Radio3

Contenuti della pagina

Passioni 2011

Dal teatro alla città 10/12/2011

Ascolta

III puntata - Reggio Emilia

La macchina dei sogni 06/11/2011

Ascolta

II puntata - Sul narrare

La macchina dei sogni 05/11/2011

Ascolta

I puntata - Cuticchio e Linosa

Apocalissi con figure 30/10/2011

Ascolta

II puntata - Il  gruppo teatrale di “Gardzienice”

Apocalissi con figure 29/10/2011

Ascolta

I puntata - Il teatro di Grotowski

La città dei bambini 15/10/2011

Ascolta

III puntata - Progettazione partecipata

La città dei bambini 09/10/2011

Ascolta

II puntata - Il Consiglio dei bambini

La città dei bambini 08/10/2011

Ascolta

I puntata - A scuola ci andiamo da soli

11 settembre: dieci anni dopo 11/09/2011

Ascolta

Dieci anni dopo, la guerra e' finita? L'America sta tornando a casa?
In questa puntata Luigi Spinola e Lucia Annunziata si chiederanno se, nell'anno dell'uccisione di Bin Laden e dell'esplosione della rivolta araba, l'anniversario coincida anche con la fine di un'era. E se siamo davvero più sicuri ora che l'egemonia americana si sta consumando.

11 settembre: dieci anni dopo 10/09/2011

Ascolta

In questa puntata andiamo a New York per scoprire come un'America che sembra oggi più spaventata dalla crisi economica che da possibili attentati commemora il giorno che ha cambiato la sua societa'.

Fantastica letteratura 21/08/2011

Ascolta

IV Puntata - Fantastico Quotidiano

Sette piani di Dino Buzzati

Fantastica letteratura 20/08/2011

Ascolta

III Puntata - Il Fantastico Spettrale

La falena di H.G. Wells

Fantastica letteratura 14/08/2011

Ascolta

II Puntata -  Il Fantastico Sovrannaturale.

La notte di Guy de Maupassant (1887).

Fantastica letteratura 13/08/2011

Ascolta

I Puntata - Il Fantastico Visionario

L’uomo della sabbia di E.T.A Hoffmann (1815)

L'armonia del mondo di Antonello Colimberti 07/08/2011

Ascolta

La puntata ricostruisce il profilo del pensiero “armonico” sottostante ad una tradizione salentina come quella del tarantismo, a sua volta interpretato come esempio pienamente realizzato di un pensiero “mediterraneo”.

L’etnomusicologo e musicista Pierpaolo De Giorgi, autore di numerosi volumi sull’argomento, definisce i contorni di un’affascinante mondo, i cui principi meritano di essere mