesare Beccaria.
(100 anni dell'American Academy in Rome)

9 giugno 2014: Ontologia del drone

Ascolta


Viaggio nel mondo dei droni: alcuni studiosi tra cui Chamayou, Langewiesche, Bowden, il giornalista Mazzetti e l’architetto israeliano Eyal Weizman riflettono sull’uso dei droni (utilizzo che oggi trova spazio anche in numerose applicazioni civili) che ha radicalmente cambiato i concetti di spazio/tempo delle tradizionali teorie belliche. Restiamo in tema di realtà virtuale: se alcune dodicenni accoltellano una compagna in nome di Slender Man, di chi è la colpa? e il caso del pc che si presenta come essere umano e la Royal Society non riesce a smascherarlo. Infine, un ricordo del latinista, Luca Canali.
(Ritrovato un manoscritto autografo de, L'Infinito di Giacomo Leopardi, il documento sarà esposto a Palazzo Odescalchi, Roma, dal 20 al 26 giugno)

6 giugno 2014: Scienze cognitive, etica e diritto

Ascolta


Se la genetica scopre nelle anomalie cerebrali le ragioni di un gesto criminale, come dovrà cambiare il diritto affinché venga tutelato sia il malato che la società civile? Quali teorie, invece, sono pronte per andare in pensione? E’ la domanda che Edge ha rivolto, anche quest’anno, a scienziati e intellettuali quali, Dawkins, McEwan, Pinker e altri. Concludiamo parlando dell’ultimo giorno di scuola e delle consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Fundamentals, Biennale Internazionale di Architettura, Venezia, dal 7 giugno al 23 novembre)

5 giugno 2014: I diritti dei malati e la libertà di scelta

Ascolta


Sulle pagine di Avvenire, un articolo di Andrea Lavazza, studioso di scienze cognitive, il quale, riprendendo il caso del vegano malato di Alzheimer che ora vuole mangiare solo polpette di carne, pone una serie di riflessioni etiche circa l’autonomia e il trattamento da riservare a soggetti fortemente menomati nelle proprie capacità intellettive. Quale rapporto abbiamo con l’avatar sportivo? Un pezzo di Arnaldo Greco sul “fantasport” mentre Paolo Nori recensisce, Le galline pensierose, di Luigi Malerba, appena ripubblicate da Quodlibet. Infine, torna nelle sale (9-10-11 giugno) a cinquant’anni dalla prima, A Hard Day’s Night, il film culto sui Fab Four.

(Riapre al pubblico la Fondazione Giorgio Cini, Venezia, fino al 2 novembre)

4 giugno 2014: "Anger Games"

Ascolta


Ennesima tragedia in America, ennesimo caso psichiatrico sottovalutato quello di Elliot Rodger (chi volesse può leggere, in copia cache, i post del forum su internet). La lunga riflessione dello scrittore americano Brian Levinson, sulle pagine di Slate, alla ricerca delle motivazioni che hanno spinto un ragazzo di 22 anni ad uccidere sei persone per poi togliersi la vita. Giordano Tedoldi ci racconta il “corpus letterario” di un Glenn Gould “filosofo” mentre sul Fatto si (ri)parla del caso radiofonico-editoriale, Un’estate con Montaigne, (Adelphi), di Antoine Compagnon. Infine, (ubi minor maior cessat) il magazine, (a scadenza), di Barbara D’Urso.
(Festival Internazionale degli Orti, Serre della Villa Reale di Monza, 7-8 giugno)

3 giugno 2014: Sentire le donne

Ascolta


Torna in libreria, rivista ed ampliata, la raccolta di alcuni reportage che Aldo Busi aveva scritto per quotidiani e settimanali, dal titolo, Sentire le donne, (edito dal Fatto Quotidiano). Un articolo di Francesco Piccolo su Enrico Berlinguer, all’interno di un inserto speciale che L’Unità dedica allo statista italiano. La riflessione di Andrea Minuz sul degrado morale come nuova categoria estetica applicata alle arti (cinema) ed infine, un estratto della lectio che il genetista, Edoardo Boncinelli terrà a giovedì a Cagliari al festival, Leggendo metropolitano.
(Hedge Two-Way Mirror Walkabout, Dan Graham, Genius Loci (Spirit of Place), Lisson Gallery e Berengo Studio, Venezia, Palazzo Cavalli Franchetti, dal 7 giugno al 23 novembre)

2 giugno 2014: Pyramiden, la città fantasma ai confini del mondo

Ascolta


Racconti dalla città di Pyramiden, una sorta di inaccessibile Agarthi, persa tra i ghiacci delle Svalbard, a poche centinaia di chilometri dal Polo Nord: da avamposto del comunismo creato dai russi, fino alla misteriosa fuga dei suoi abitanti avvenuta nel 1998. Intervista all’imprenditore statunitense che nel 2026 ci porterà su Marte, Elon Musk. Che fine hanno fatto Brignetti, Petroni, Gorresio? Una riflessione sui premiati (e poi dimenticati) del premio Strega. Infine, la curiosa storia del vegano che cedette davanti alle polpette al sugo.
Non potendomi arrampicare sulle nuvole, presi per le colline, Galleria Civica Valdagno, Vicenza, fino all'otto giugno)

30 maggio 2014: 93 Modi di essere Italiani

Ascolta


Esce per Adelphi, il nuovo libro di Alberto Arbasino dal titolo, Ritratti Italiani, in cui lo scrittore ricorda (disponendoli in ordine alfabetico) gli incontri di una vita. Macchine intelligenti per esseri umani sempre più ottusi? E’ il saggio di Simon Head recensito da Robert Skidelsky sulle pagine del New York Review of Books (su 451) e una intervista al regista Paolo Virzì sulla rivista Minima&Moralia. Infine, le anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Festival dell'Oriente, Fiera di Roma, fino al 2 giugno)

29 maggio 2014: Viaggio in Italia

Ascolta


In uscita, Granturismo, il numero estivo della rivista Nuovi Argomenti, la cui sezione monografica è dedicata agli scrittori stranieri che hanno scritto e vissuto in Italia nel Novecento: iniziamo con un lungo articolo su John Cheever a cura di Francesco Longo. Scompare la poetessa americana Maya Angelou, simbolo della lotta per i diritti degli afroamericani, una delle prime scrittrici statunitensi di colore ad avere successo. “Non cerchiamo “la dimensione storica” nelle parole della Bibbia:  è l’invito rivolto agli archeologi che scavano in Israele da parte di Guido Ceronetti e infine, un articolo sul rapporto tra scrittori e pubblicità sulle pagine della rivista, Il Reportage.
(Imperatori alla Villa del Principe di Genova, dal 30 maggio al 29 giugno)

28 maggio 2014: E l’Italia si dimenticò della cultura

Ascolta


I dati diffusi dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica della Presidenza del Consiglio parlano chiaro: l’Italia non investe nella cultura (che pure ci darebbe di che vivere), i consumi sono drammaticamente calati e siamo all’ultimo posto in Europa per la tutela del patrimonio artistico. Una recensione sull’ultimo libro di Michele Mari, Roderick Duddle (Einaudi) sulla rivista Nazione Indiana e un articolo sul volume, Annarella Benemerita Soubrette CCCP fedeli alla linea (Quodlibet) su Doppiozero. Infine, un ricordo del grafico e designer, Massimo Vignelli, appena scomparso, l’autore della celebre mappa della metropolitana di New York che entrò a far parte della collezione del MoMa.
(Sardegna chi_ama, la grande kermesse di musica e spettacolo ideata da Paolo Fresu, in programma il 31 maggio a Cagliari. L'incasso della serata andrà alle scuole sarde danneggiate dall'alluvione dello scorso novembre)

27 maggio 2014: Il dove e l’altrove

Ascolta


Si apre oggi Letterature, il festival internazionale di Roma: protagonisti della prima serata, Ildefonso Falcones e un omaggio a Tiziano Terzani con una serie di letture tratte dal volume, Un'idea di destino. Diari di una vita straordinaria, (Longanesi). A dieci anni dalla scomparsa, Milano ricorda il critico Oreste del Buono con una rassegna dal titolo, OdB, l’immaginazione divertente. Conoscete David Means? Il ritratto dello scrittore americano sulle pagine di Rivista Studio. In conclusione, il volume che racconta il recupero urbanistico tentato da Adriano Olivetti negli anni ’50 e fortemente osteggiato da tutti i partiti dell’epoca dal titolo, Matera e Olivetti, (Fondazione Olivetti).
(Festival delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza dal 25 maggio al 25 giugno)

26 maggio 2014: Non sono venuto qui per essere felice

Ascolta


Pubblicato dalla casa editrice Aragno, a cura di Vito Sorbello, il carteggio completo (1870-1891) di Arthur Rimbaud, che raccoglie per la prima volta, in italiano, non solo le lettere scritte personalmente dal poeta ma anche quelle di Verlaine, di amici, di commercianti e molti altri documenti inediti. Sulla rivista Doppiozero, un passo dal libro di Francesca Borrelli, Maestri di Finzione, (Quodlibet), dedicato a Agota Kristof. Intervista ad Alba Rohrwacher dopo la vittoria a Cannes e infine, il saggio di Yuval Noah Harari, Da Animali a Dèi. Breve storia dell’Umanità, uscito per Bompiani
.
(Dalla finestra entrava il mattino, Michele Parisi in mostra al MAG Museo Riva del Garda, fino al 2 novembre)

23 maggio 2014: Europa, la terra dove il sole tramonta

Ascolta


Un lungo excursus che indaga l’origine del mito di Europa, la principessa tiria concupita da Zeus, che ha attraversato tutta la tradizione occidentale con le sue ripercussioni sul piano geografico; incerta l’origine del nome, forse riconducibile al semitico Erek, termine con i popoli asiatici chiamavano la terra dove il sole tramonta in contrapposizione alle regioni asiatiche in cui il sole sorge. Grande successo in Cina per il Finnegan’s Wake di Joyce; le ultime dal festival del cinema di Cannes; Il secolo Corta: la rubrica che la rivista Finzioni dedica allo scrittore argentino Julio Cortazar e, infine le anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Il ratto di Europa nella metopa dal Tempio Y, Selinunte primo quarto del VI sec. a.C.)

22 maggio 2014: Il carteggio privato di un radical chic

Ascolta


Dalle pagine del New York Times, (ripreso da Repubblica), la notizia dell’acquisizione dell’archivio dello scrittore, saggista e critico d’arte, Tom Wolfe, da parte della New York Public Library. L’Europa dopo la Prima Guerra Mondiale vista attraverso i racconti, spesso venati di nostalgia per un mondo perduto, di Musil, Roth, Benjamin ed altri illustri personaggi; lo scrittore norvegese, di Karl Ove Knausgård e la sua monumentale autobiografia (in stile, Heimat) dal titolo, Min Kamp e, infine, Philip Roth e i suoi mille addii.
(Nuova apertura dell'Aula Gotica, all'interno del Complesso dei Santi Quattro Coronati, Roma)

21 maggio 2014: L’economia della condivisione

Ascolta


Che il capitalismo sia finito? La crisi ha cambiato profondamente le modalità di fruizione dei beni materiali e si diffondono a macchia d’olio le piattaforme digitali di condivisione: il principio è, non possedere ma accedere ai servizi pagando solo ciò che si consuma. Si infuriano le lobby ma la “sharing economy” non si arresta. Intervista a Jonathan Lethem che racconta il suo ultimo libro, I Giardini dei Dissidenti e, un interessante riflessione sulla prosa di Italo Calvino dalle pagine di Nuovi Argomenti. Infine, la pratica del “libro sospeso”: l’iniziativa nata nelle piccole librerie indipendenti, ora approda alla grande distribuzione.
(Scoperto un tesoro nel sarcofago dell'imperatore Enrico VII, all'interno del Duomo di Pisa)

20 maggio 2014: Condividere il mondo

Ascolta


La competizione e la cooperazione nel regno animale” è il titolo dell’incontro con il neuro scienziato ed etologo, Enrico Alleva, in programma per sabato 24 maggio, nell’ambito del festival di antropologia del contemporaneo di Pistoia, “Dialoghi sull’uomo”. Presentato a Cannes, il film di Cronenberg, Map to the Stars; su Rivista Studio si parla, invece, di intelligenze artificiali: sapreste distinguere una poesia scritta da un essere umano da quella creata da un algoritmo? Infine, quando il politically correct diventa smania censoria: i rappresentanti degli studenti di alcune prestigiose università americane vorrebbero censurare alcuni classici della letteratura mondiale.
(Paesaggio e Fotografia, gli incontri del Fai a Palazzo Altemps, Roma, il 21 maggio, ore 18, Marco Delogu intervista Olivo Barbieri)

19 maggio 2014: “Sono stato invitato a far parte del realismo viscerale”

Ascolta


In uscita per Adelphi, una nuova edizione de, I detective selvaggi, capolavoro dello scrittore cileno, Roberto Bolaño, una sorta di romanzo di iniziazione, nato dalle esperienze che lo scrittore visse nella metà degli anni ’70 insieme del celebre gruppo degli Infrarealisti. Una anteprima dell’autobiografia scritta dal bassista del gruppo di Ian Curtis, Peter Hook, dal titolo: Joy Division. Tutta la storia, (Tsunami). Un inquietante reportage dal quartiere Tamburi di Taranto dove gli esseri umani e la natura stentano a sopravvivere a causa delle polveri inquinanti dell’Ilva e infine, una nuova traduzione delle, Metamorfosi, di Ovidio, a cura di Vittorio Sermonti, (Rizzoli).
(Mappa a forma di medaglione in ferro, che indica il percorso compiuto dal 2/o Corpo d'Armata polacco guidato dal generale Anders, dal 1943 al 1946, all'interno del Museo Memoriale di MonteCassino, inaugurato il 17 maggio 2014)

16 maggio 2014: Nostalgia di Berlinguer

Ascolta


Piccolo ma di alta statura: il cinema e la letteratura riscoprono la figura di Enrico Berlinguer, uno degli ultimi grandi della politica italiana. Con la sua prematura scomparsa e più tardi con quella di Moro tramontò per sempre una certa idea di politica. Intervista a John Hemingway, nipote di Ernest, che sarà ospite, il 25 maggio, del festival èStoriaGorizia per raccontare le vicende di suo nonno durante la Prima Guerra Mondiale. Ritorniamo sul tema del diritto all’oblio e infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.

(Notte dei Musei, il 17 maggio ore 21-24, visita guidata notturna nel Parco del Sojo)

15 maggio 2014: Che se ne fanno i Romani del Colosseo?

Ascolta


Da anfiteatro a spartitraffico: sulle pagine de, La Stampa, un articolo sul Colosseo, divenuto il monumento simbolo, (strappando la maglia a Pompei), dell’incapacità dell’Italia di conservare e di promuovere il proprio patrimonio artistico. In uscita, la nuova edizione de, Un viaggio in Italia, di Guido Ceronetti, per Einaudi; una riflessione di Alessandro Piperno, dagli archivi della rivista Nuovi Argomenti, sul rapporto tra denaro e letteratura. Infine, la decisione degli studenti di boicottare i test Invalsi, comunemente detti, “quiz a crocette”.
( Anish Kapoor, in mostra al Chiostro di Santa Marta, Bergamo, il 16 maggio ore 18.00)

14 maggio 2014: Il progetto Kraus

Ascolta


Esce per Einaudi la traduzione italiana del saggio di Jonathan Franzen, Il progetto Kraus: una rilettura dell’opera dello scrittore austriaco (che molto ha influenzato Franzen), in cui si azzarda un parallelo tra impero austro-ungarico e l’America di oggi. Si inaugura a Paestum, il Festival della Fiaba insieme al Festival delle Matematiche, curato da Piergiorgio Odifreddi il quale ripropone alcuni studi sul “fantastico” mondo di Alice nel paese delle meraviglie. Dall’esoterismo di Carroll alla, “semiosi popolare” nei Promessi Sposi, un saggio di Umberto Eco ripubblicato dalla rivista online, Letture sparse. Infine, l’importanza del sonno in un mondo ossessionato dall’iperproduttività.
(Joseph Mallord William Turner, The Chancel and Crossing of Tintern Abbey, Looking towards the East Window, 1794, nell'ambito della mostra, Ruin Lust, Tate Modern, Londra, fino al 18 maggio)

13 maggio 2014: La maschera dell’attore

Ascolta


Sulle tracce di Franco Citti, l’indimenticato Accattone di Pasolini, ascoltando la voce di Carmelo Bene: il viaggio di Giuseppe Sansonna dalle pagine di Reportage. Fare l’editore in Sicilia: intervista ad Antonio Sellerio, uno dei pochi editori che ha mantenuto la propria indipendenza senza perdere qualità; si attende in Italia la pubblicazione di, Mr. Mercedes, l’ultimo romanzo di Stephen King. Infine, incubi addio: un’esperimento (inquietante) di manipolazione delle nostre percezioni durante il sonno e un primo resoconto del congresso internazionale dedicato all’evoluzione del linguaggio, Evolang X.
(un ricordo di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978)

12 maggio 2014: Una rete europea per salvare la cultura

Ascolta


Provinciale però di successo ma anche lontano dal livello dei poli culturali di Parigi e Francoforte: si conclude oggi il Salone del Libro di Torino, un primo bilancio su Repubblica e sulla rivista, Alfabeta2. In uscita la nuova traduzione de, Il giovane Holden, di Salinger, (Einaudi), a cura di Matteo Colombo; i droni con licenza di uccidere sono diventati una realtà, il tema sarà oggetto di discussione, nella sede delle Nazioni Unite a Ginevra. Sulla rivista Left, il decreto legge per portare (finalmente) l’insegnamento della musica in tutte le scuole d’Italia, dagli asili alle scuole superiori.
(Genus Bononiae. Un percorso culturale, artistico e museale nel centro storico di Bologna, fino al 1 giugno)

9 maggio 2014: Il senso del sacro nell’arte contemporanea

Ascolta


A colloquio con lo storico dell’arte Jean Clair, ospite al Salone del Libro di Torino, (oggi terrà la sua lectio magistralis), che si interroga sulla mancanza del “sacro” nell’arte di oggi e su ciò che una tale assenza implica nelle società globalizzate del XXI secolo. “C’è democrazia a Cuba?” intervista a Aleida Guevara, figlia del Che: un ricordo del padre, la situazione da Cuba, l’Europa. Appello per Poveglia, l’isola della laguna veneta che il demanio sta tentando di svendere mentre i cittadini provano a riscattarla.

8 maggio 2014: Perché l’Europa “ideale” è venuta meno

Ascolta


L’Europa si sta rinchiudendo in un bunker, basti osservare il regime d’asilo dettato dal regolamento di Dublino III e il nuovo progetto di unione bancaria”. Un estratto del nuovo saggio di Saskia Sassen, (Expulsions: Brutality and Complexity in the Global Economy, Cambridge Mass, Harvard University Press), che dedica una parte anche alle cause che hanno portato al regresso del progetto, “Europa”. Intervista al ministro Franceschini che inaugura il Salone del Libro di Torino. “L’anarchismo oggi un pensiero necessario”: la rivista “Libertaria” diventa un libro (edito da Mimesis). Infine, un ritratto del regista Wes Anderson, sul sito di Minima&Moralia.
(Poveglia per tutti: capitale morale d'Italia)

7 maggio 2014: De Divinatione

Ascolta


Leggere il futuro, ecco il business del presente: l’insicurezza aumenta il ricorso a maghi e fattucchiere? Racconti (e storie semiserie) dal mondo dei medium e dei cartomanti a pagamento, sulle pagine di Repubblica. Le Monde: la maggioranza dei caporedattori si dimette per protesta contro il direttore, Natalie Nougayrede, accusata di aver abbandonato la tradizionale linea di sinistra del giornale. Ferrara al Salone del Libro di Torino e infine, l’autobiografia di Rudi Garcia (scritta insieme a Denis Chaumier), Tutte le strade portano a Roma (Mondadori).

(L’uccello del Paradiso, un disegno di Vittorio Giacopini)

6 maggio 2014: Il nostro Manifesto per l’Europa

Ascolta


Una lunga riflessione di Thomas Piketty, apparsa su, The Guardian, del 2 maggio u.s. e ripresa oggi da Repubblica, sul futuro dell’Unione Europea: “è necessario un riassetto delle istituzioni democratiche al fine di (ri)acquistare il controllo sul capitalismo finanziario globalizzato del XXI secolo per regolamentarlo in modo efficace”. Intervista a Riccardo Cavallero, direttore della Mondadori, che spiega i nuovi orientamenti dell’editoria italiana, tra e-book e libri verticali (flipback). Björn Larsson presenterà al Salone del Libro il suo ultimo thriller, I poeti morti non scrivono gialli. Infine, “I bambini ci ri/guardano”, è il tema dell’ultimo numero della rivista Gli Asini.
(Lumina ac Flores, l'artista finlandese Hannu Palosuo in mostra a Palazzo Cisterna, Roma fino al 16 maggio)

5 maggio 2014: La letteratura che salva la memoria

Ascolta


Intervista alla scrittrice argentina, Elsa Osorio, (Vent’anni di Luz, Guanda), che riflette sul ruolo della letteratura, in bilico tra vero e verosimile, tra invenzione come esercizio di libertà ma anche  custode della memoria collettiva di un popolo. Nasce dall’esperienza di “Documenta13”, il nuovo romanzo di Enrique Vila Matas, “Kassel no invita a la lógica”. La fotografa, Sarah Moon in mostra a Reggio Emilia (Fotografia Europea 2014). Una nuova mission e cambio al vertice di Wikipedia, il quinto sito più visitato del mondo.
(Belle parole. Poesia visiva ed altre storie tra arte e letteratura. Fano, Galleria Carifano, Palazzo Corbelli, fino al 28 giugno)

2 maggio 2014: Sguardo sul mondo

Ascolta


"Vedere è tutto" (Contrasto): raccolte in un unico volume le interviste che il grande e schivo fotografo Cartier-Bresson rilasciò tra il 1951 e il 1998, noi vi segnaliamo quella a cura di Pierre Assouline dalle pagine de, L'Espresso. Era la Pasqua del 1964, al largo delle coste inglesi veniva trasmesso il primo segnale radio dalla nave danese MV Federicia, la prima radio pirata che irruppe nell’etere dominato dalla BBC. La storia del pub Red Lion ubicato nel quartiere londinese di Soho, il centro sociale dove Marx sosteneva di avere il suo "private parlour". Salviamo il parco Alexander Langer di viale porta Adige a Rovigo e molto altro sulla rivista fondata nel 1097, Germinal (numero 119, maggio). Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Jean Baudrillard, Paris, 1986. Fotografia Europea 2014, Reggio Emilia, 2-4 maggio giornate inaugurali)

1 maggio 2014: Democrazie in progress

Ascolta


Le migrazioni su vasta scala cambiano profondamente gli assetti interni dei paesi chiamati in causa. Come far fronte a tali cambiamenti? Come devono mutare i nostri sistemi “democratici”? La politica dovrebbe prendere esempio dall’attivismo delle Ong? Un estratto dell’intervento che il professor Michael Walzer (Princeton) terrà nell’ambito degli incontri promossi dalla rivista Reset. “Stalin contro Gramsci”: intervista ad Antonio Gramsci jr. nipote del fondatore del Pci. Qual era il vero volto di Cristo? Alcuni archeologi sostengono di averlo individuato nell’uomo inciso sulla parete di una roccia, durante gli scavi ad Ossirinco (Egitto). Infine, la Street Art al femminile sul Venerdì di Repubblica.
(Incontri a Mirandola 4 maggio)

30 aprile 2014: “I Superiori Sconosciuti”

Ascolta


Un “apocalittico” Guido Ceronetti, riprende un articolo apparso su, Le Monde della scorsa settimana e torna sul (poco rassicurante) Ordine Mondiale, controllato dagli Illuminati, un tema che di questi tempi affascina molto le giovani generazioni. Incursioni jazz in diretta a Radio3: Eugenio Colombo (sax) e Giancarlo Schiaffini (trombone), suonano dal vivo nello studio di Pagina3, in occasione della Giornata Internazionale del Jazz (Unesco). Ancora musica con una intervista all’ottuagenario Sonny Rollins, e per finire, un articolo sul mistero della banana: simbolo dell’antirazzismo o geniale campagna pubblicitaria?
(Roma, riapre al pubblico la catacomba di Marcellino e Pietro sulla Prenestina)

29 aprile 2014: A scuola di intolleranza

Ascolta


Sembra una storia ambientata nell’America puritana del secolo scorso, preda di gruppi violenti e razzisti come il KKK e invece, siamo a Roma, al liceo Giulio Cesare dove alcune associazioni di “gente per bene” insieme ad un “manipolo” di militanti di estrema destra, hanno denunciato scuola e professori per aver fatto leggere agli studenti il libro della Mazzucco, Sei come sei. “Verità in chiave fiction”: intervista a Lorenzo Fazio, direttore di Chiarelettere; in uscita, La Regina dei mari, la storia di Isabel de Barreto, prima ed unica ammiraglia della flotta dell’Invincibile Armata. Infine, il saggio di Eva Cantarella, Ippopotami e sirene. I viaggi di Omero e di Erodoto.
(I giardini ideali della magica Pienza: un capolavoro caravaggesco mai esposto prima, uno spettacolare giardino effimero e un emozionante tour nei parchi storici tra i più belli (e privati) della Toscana, dal 1 all'11 maggio)

28 aprile 2014: Processo alla pace

Ascolta


Come cambia la percezione dell’altro: intervista a David Grossman che commenta la dichiarazione del presidente palestinese, Abu Mazen, nel giorno della Memoria. A 99 anni dal genocidio armeno, arrivano anche le condoglianze del governo turco: domani 29 aprile, Radio3 ricorda la strage con una serata speciale dal titolo, Brecce dal Silenzio.

La solitudine del riformista: un ricordo di Federico Caffè, l’economista scomparso misteriosamente il 15 aprile del 1987 e il saggio di Giulio Bollati, “L’invenzione dell’Italia moderna”.
(Pasolini Roma, in mostra al Palazzo delle Esposizioni, Roma, fino al 20 luglio)

25 aprile 2014: Mettete i fiori nei vostri cannoni

Ascolta


25 aprile,
Festa della Liberazione: il palinsesto di Radio3 sarà scandito dal racconto delle storie fissate sulle lapidi che ricordano la Resistenza; noi siamo in collegamento con Attilio Di Sanza, insegnante di scuola elementare, che ci racconta l’eccidio di Limmari-Pietransieri (L’Aquila). Ma il 25 aprile, si ricorda, anche un’altra rivoluzione, quella cosiddetta, dei ‘garofani’, che segnò la fine del regime dittatoriale in Portogallo (di Salazar) e il ritorno alla democrazia, a libere elezioni e alla fine della guerra coloniale. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Ricordo dell'eccidio di Limmari-Pietransieri, L'Aquila, avvenuto durante l'occupazione nazista, il 21 novembre 1943)

24 aprile 2014: A colloquio con Stephen King

Ascolta


Ritratto a tutto tondo dello scrittore statunitense Stephen King: dal successo di, Carrie, alla sceneggiatura di, Under the Dome, fino al suo ultimo romanzo, Dr. Sleep. Il pamphlet di Teodori e Bordin che prova ad argomentare contro le tesi complottiste e il ricordo dell’intellettuale valdese, Mario Miegge, sulla rivista Confronti. Vi segnaliamo, inoltre, tutta una serie di iniziative a partire dalla fiera dei piccoli librai di Bergamo (fino al 4 maggio), il festival del giornalismo culturale di Urbino (25-27 aprile) e il convegno alla Biblioteca comunale di Vergato (BO) dal titolo, Vergato dalla Liberazione ad oggi, (26 aprile).
(Adriano e la Grecia. Tra Classicità ed Ellenismo, Villa Adriana, Tivoli (Roma), fino al 2 novembre)

23 aprile 2014: Gli Illuminati (di Baviera) e il Governo del Mondo

Ascolta


Secondo l’inchiesta del quotidiano, Le Monde, gli studenti francesi sarebbero ossessionati (o affascinati) dalla teoria del complotto, per cui il mondo è stato, è e sarà retto da una élite segreta: il pericolo è che i ragazzi siano influenzati da personaggi che non hanno mai letto ma solo visto in rete. Oggi Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore, segnaliamo l’iniziativa di Pagine Viaggianti, Bookcrossing in metro (a Roma) e il Flash Mob al Maxxi. Si conclude la lettura integrale dei Sonetti di Shakespeare a Radio3, nella doppia versione inglese-italiano. Infine, un il sagggio di Cianciabella sui meccanismi del potere e il ritrovamento (dopo 30 anni) a Venezia, della Madonna delle Grazie, nel negozio di un antiquario.
(
Frank Lloyd Wright and the City: Density vs. Dispersal, in mostra al MoMa di New York, fino al 1 giugno)

22 aprile 2014: Filosofia, scienza, gnosi

Ascolta


L’epistemologo, Evandro Agazzi festeggia i suoi 50 anni di attività accademica in Italia e nel mondo, in suo onore un convegno tra Cesena e Urbino (22-24 aprile) dal titolo, La scienza tra verità e responsabilità etica. Evandro Agazzi nel dibattito filosofico e scientifico contemporaneo. “Si, lascio la politica, bisogna rinnovare”: intervista a Daniel Cohn Bendit, capo storico del ’68 in Francia e decano dei Verdi europei. Nove ragioni per rivalutare la “rettorica” nell’era del digitale, il saggio di Granelli/Trupia e infine, una nuova scoperta su Shakespeare: due antiquari di New York scoprono, in un tomo del 1580, migliaia di annotazioni manoscritte (forse) attribuibili al Bardo.
(Cratere di Aristonothos, 650 a.C., nell'ambito della mostra, Gli Etruschi e il Mediterraneo, Palazzo delle Esposizioni, Roma, fino al 20 luglio)

21 aprile 2014: Revolutionary Times!

Ascolta


In giro per il mondo in 843 rivolte: secondo uno studio del World Protest, pubblicato da Occupy.com, viviamo in uno dei periodi più rivoltosi di tutti i tempi, più intenso del 1848 o del 1917: tra le cause, la richiesta di una maggiore partecipazione alla vita democratica ma anche il fallimento della democrazia rappresentativa. Su Affari Italiani, un articolo sulla situazione del cinema italiano; Le meraviglie, di Alice Rohrwacher; un ricordo di Rubin “Hurricane” Carter, l’ex pugile dei pesi medi che nel ’66 fu ingiustamente accusato di omicidio e condannato all’ergastolo. Infine, una riflessione sulla dimensione perduta della felicità.
(La Gloria dei Vinti. Da Atene a Pergamo a Roma. Per la prima volta dal 1514 tornano le sculture che costituivano il Piccolo Donario Pergameno, a Palazzo Altemps, Roma fino al 7 settembre) 

18 aprile 2014: Addio a Gabriel García Márquez

Ascolta


Un ricordo dello scrittore colombiano García Márquez, scomparso ieri a Città del Messico, nelle parole di Alberto Manguel. Tra le sue opere ricordiamo, Cent’anni di Solitudine, Cronaca di una morte annunciata, L'amore ai tempi del colera, ricevette il premio Nobel per la letteratura nel 1982, fu considerato esponente del cosiddetto (iper)realismo magico. Colloquio con Noam Chomsky che, di recente ha partecipato, ad una conferenza, (in Giappone) sul tema, Capitalismo e Democrazia: prospettive di sopravvivenza. Infine, il barbiere che ha deriso Kim Jong-Un e le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Sub Divo/Sotto il cielo, Giardino di Villa Aurea, Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, Agrigento, dal 18 aprile al 19 settembre)

17 aprile 2014: Un Papa in mutande

Ascolta


Che cosa c’è di strano nel fotografare qualcuno in costume da bagno? Niente … ma se gli scatti appartengono al Papa il discorso cambia. Oggi sul Giornale la storia di quelle foto (scattate nel 1980) e dei negativi rimasti per decenni in cassaforte. Rimaniamo in tema di fotografia con il docu-film, Alla ricerca di Vivian Maier, bambinaia e artista mancata, di John Maloof e Charlie Siskel. Una intervista al regista Daniele Incalcaterra, autore, insieme a Fausta Quattrini di, El Impenetrable, un film che racconta il Far West del Chaco, dove ogni giorno vengono distrutti 2000 h di foresta per coltivare soia transgenica. Infine, Gino Castaldo a colloquio con Caetano Veloso, di nuovo in tour in Italia, a partire dal 30 aprile.
(Il Mausoleo di Augusto, Roma per il restauro collaborazione con l'Arabia Saudita) 

 

16 aprile 2014: Un premio per la libertà di stampa

Ascolta


Intervista al direttore del Guardian, Alan Rusbridger che ha ricevuto, ex aequo con il Washington Post, il premio Pulitzer, per l’inchiesta Datagate, il programma di ‘sorveglianza di massa’ operato dagli Stati Uniti e dai loro alleati. Dopo quarant’anni, Ted Neely ancora nelle vesti di Jesus Christ Superstar; Tiziano Scarpa racconta che cosa ha imparato camminando per le ‘new town’ dell’Aquila. Infine, una intervista a Massimo Carlotto che ha pubblicato il suo ultimo giallo, Il mondo non mi deve nulla.
(Al Teatro Bolognini di Pistoia, ore 21, proiezione de, Il Seminarista, di Gabriele Cecconi, ingresso libero)

15 aprile 2014: La sedia della felicità

Ascolta


Un ricordo del regista Carlo Mazzacurati nelle parole di Angelo Barbagallo intervistato da Repubblica. In sala dal 24 aprile, il suo ultimo film, La sedia della felicità. Un archivio raccoglie e compra a peso d’oro vecchie foto e filmini amatoriali per riciclarle nei film, mentre è a rischio chiusura, la libreria antiquaria, Umberto Saba a Trieste: un destino che purtroppo condivide con molte altre librerie storiche italiane, alcune delle quali addirittura, patrimonio dell’Unesco. Infine, il crescente peso politico di  Google e la sua influenza sulla politica americana e, i 20 anni di Hollywood Party, in diretta stasera a Radio3.
(Omaggio a Cavalcanti, 1954 Osvaldo Licini, nell'ambito della mostra dedicata a Licini e Jean Arp, Museo d'Arte di Lugano, fino al 20 luglio)

14 aprile 2014: Mappare il Mondo Globalizzato

Ascolta


Lo stato-nazione perde centralità ma la geografia del dominio esiste ancora: come ridisegnare allora i confini di un mondo globalizzato? Ce lo racconta Paolo Perulli, curatore del saggio: “Terra mobile. Atlante della società mobile”, (Einaudi) sulle pagine del Mattino. Del rapporto tra architettura e regime, se ne occupa, invece, Il Fatto Quotidiano, mentre esce per Doppio Zero, un ebook di Maria Nadotti dedicato alla figura di Berger.

Anche nel nostro Paese si diffondono le scuole di lettura, palestre di umiltà per predisporsi all’ascolto.
(Canaletto, La City di Londra vista attraverso un arco di Westminster Bridge, nell'ambito della mostra, Hogarth Reynolds Turner, Pittura Inglese verso la Modernità, Palazzo Sciarra, Roma, 15 aprile-20 luglio)

11 aprile 2014: Le mal napoléonien

Ascolta


Napoleone conquistatore non emancipatore: colloquio con l’ex primo ministro francese, Lionel Jospin che, di recente, ha pubblicato un saggio su Napoleone Bonaparte e sulla eredità del bonapartismo che rivive nelle mille sfaccettature della politica (europea) di oggi. Rimaniamo in Francia con altre due interviste: la prima, allo scrittore Alexis Jenni, premio Goncourt, col suo romanzo, L’arte francese della guerra, (Mondadori); la seconda, al filosofo Alain de Benoist che vede nella perdità della sovranità nazionale la causa della crisi strutturale del sistema economico occidentale, ormai preda di investitori privati e agenzie di rating. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Cosa FAI oggi 2014, sabato 12 aprile apertura e straordinaria di un tratto delle Mura Aureliane)

10 aprile 2014: Profeti digitali

Ascolta


Intervista a David Shing, il consulente delle grandi multinazionali della Rete, pagato per capire che taglio avrà il web di domani, dove andranno gli utenti ma soprattutto, quale sarà l’orientamento dei cosiddetti, Millenials. Rimaniamo su internet con un articolo dell’Università di Padova che analizza l’uso dei social network da parte degli Atenei italiani. Per Galileo Galilei ci sono voluti (solo) 359 anni, forse questa è la volta buona per Giordano Bruno e Meister Eckhart? Storico incontro tra Frei Betto, religioso domenicano, teologo della liberazione e papa Francesco. Infine, The Garbage State Patch State, l’installazione simbolo della società dei consumi (e dei rifiuti) sarà presentata al Maxxi.
(Motopoétique, una mostra dedicata al mondo della motocicletta, al MAC di Lione fino al 20 aprile)

9 aprile 2014: C’è bisogno di un pensiero ‘nuovo’

Ascolta


“Ci troviamo in un periodo di profonda crisi non solo economica ma anche sociale e di pensiero perché siamo rimasti impantanati nelle ideologie del XX secolo”: queste le parole del premio Nobel per la letteratura, Gao Xingjian, in una intervista rilasciata al quotidiano, El Pais e ripresa, oggi, da Repubblica. Dalle “Città invisibili” di Calvino ai territori urbani del XXI secolo: intervista al geografo francese, Jacques Levy che, sabato a Lugano, presenterà il suo film, “Urbanité/s”. Il lato seducente, oscuro e arcano del potere, lo scrittore Michael Dobbs, in Italia con, “House of Cards”. Infine, la realtà italiana degli anni di piombo raccontati in un romanzo americano.
(Il demone dell'utopia, Eventi Letterari, Monte Verità, Ascona, 10-13 aprile 2014)

8 aprile 2014: Prove d’ingresso

Ascolta


Iniziano, oggi, le prove per l’ammissione alle università a numero chiuso e c’è chi sostiene che i test siano troppo difficili. E’ meglio emigrare in quei paesi della Comunità Europea dove le cose sono molto più semplici ma non vi è garanzia di avere strutture e corsi idonei? A Londra, invece, l’intelligence si aggiorna e anche gli 007 saranno muniti di laurea; chiude, XP il supporto operativo di Microsoft e, infine, il giallo dell’undicesima mummia.
(Satira & Sogni, la prima rassegna antologica di Sergio Staino, Siena, Complesso Museale di Santa Maria della Scala, fino al 3 novembre)

7 aprile 2014: Come si diventa cacciatore di tiranni

Ascolta


Intervista a Reed Brody, portavoce di Human Rights Watch, da oltre trent’anni alla ricerca di prove per i crimini contro l’umanità. Grazie al suo lavoro sono finiti in carcere, Pinochet, Duvalier, Hissène Habré ed altri “illustri” personaggi. Sempre in tema di violenza, segnaliamo un articolo sullo stato, assai preoccupante, della libertà di stampa in Messico. In Germania, invece, un giovane autore, Florian Kessler, accusa i propri colleghi di scrivere solo storie “market oriented”. Infine, L’Affaire Živago: il Kremlino, la Cia e la battaglia sul libro proibito, di Peter Finn e Petra Couvee.
(La Galleria d'Arte Moderna, Achille Forti, Verona, nella rinnovata sede di Palazzo della Ragione)

4 aprile 2014: L’Aquila, cinque anni dopo

Ascolta


Nei luoghi del terremoto che colpì l’Abruzzo la ricostruzione è ancora lontana: leggiamo il reportage di GianAntonio Stella e il pezzo (scritto un anno fa) da Gianluigi Simonetti. Il bilancio amaro, a cinque anni di distanza, tra cantieri aperti e new town, quando alla forza della natura si sovrappone la scelleratezza umana.
Su Internazionale, il viaggio dello scrittore peruviano Fernando Iwasaki a Baltimora, sulle tracce di Edgar Allan Poe, mentre arriva dalla Russia il J’accuse di Kasparov contro lo “zar” Putin, con un libro dal titolo, Come dare scacco matto a Putin (Isbn). Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Il Forum Universale delle Culture Napoli e Campania, promosso dall’Unesco, tra cultura e sociale, una ricca programmazione per oltre sei mesi a partire da oggi 4 aprile)

3 aprile 2014: La Commedia Umana

Ascolta


“Il canone balzachiano potrebbe apparire proibitivo anche solo a causa della sua vasta estensione: Geoffrey O’Brien su, The New York Review of Books , (tradotto dalla rivista 451), recensisce una nuova pubblicazione dedicata a Balzac, che comprende una selezione di nove racconti, tratti da, La Commedia Umana. Un invito alla (ri)lettura del saggio di Simone Weil, La rivelazione greca, appena ripubblicato da Adelphi, mentre la rivista Lo Straniero ci offre una analisi in chiave antropologico-politica della postfazione di Renzi ad un testo di Bobbio; infine, esce per SUR, l’autobiografia di Octavio Paz, Anch’io sono scrittura.
(Rendez-Vous, appuntamento con il nuovo Cinema Francese, nelle città di Roma, Napoli, Bologna, Palermo, Torino, Milano, fino al 10 maggio)

2 aprile 2014: Alla ricerca dell’Età di Mezzo

Ascolta


Scompare uno dei grandi intellettuali del nostro tempo, Jacques Le Goff, lo storico che ha modificato profondamente la nostra percezione del Medioevo. Fu condirettore della rivista “Annales” e tra i padri fondatori della “Nouvelle Histoire”, il metodo di ricerca che mirava ad indagare i nessi storici (e le mentalità) attraverso la comparazione fra le discipline. In uscita un nuovo libro sul caso Guareschi - De Gasperi a cura di Mimmo Franzinelli, mentre sulla rivista, Vice si ricorda l’ideatore di Frigidaire e Ranxerox, Stefano Tamburini. Infine, il saggio di Marco Belpoliti, “L’età dell’estremismo”.
(David Stephenson: Light Cities Composites, Melbourne Looking East from Rialto Tower, 2009; nell'ambito della mostra, Lost in Landscape, Mart di Trento e Rovereto, dal 5 aprile al 31 agosto)

1 aprile 2014: Salgo (nello spazio, fuori del tempo)

Ascolta


1914: Cento anni fa la pubblicazione dei “Canti Orfici”, di Dino Campana, una grande opera che conserva ancora intatto il sapore di un viaggio iniziatico fino al fondo della terra e, cent’anni dal disastro della Prima Guerra Mondiale, il conflitto che segnò duramente le coscienze e annientò il continente europeo. Claudio Magris ritorna sull’annosa questione circa lo stato di salute del romanzo che, a suo dire, è tuttora vivo e vegeto. Quando la cover è migliore dell’originale: All Along the Watchtower, il “pezzo” di Bob Dylan nell’arrangiamento (indimenticabile) di Jimi Hendrix.
(1 Paese. Raccontare il presente italiano, a cura di Christian Caliandro, Bagnacavallo, Ravenna, 4-6 aprile)

 

31 marzo 2014: Que reste-t-il de nos amours

Ascolta


Un ricordo di Marguerite Duras a 100 anni dalla nascita, sulle pagine di Left di questa settimana. Charlie Chaplin, in uscita una nuova biografia sul leggendario divo del muto, a cura di Peter Ackroyd che ne mette, impietosamente, in evidenza i lati oscuri del carattere. Che cosa hanno in comune Adolf Eichmann e Ingmar Bergman? Ne parla Javier Cercas, sulle pagine di Internazionale. Infine, la scuola di Villa Monte in Svizzera, dove non esistono, compiti, esami e maestri.
(CU3, 2011, Prabhavathi Mappayil, in mostra all'American Academy, Roma, 2 aprile-11 maggio)

28 marzo 2014: Davanti alle Porte della Percezione

Ascolta


L’unico modo per raccontare una storia è quello di iniziare dal principio, nel senso del principio dall’inizio mondo … Se Blake avesse scritto la vita di Blake non avrebbe cominciato certo con la data di nascita o con parentele varie ma … : questo era l’incipit della biografia che Gilbert Chersterton dedicò all’artista, pittore e poeta inglese, William Blake, oggi ripubblicata da Medusa. Proseguiamo con Spinoza, visto da John Berger nel suo, Taccuino di Bento, (Neri Pozza) mentre impazza il mercato dei “like” o dei #follower. Per finire, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(SENSATIONAL UMBRIA BY STEVE MCCURRY, PERUGIA, ex Fatebenefratelli e Palazzo della Penna, dal 29 marzo al 5 ottobre)

27 marzo 2014: Il difficile esercizio del perdono

Ascolta


“Mi dispiace: le tre parole più difficili da dire”: la confessione dell’arcivescovo anglicano premio Nobel, Desmond Tutu, rilasciata al Guardian, sabato scorso e ripresa, oggi, da Repubblica. Quo vadis Roma? L’urbanista, Enzo Scandurra ci racconta come si è trasformata (in peggio) la capitale d’Italia, dal dopoguerra ad oggi, passando per la svolta “neoliberista” dei sindaci. Sulla rivista, La Ricerca, Emilia Zazza scrive di twitter e letteratura mentre un pagliaccio terrificante si aggira, di notte, per le strade di Staten Island.
(Modello del Santo Sepolcro (Museo degli Argenti, Firenze), nell'ambito della mostra,Templari. Storie e leggende dei Cavalieri del Tempio, Commenda di San Giovanni di Prè, Genova, dal 28 marzo al 2 giugno)

26 marzo 2014: Indagine su un cittadino …

Ascolta


Diario “minimo” di Enrico Deaglio sul ventennio che ci siamo appena lasciati alle spalle, (ma forse ancora non del tutto), dominato da un imprenditore disinvolto, (di cui ricorderemo forse che aveva trattato con i capi di Cosa Nostra), da una sinistra che sapeva, ma taceva e trattava, in un Paese affetto da mutazione genetica. Arriva in libreria la nuova traduzione di, Electric Kool-Aid Acid Test, il trip “psichedelico” di Tom Wolfe. “Tango e Cuore e …”, oggi L’Unità esce con un corposo inserto sulla satira e infine, il festival di musica contemporanea, Play It! al Teatro Verdi di Firenze, in diretta, questa sera (e sabato sera) a Radio3 Suite.
(Cildo Meireles, Installazioni, in mostra all'Hangar Bicocca di Milano, fino al 20 luglio)

25 marzo 2014: Le “Grandi Speranze”

Ascolta


Pietro Citati propone una rilettura del grande romanzo di formazione, Grandi Speranze, di Charles Dickens, dove gli ultimi e i più deboli, pur nelle mille avversità, trovano il modo per riscattarsi. Dall’happy ending della storia di “Pip”, alla storia, finita bene, del furgone-libreria itinerante, “Leggiu”, che era stato rubato. E ancora, un ritratto dello scrittore, Mario Soldati e infine, una riflessone sul nostro lessico (a volte) poco democratico.
(Korakrit Arunanondchai, in mostra al MoMa di New York, fino al 25 maggio)

24 marzo 2014: Nel buio di una Fossa

Ascolta


70 anni dall’eccidio delle Fosse Ardeatine: rileggiamo una pagina dolorosa della nostra Storia attraverso il Mausoleo progettato da Mario Fiorentino, Giuseppe Perugini e Nello Aprile. Una immensa pietra tombale che segnò, “il punto a capo”,(Tafuri) nella storia dell’architettura, recuperando l’esperienza degli antichi ipogei e delle catacombe cristiane. Escono due libriccini dedicati a Cioran, Intellettuale senza patria (Mimesis) e Un Apolide metafisico, per Adelphi. Internazionale propone un articolo del, The Observer, sul mestiere di scrittore e, infine, una intervista a Gipi, il primo autore di graphic novel.
(Monumento ai Martiri delle Fosse Ardeatine, Roma)

21 marzo 2014: Leggere fra le righe

Ascolta


E’ la più grande crisi dalla seconda guerra mondiale: le conclusioni del rapporto Nielsen non lascerebbero spazio ad alcuna speranza sullo stato dell’arte della lettura in Italia. Non la pensa così Christian Raimo che sul quotidiano, Pagina99, commenta i dati del ‘disastro’. Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Poesia e Radio3 propone la lettura integrale dei Sonetti di Shakespeare, affidando il testo al alcune tra le più prestigiose voci del teatro britannico e italiano. In uscita una biografia sulla vita di “Sparky” Schulz, il creatore dei Peanuts e le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Tomba degli Scudi Tarquinia, 22 edizione Giornate FAI di primavera, il 22 e il 23 marzo)

20 marzo 2014: Le Civiltà e il Segno dei Tempi

Ascolta


I popoli antichi ne erano già a conoscenza: parliamo della durata delle singole civiltà. Oggi, attraverso una nuova disciplina chiamata, Handy (Human and Nature Dynamics), messa a punto da un gruppo di ricercatori della Nasa, si tenta di far rivivere l’antica arte della divinazione per trarne presagi sul futuro. Secondo gli studiosi, la nostra civiltà sarebbe prossima al collasso e di questo troviamo conferma anche nel pezzo di Saviano che denuncia il pericolo di gravi squilibri nell’ecosistema della terra dei fuochi, nonostante i dossier ministeriali tentino di minimizzare l’entità del disastro. Infine, (ri)leggere H.P. Lovecraft per affrontare le nostre paure più profonde e un ritratto dei nuovi leader e della democrazia in forma “privata”.
(Wassily Kandinsky, Composizione in bianco, 1920, olio su tela San Pietroburgo, Museo di Stato Russo, nell'ambito della mostra, L'artista come sciamano, ARCA - Arte Vercelli, dal 29 marzo al 6 luglio)

19 marzo 2014: I Triangoli del Giardino di Venere

Ascolta


Le Scuderie del Quirinale ospiteranno la prima grande retrospettiva mai dedicata in Italia, alla pittrice messicana Frida Kahlo. La mostra documenta l’intero percorso artistico dell’artista, dagli esordi negli anni caratterizzati dallo ‘stridentismo’, passando per il surrealismo fino alle correnti pittoriche del cosiddetto, “realismo magico”. Esce nelle sale (a partire dal 27 marzo), C’era una volta Berlinguer, il documentario (intimista) di Walter Veltroni. Una intervista a Walter Siti sul blog, Lavoroculturale.org e infine, una recensione del libro, Inventare Internet, (Mondadori), di Nick Bilton.
("L’abbraccio dell’ amore del Universo, la Terra (México), Diego, io e il  Sr. Xolotl  1949", Frida Kahlo, Scuderie del Quirinale, Roma dal 20 marzo al 31 agosto)

18 marzo 2014: “La mia dolce Eroina”

Ascolta


Nuove emergenze sociali: il ritorno dell’eroina, droga intergenerazionale. Nelle grandi città è allarme perché i numeri dei nuovi consumatori (che ormai la fumano) e dei decessi è destinato a crescere. Esce una nuova edizione del saggio di Luca Cavalli Sforza, Chi Siamo. Storia della diversità umana  (Codice), mentre dallo spazio arriva la voce del Big Bang: trovate, dagli scienziati di Harvard, le tracce dell’onda gravitazionale primordiale. Infine, donne e carcere: viaggio in una istituzione pensata per i maschi.
(Biennale al Whiteny Museum of American Art, New York, fino al 25 maggio)

17 marzo 2014: Prostituzione e Tabù

Ascolta


Una volta esisteva la prostituzione sacra e la schiavitù era considerata un fatto normale, ma come affrontare il problema oggi? Bisogna legalizzare per evitare lo sfruttamento e la tratta oppure sperare di educare la popolazione? Chi va con una prostituta ha dei problemi? Tra arte e squilibrio mentale: Antonin Artaud legge Van Gogh, “il suicidato dalla società”, in una mostra al Musée d’Orsay di Parigi. Il celebre Chelsea Hotel di New York chiude i battenti e infine, una intervista all’inossidabile, Raffaele La Capria.
(L'Ordine e la Luce. Un viaggio virtuale nell'evoluzione degli spazi interni nella storia dell'architettura: dai greci al Rinascimento, in mostra a Palazzo Te, Mantova, fino al 4 maggio)

14 marzo 2014: Il Castello Interiore

Ascolta


Torna in libreria, per Castelvecchi, l’autobiografia di Teresa d’Avila, un personaggio che ha affascinato molti autori del Novecento, da Carver a Cioran fino a Gertrude Stein. Ma chi sono e dove sono i mistici al giorno d’oggi? E perché la Chiesa non ne parla? Ritrovati e pubblicati anche i “Quaderni neri” (Schwarzen Hefte) di Heidegger e si riaccendono le polemiche sul suo (non) presunto antisemitismo. Berardinelli sul Foglio contesta il primato della politica nei media che non avrebbe ragion d’essere. Infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Moio&Sivelli, Like a seagull, in mostra al Centro Arti Visive Fondazione Pescheria, Pesaro, fino al 4 maggio)

13 marzo 2014: L’emancipazione della dissonanza

Ascolta


L’anno 1910 segnò una svolta di portata inimmaginabile in Occidente: un terminus post quem, l’umanità non fu più la stessa. Claudio Magris commenta l’ultimo saggio di Thomas Harrison, critico letterario e docente alla UCLA, incentrato sul binomio: Modernità e “Dissonanza”. “Nevica sulla mia mano”, esce per la Sony Music, un cofanetto che riunisce storia, canzoni e manoscritti, frutto del sodalizio tra Dalla e Roversi. La rivista 404 File Not Found propone, invece, un ritratto di Pasolini visto attraverso gli articoli che gli intellettuali dell’epoca scrissero in risposta ai suoi editoriali. Infine, come viene speso il denaro pubblico dalla classe politica italiana.
(Comode avec miroir, Enrico Baj, 1961 Collezione R.E.D. nell'ambito della mostra: Inquieto Novecento. Vedova, Vasarely, Christo, Cattelan, Hirst e la genesi del terzo millennio, Lucca Center of Contemporary Art, dal 15 marzo al 22 giugno)

12 marzo 2014: Libri Come Tartt

Ascolta


All’Auditorium Parco della Musica di Roma parte la V edizione della Festa del Libro e della Lettura, Libri Come. Tema di quest’anno, Il Lavoro. Numerosi gli ospiti internazionali; venerdì prossimo sarà la volta della scrittrice americana, Donna Tartt. La rivista, Il Reportage, ha intervistato un agente del Nucleo di polizia giudiziaria di Torre Annunziata che ci racconta della terra dei fuochi. L’Europa post-sovietica salvata dal gruppo sloveno post punk, Laibach e i 50 anni della casa editrice (ancora indipendente!), Klaus Wagenbach.
(Ostacolista 1926, El Lissitzky, in mostra al Mart di Rovereto, fino all'otto giugno)

11 marzo 2014: Le Ragioni della Pace

Ascolta


La rivista, Vita e Pensiero, ripubblicherà il discorso che Norberto Bobbio tenne all’Università Cattolica di Milano, il 31 dicembre 1982, per sostenere le ragione del dialogo contro la logica della potenza. I tempi sono cambiati ma gli argomenti portati dal filosofo conservano tutto il loro valore. Escono in un unico volume le storie che Andrea Pazienza realizzò per la rivista, “Cannibale”. Terzo episodio delle Frankenstein interview, questa volta dedicato a Charles Bukowski. Il mercato cinese del cinema detta legge anche a Hollywood.

(Pontormo e Rosso Fiorentino. Divergenti vie della "maniera". Firenze, Palazzo Strozzi, fino al 20 luglio)

10 marzo 2014: Io lo conoscevo bene ...

Ascolta


Il numero di marzo della rivista, Lo Straniero pubblicherà un testo di Juan Villoro dedicato all’amico scrittore, Roberto Bolaño. Che cosa passa nella mente dei ragazzi violenti? su Repubblica, l’analisi di un fenomeno in crescita; sul Corriere un reportage sull’Uganda, dove gli omosessuali sono costretti  a nascondersi per evitare l’ergastolo. Infine, le considerazioni di Harold Meyerson sul declino della classe media.

(MONTORO12 CONTEMPORARY ART, Roma, Gregorio Botta/Emanuele De Ruvo, fino al 27 marzo)

7 marzo 2014: Ricordi di un pensatore "atipico"

Ascolta


Addio a Manlio Sgalambro, il filosofo siciliano noto per la sua collaborazione con Franco Battiato e autore di numerosi libri tra i quali ricordiamo, La morte del Sole e il, Trattato dell’Empietà. Abel Ferrara ha scelto l’Italia per il suo ultimo film, dedicato agli ultimi giorni di Pasolini. Perché i manager italiani trovano negli Stati Uniti i riconoscimenti e la libertà di azione che non avevano in patria. Le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(Cinema al MAXXi di Roma, fino al 5 aprile)

6 marzo 2014: Pompei Exitus

Ascolta


Indicazioni stradali assenti, oltre 70 edifici non visitabili, bagni rotti e turisti costretti a camminare tra cantieri, transenne e zone interdette al pubblico: questa non è l’estrema periferia del mondo ma Pompei raccontata da Mattia Feltri sulle pagine de, La Stampa. “Vague but exciting”, 25 anni fa nasceva il web e 15 anni fa si spegneva Stanley Kubrick, indiscusso maestro del cinema. Intervista allo psichiatra, Massimo Picozzi, sul cyber bullismo, infine, sulla rivista Doppio Zero, “Quando Cheever conobbe Modugno”.
(Marrakech Biennale 2014, fino al 31 marzo)

5 marzo 2014: La Lezione di Kureishi

Ascolta


Dimenticate la trama, la prospettiva e il dialogo, gli aspiranti scrittori dovrebbero rompere le regole e sperimentare il disagio e la difficoltà (di scrivere): continua il dibattito sui corsi di scrittura creativa, oggi è la volta dello scrittore pakistano Hanif Kureishi che, sulle pagine del, The Telegraph (ripubblicato da Repubblica), spiega tutto quello che non si insegna in un corso di scrittura creativa. Philippe Forest, invece, ritorna sulla questione Céline: può un grande artista essere anche un criminale? Infine, il commento di Giuseppe Genna sulla serie televisiva, True Detective e il sesso raccontato ai propri figli.
(Lo Schermo dell'Arte Film Festival, al Teatrino di Palazzo Grassi, Venezia, dal 6 al 9 marzo)

4 marzo 2014: Nel Giardino delle Delizie

Ascolta


Mandel’stam, Tolstoj, Volosin, Littell, Mickiewicz: i grandi scrittori che hanno raccontato la Crimea, ridente località balneare e, allo stesso tempo terra di mattanza. Viaggio nei luoghi della Roma de, La Grande Bellezza e una intervista a Raffaele La Capria sui libri che hanno ispirato Sorrentino. Sulla rivista online, Le Parole e le Cose, una recensione del saggio di Daniele Giglioli, “Critica della Vittima”. Infine, un ricordo del maestro Mario Lodi.
("Julio Larraz. Del mare, dell’aria e di altre storie": si inaugurerà il prossimo 8 marzo, alla Fondazione Puglisi Cosentino di Catania e rimarrà visibile fino all’8 giugno 2104, la mostra dedicata al pittore cubano)

3 marzo 2014: Una Grande Bellezza

Ascolta


Resoconto della notte degli Oscar, tra i film premiati, Gravity, 12 anni schiavo, e, La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino. Un commento al film dal sito, Le Parole e le Cose. Intanto a Pompei si registrano altri due crolli: cadono pietre dal Tempio di Venere e cede il muro della necropoli di Porta Nocera. “No alle disuguaglianze”: il premio Nobel Krugman lascia Princeton per insegnare in una università pubblica di New York. Writers, imbratta-muri o artisti? Niente più soldi dalla Disney ai boy scout per le discriminazioni sui gay. Muore Alain Resnays. Calimero in mostra alla Permanente di Milano.
(2 marzo 2014, danze per il Nuovo Anno Tibetano - Losar)

28 febbraio 2014: Inganni e ipocrisie della scrittura

Ascolta


Scuole di scrittura creativa come fabbriche per autori senza stile e senza anima. Ne parla Doctorow e ci va giù pesante; anche Paolo Nori ha i suoi dubbi sulla scrittura 'a tema', e cita Celati, mentre dall'America Latina, sul Venerdì, Stagliano ci racconta la scuola di giornalismo fondata da Garcia Marquez. Una urbanista, Chiara Mazzoleni, ci racconta le trasformazioni di Amburgo. Per finire, le anticipazioni dei supplementi culturali dei giornali in uscita nel fine settimana.
(La Tempesta, (William Shakespeare), in scena al Teatro Vascello di Roma, fino al 16 marzo)

27 febbraio 2014: “Siamo in una dittatura democratica”

Ascolta


Il ricordo di Romano Bilenchi in una intervista che lo scrittore rilasciò a Corrado Stajano nel 1989, contenuta nel volume che raccoglie saggi sulla sua opera, dal titolo, “Romano Bilenchi nel centenario della nascita. Atti del convegno di Milano e Colle Val d’Elsa, ottobre-novembre 2009”. ”In Crimea è guerra civile”, il J’accuse di Limonov contro la politica di Putin. Il rapporto tra politica e insulto, sulle pagine della rivista CaféBabel e una intervista ad un grande maestro della cucina italiana, Gualtiero Marchesi.
(Appuntamento all'American Academy di Roma, oggi alle 18.00 per il finissage di, Time and again, cinque percorsi attraverso i quali alcuni artisti italiani hanno dialogato con i loro colleghi americani)

26 febbraio 2014: Cattivi Maestri

Ascolta


“Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti …”, diceva Moretti nel lontano 1989, ma oggi la situazione non è migliorata. Secondo l’Indagine Pisa un ragazzo su cinque non conosce a fondo l’italiano e molti arretrano di fronte a termini come, esimere, desumere, facezie o propedeutico. Di chi è la responsabilità? Siamo immersi in un eccesso di informazioni – scrive Magris, sul Corriere – eppure tutto questo paradossalmente non genera cultura. Infine, la lettera di un professore ai suoi studenti indiani; dubbi sul mito di Alì, forse fu combinato lo storico incontro con Sonny Liston.
(Utopia for Sale, un omaggio ad Allan Sekula, in mostra al MAXXi di Roma, fino al 4 maggio)

25 febbraio 2014: Le mille vite di Arturo Schwarz

Ascolta


Milano festeggia i 90 anni di Arturo Schwarz, poeta, scrittore, critico d’arte, editore e gallerista, un uomo che ha attraversato mondi diversi e molteplici culture, amico dei più grandi artisti del surrealismo e dadaismo. Rimaniamo in tema di anniversari: Franco Cardini e Giulio Giorello commentano gli 80 anni di Paperino. Rivista Studio pubblica la seconda “Frankenstein Interview”, dedicata, questa volta, ad Aldo Busi.
Finisce all’asta su eBay il famoso e abbandonato Spreepark di Berlino.
(Richard Serra in mostra alla Gagosian Galley di New York, fino al 15 marzo)

24 febbraio 2014: Interrogarsi sul senso della critica

Ascolta


Tutti hanno due mestieri, il proprio e quello di critico cinematografico …”. Partendo dalla considerazione semiseria di François Truffaut e passando per la lezione di Scorsese, Paolo Mereghetti si interroga sul difficile ruolo del critico cinematografico (specie oramai in estinzione). Molti si improvvisano nel mestiere di critico e il risultato è che il loro lavoro ha più il sapore di uno spot pubblicitario. Come capire l’essenza della nostra epoca? Ascoltando i Radiohead o guardando un film di Tarantino. Infine Creta Storie e il saggio su Bono: The Frontman. Bono (Nel nome del potere), di Harry Browne.
(Milano Gallerie: Dalle parti della scultura e della pittura, 25 febbraio - 23 marzo, Triennale di Milano)

21 febbraio 2014: L’età che conta

Ascolta


Il nostro piccolo microcosmo quotidiano è attraversato da nuove categorie estetiche dove i “vecchi”  si contrappongono ai “giovani” e, aggiungeremo noi ,“gli uomini” alle “donne, gli “etero” agli “homo”. In un mondo globalizzato che annulla le differenze sono proprio queste ultime, paradossalmente, a contare di più, per cui l’età e, non la competenza, l’intelligenza e l’onestà, fanno la differenza. Accanto alla retorica dell’età, la retorica della Bellezza, termine usato e abusato. Dal blog La Chute de Mots, Camus e il Mediterraneo e infine, le consuete anticipazioni dei supplementi culturali in uscita nel fine settimana.
(I capolavori del Museo d'Orsay per la prima volta a Roma, al Complesso del Vittoriano, fino all'otto giugno 2014)

20 febbraio 2014: La filosofia spiegata al liceo

Ascolta


“Ho sempre sognato di scrivere un manuale interdisciplinare …”: Umberto Eco presenta i nuovi tre volumi sulla Storia della Filosofia, scritti insieme a Riccardo Fedriga, in uscita per Laterza. Intervista a Quino, l’ideatore, nel 1964, della indimenticabile Mafalda. Dopo, la Rivista Anarchica e Gli Asini,oggi è la volta de, Lo Straniero, il mensile di arte e cultura, scienza e società, fondato e diretto da Goffredo Fofi.

Ennio Caretto raccoglie in un saggio dal titolo, “Quando l’America si innamorò di Mussolini”, (EIR), le simpatie degli americani per le dittature europee tra anni 20 e 30.
(Teatrino di Palazzo Grassi, Venezia: continua il ciclo di proiezioni “Archives” un archivio di film documentari dedicati alle mostre d’arte contemporanea più significative dagli anni sessanta a oggi, dal 20 al 24 febbraio)

19 febbraio 2014: Le bugie che fanno male al Sud

Ascolta


Le bugie non fanno la storia: è il parere, documentato, di Vittorio Daniele e Paolo Malanima, che distruggono le approssimative elucubrazioni di Emanuele Felice sul ritardo del Sud d'Italia come tara che grava sul paese dall'Unità ad oggi. Un'altra controversa pagina di storia è quella che riguarda il rapporto di iniziale connivenza tra la Chiesa luterana e il regime di Hitler: ci riflette uno storico tedesco, Stephan Linck; dalla rivista Anarchica segnaliamo un'esperienza di sovversione attiva...in bicicletta per chiudere sull'Erasmus, il sogno (mancato) del giovani italiani.
(Prima che si apra il paracadute, 1939, Tullio Crali, nell'ambito della mostra dedicato al Futurismo che si inaugurerà il 21 febbraio (fino al 1 settembre) al Guggenheim di New York)

18 febbraio 2014: Nel triste labirinto delle città

Ascolta


Le città moderne vissute come spazi "insensibili" dove non ci si incontra più ma si fugge l'altro: ne riflette il filosofo e sociologo americano Richard Sennett; sempre a proposito di città, parliamo della Berlino 'teatrale' raccontata dalla rivista Hystrio e dell'Atlantide cinese sommersa e ritrovata intatta dopo quasi 2000 anni. In fuga dalla città è anche Roberto Saviano. Federico Varese scrive un ottimo articolo sulla vicenda dell'autore di Gomorra.
(Fotografia del David, di Michelangelo della Fondazione F. Zeri. In occasione dei 450 anni dalla scomparsa dell'artista la Fondazione Henraux - 6 marzo 1475-18 febbraio 1564 - ha istituito un concorso aperto a tutti i giovani artisti del mondo)

17 febbraio 2014: I vecchi e i giovani

Ascolta


I vecchi e i giovani: il filosofo Natoli parla del "vivere troppo", ossia di una situazione in cui la scienza allunga la vecchiaia ma il mito - realizzato - della longevità non aiuta a vivere bene; la rivista "Gli Asini" si ostina a parlare di educazione e di giovani, raccontadoci esperienze e realtà diverse; dagli orti di pace in tutto il mondo alla congiura in atto contro i giovani passando per i migliori film recenti su ragazzi e adolescenti; l'analogico è vecchio ma le pellicole fotografiche si apprestano ad avere una nuova vita.
(Giacometti. La Scultura, in mostra alla Galleria Borghese, Roma, fino al 25 maggio 2014)

14 febbraio 2014: Basaglia, mio padre

Ascolta

Vivere con i matti in casa, proprio quello che succedeva ad Alberta Basaglia che ricorda suo padre come una sorta di Re Artù, che cercava un nuovo modo di leggere la malattia mentale. Poi finiamo in Antartide con Chiara, un'ingegnere molto speciale. E ancora Photoshop, il guru della fotografia Gardin propone di renderlo illegale, ci riuscirà? Chiudiamo con le consuete anticipazioni dei supplementi culturali del fine settimana.

13 febbraio 2014: Storie segrete e storie da riscrivere

Ascolta

Storie segrete, storie da riscrivere e correggere: quella dei rapporti mai confessati tra cinema e poesia nel ricordo di Bertolucci, e quella - falsa - della bibbia, dove tanto si parla di cammelli in un'epoca in cui di cammelli in medio oriente non ce n'era; quella degli ebrei cacciati da Isabella di Spagna, che ora riavranno la cittadinanza, e quella della Cia che - con l'aiuto involontario dei nazisti - voleva vincere la guerra fredda con l'LSD.  Come avrebbe detto il grande Vonnegut: "è tutto vero, più o meno"

12 febbraio 2014: Tasse per tutti, auto per troppi, libri per pochi

Ascolta

L'Istat fotografa l'Italia e gli italiani, e il quadretto non è consolante: tasse per tutti, auto per troppi e libri per pochi, quasi nessuno. E a proposito di libri, Ginevra Bompiani torna - molto delusa - sulla promessa non mantenuta del bonus libri. A Singapore d'altro canto si tenta un esperimento surreale: tutti possono spiare tutti: pare una sorta di Grande Fratello democratizzato ma per gli studiosi è una ricetta per la felicità. Domani è la giornata internazionale dalla radio... e ne parliamo leggendo, sul web, rivista-studio

11 febbraio 2014: Come cambiano i giornali (e gli altri media)

Ascolta

Addio al New York Times, l'ex direttore Keller lascia il quotidiano e scegli di fare informazione no profit; in un'intervista dice la sua sulla grande trasformazione che sta rivoluzionando il paesaggio dei media; in Italia intanto nasce un nuovo quotidiano, Pagina99 e... Pagina3 gli dà il benvenuto. Di informazione e lettura si parla anche nei palazzi del potere dove entra in discussione la "legge per favorire la lettura" ma tra luci (poche) e ombre (tante). Il media che guarisce, per noi, comunque resta la radio, e di una "radio magica" per i bambini disabili leggiamo oggi sulla Stampa

10 febbraio 2014: Hans Kung, una chiesa da rivoluzionare

Ascolta

Il teologo Hans Kung torna a parlare di rivoluzione: la chiesa è troppo distante dal popolo e il nuovo Papa dovrà cambiarla dalla testa ai piedi; non di una rivoluzione ma della necessità comunque di cambiamento parlano Giuseppe de Rita e Antonio Galdo, che in un paese dove le élites hanno fallito si ostinano a sperare in un mutamento che viene dal basso. Sesso e amore per finire: con Lars von Trier che impressiona a Berlino col suo porno d'autore e Jane Austen che dall'oltretomba detta le regole per l'amore ai tempi della rete.

7 febbraio 2014: La nuova Europa

Ascolta

Un'altra Europa è possibile, il filosofo tedesco Jürgen Habermas ci consiglia quattro mosse per costruirla. Poi parliamo del bonus libri, che si è rivelato niente più che un sogno di carta. E ancora: open space, pregi e difetti, gabbiani - da creature letterarie a incubo, i cento anni di Charlot e la globalizzazione secondo Marc Augé. Infine le consuete anticipazioni dei supplementi culturali del fine settimana.

6 febbraio 2014: Avventure e sventure nel web

Ascolta

Avventure e disavventure nel mondo del web. Claudio Magris si ritrova - a sua insaputa - su facebook e rivendica il diritto a restarne fuori con un motivato "non ci so". Parte in tutto il mondo la corsa ai nuovi domini internet e la città di Roma al momento si vede tagliata fuori. Il blog "la chute des mots" riflette sulla twitteratura a partire da Jennifer Egan. Sempre in tema di virtuale, ma fuori dal web, Kevin Spacey parla di creatività, cinema, tv (e di politica).

5 febbraio 2014: Un'Italia borbonica

Ascolta

Un saggio di Emanuele Felice azzarda un'ipotesi interessante: l'Italia rischia di allontanarsi dall'Europa perché su questo paese grava ancora l'eredità irrisolta del vincolo borbonico. C'è il rischio - e ne parla Michele Salvati - che tutta l'Italia diventi mezzogiorno. Ci vorrebbe un mago per invertire la rotta e la magia è il gran tema della puntata. Parliamo della persecuzione di maghi e chiromanti in Cina e di Supermagic, il festival della magia a Roma. Parliamo, soprattutto della magia più grande di tutte: il felice arcano dell'amore, anzi... dell'amore vero.

4 febbraio 2014: Borghesi, annoiati, ergo: cattivi

Ascolta

Siamo tutti borghesi e annoiati, sicchè - questo il micidiale sillogismo di hermann Koch, siamo anche cattivi, tremendamente cinici e cattivi. E forse dipende anche dal contesto, dall'assenza di polis o dalla trasformazione della polis in pura mediaticità: questa, a sua volta, è l'ipotesi di una filosofa, Nicla Vassallo. Massimi sistemi? Forse. Chi vuol comunque fare un uso diverso di media e realtà virtuale, può andare alla ricerca dei parenti perduti nel mondo con un semplice algoritmo. Chi torna ai massimi sistemi invece è Adriano Prosperi, che sul mensile "Confronti" ragiona su un tema chiave, il rapporto tra chiesa e potere.

3 febbraio 2014: Una nuova caccia alle streghe, sul web

Ascolta

Dopo gli insulti e le minacce di Grillo e dei grillini alla presidente della camera in rete, si torna a discutere di una vecchia abitudine, la caccia alle streghe, e della sua forma nuova e pervasiva: la rete e gli insulti in rete, che al 90% riguardano le donne. Ci consoliamo con le lezioni di scrittura del giallista greco Makaris, con i maggiordomi donna del New England e con gli e-book in offerta gratuita sul metrò di Mosca.

31 gennaio 2014: Sorrentino intervista i fratelli Coen

Ascolta

Il regista Paolo Sorrentino intervista il "regista a due teste", ovvero i mitici fratelli Coen. Poi leggiamo di magiche reliquie e feticci umani nel libro di Francisco Gonzalez Crussi, e, prima di chiudere, vi raccontiamo la storia dell'estinzione di un "mostro d'acqua" del Messico, l'axolotl.

30 gennaio 2014: "Chiamatemi incipit"

Ascolta

Incipit preferiti dei libri: nell'inizio del romanzo c'è la nascita dell'uomo. E poi cambiamento climatico: storia dell'uomo che va a vivere su iceberg per sperimentarne i tempi di scioglimento. Ancora: comici? C'è chi sostiene abbiano psicopatie... Infine La Capria e una sua riflessione sui "90".

29 gennaio 2014: Quattro volte in cui non ho detto di no

Ascolta

La storia di Sara Huges, lo pseudonimo dietro cui hanno raccontato quattro storie di violenza. Un articolo su Lucian Freud, profeta dei corpi, scritto da Julian Barnes e un'intervista allo scrittore russo Limonov, che critica Putin. Infine, un ricordo di Pete Seeger.

28 gennaio 2014: Olocausto ignorato

Ascolta

Olocausto ignorato, uno studio rivela che in Europa ci sono molte lagune a riguardo. Poi leggiamo alcuni articoli sul caso delle colombe attaccate da un corvo e un gabbiano: un caso emblematico su cui in tanti si sono interrogati, anche gli etologi.

27 gennaio 2014: Giornata della Memoria

Ascolta

Le lettere di Himmler alla moglie, in cui lui si definisce diabolico e cattivo. Un "viaggio" ad Auschwitz raccontato tramite le recensioni di Tripadvisor. Poi la posizione negazionista di Marcello Veneziani.

24 gennaio 2014: Buon compleanno Arbasino!

Ascolta

84 anni per Alberto Arbasino, e noi lo festeggiamo leggendo un medley di interviste: decine e decine di pezzi, smontati e rimontati a dovere. Poi Gadda si confida con Piero Chiara, e noi leggiamo un estratto dello scritto finora inedito. E ancora: poesia in fabbrica, è possibile? Pare sia stato istituito un Poetry at Work Day. Poi ci colleghiamo con la postazione Radio3 al Festival della Scienza e diamo le consuete anticipazioni dei supplementi culturali del fine settimana.

23 gennaio 2014: Addio a Carlo Mazzacurati

Ascolta

Addio a Carlo Mazzacurati. Lo ricordiamo con le parole di Daniele Luchetti, Alberto Crespi, Michele Serra. Pietro Citati scrive di Sergej Necaev e del "catechismo" rivoluzionario russo. Chiudiamo con l'eugenetica secondo Paolo Nori e con una breve storia delle rovesciate nel calcio mondiale.

L'immagine di oggi è un ritratto che Roberto Abbiati ha fatto di Carlo Mazzacurati

22 gennaio 2014: #Onebook

Ascolta

Apriamo con la storia del Popi, Giuseppe Saracino. Poi parliamo dei nostri libri preferiti, grazie a un'iniziativa sul web, facciamo una rassegna dei libri più amati. Poi un'analisi particolare della parola "debito" e, infine, parliamo di un anno, il 1994, e di come cambiò la narrativa italiana.

21 gennaio 2014: Claudio Abbado

Ascolta

Addio Claudio Abbado, l'ultimo consiglio, non sprecare il talento. E poi un articolo di Vito Mancuso con una riflessione sul monoteismo. La storia di tossicodipendenza da ricchezza di un ex "lupo" di Wall Street e chiudiamo ancora con il maestro Abbado, e con le sue parole su Beethoven

20 gennaio 2014: Ballando ballando, sopravvissuta ad Auschwitz

Ascolta

Danza e musica al tempo delle SS, la storia incredibile della donna che si salvò ballando e l'uso del jazz in chiave nazista. Poi libri e non lettori: c'è chi dichiara che non legge perché i libri lo annoiano e chi sostiene che quelli che leggono diventano persone orribili. Infine Malibu, città-clinica per stelle "cadenti"

17 gennaio 2014: L'esercito di Dieudonné

Ascolta

Arrestati i fan di Dieudonné  nella notte, ancora polemiche sul comico francese. Valerio Magrelli racconta di quando i fantasmi entrano nei libri e negli studi degli scienziati. E poi internet, aggressioni e violenze, soprattutto per le donne. Chiudiamo con le consuete anticipazioni dei supplementi culturali del fine settimana.

16 gennaio 2014: Contro il giorno della Memoria

Ascolta

Elena Loewenthal e un pamphlet provocatorio contro la Giornata della Memoria. Poi, per la serie "interviste impossibili", Donald Sassoon intervista Karl Marx, che giocherebbe sul fatto di essere stato sopravvalutato. E poi notizie dal web: quella del ragazzino che si è preso gioco di giornalisti e politici manipolando qualche riga su Wikipedia e quella del ragazzo sordo che ci racconta della prima volta che ha sentito la musica.

15 gennaio 2014: Creativo sì #CoglioneNo

Ascolta

Una campagna in difesa del lavoro creativo si aggira in Rete, e noi ne parliamo e mostriamo anche dei video-spot a riguardo. Poi ancora riguardo a Roma e alla Grande bellezza, un articolo di Berardinelli. Ricordiamo Norberto Bobbio, anche grazie a un contributo audio, infine vite distese, Don Chisciotte e rabbia.

14 gennaio 2014: Sorrentino Social Club

Ascolta

Questi Golden Globes fanno nascere fazioni e riesumano recensioni, più o meno divertenti, più o meno strutturate. Intanto iniziamo con una sorta di Sorrentino Social Club. E poi letteratura, con lettere disperate di Céline e un'intervista a Roland Barthes. Chiudiamo invece con @ e #, la storia di come i segni grafici sono rinati a nuova vita sul web.

13 gennaio 2014: La fine del libro

Ascolta

Libro vs Internet. C'è chi dice che il libro ha già perso. Poi Corbin raccontato da Buttafuoco, Spotify e il sito di musica gratis, infine "salviamo" Giorgio Manganelli e festeggiamo Sorrentino e La grande bellezza che ha vinto il Golden Globe come miglior film straniero.

10 gennaio 2014: Dieudonné censurato

Ascolta

Censura a Parigi per Dieudonné: meglio proibire o si tratta di libertà d'espressione? Poi Alain de Botton e la filosofia nei Cda delle aziende, scienza che punta sulle menti più che sui numeri e le consuete anticipazioni dei supplementi culturali del fine settimana.

9 gennaio 2014: Il veleno di Dieudonné

Ascolta

Ancora sui metodi discutibili della comicità di Dieudonné e sulla quenelle. Poi una visione europea per una rete che comprenda varie città del libro, cinque storie per l'infanzia rilette con gli occhi e la coscienza di un adulto e, infine, di cosa siamo fatti? C'è chi dice di chiodi e bustine di tè...

8 gennaio 2014: La mappa della lingua

Ascolta

Mappa della lingua e "cartografie" verbali secondo Noam Chomsky. Stella invece ci parla delle bizzarrie dei concorsi universitari, dove spesso il merito è perdente. Poi ricordiamo Norberto Bobbio, anche tramite le sue lettere, e i Cie di Lampedusa. Infine parliamo di Elon Musk e dei suoi segreti di innovatore.

7 gennaio 2014: D'Annunzio e Mussolini

Ascolta

Apriamo con un articolo che parla di come, a volte, la letteratura influenza la politica, e in particolare degli influssi di D'Annunzio su Mussolini. Poi leggiamo un articolo sul negazionismo diffuso in Asia, e una riflessione dello scrittore Giuseppe Genna. Chiudiamo infine con una lettera, quella che Martin Scorsese ha scritto a sua figlia.

6 gennaio 2014: Scienza e pseudoscienza

Ascolta

Dal caso Stamina all'astrologia, soltanto la scienza può battere la scienza. Poi fallacie logiche, splendori e miserie delle Startup e l'anno 2015 all'insegna della luce e dei fotoni.

3 gennaio 2014: Il mondo delle illusioni nella prigione Nord-Corea

Ascolta

Il mondo delle illusioni: apriamo con il carcere a cielo aperto che è quello del Nord Corea, un Paese ben diverso da quello che mostra la propaganda. E poi di illusioni in cielo parliamo con i tre soli della Svezia e di un libro misterioso del 1551. Infine profezie, quelle dannatamente reali e avverate di Isaac Asimov.

2 gennaio 2014: Ghigno francese

Ascolta

Dall'antisemitismo travestito da commedia di Dieudonné alla Prima Guerra Mondiale raccontata da Ceronetti. E ancora: Ottiero Ottieri, lo scrittore che "scoprì" gli operai e infine litigi, perversioni e fiaschi di Lou Reed.

1 gennaio 2014: Buon anno da Pagina3!

Apriamo l'anno parlando di infanzia e di scuola con Natalia Ginzuburg, poi con l'oroscopo secondo Ennio Flaiano. Finiamo sulla luna e sondiamo le pieghe della paura e quelle ambigue dei sogni di Schnitzler. Buon anno pieno di gioia... e di mistero!

Credits

a cura di Gianfranco Rossi
in regia Piero Pugliese, Marco Pompi
in redazione Florinda Fiamma

Riascolta

Riascolta

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key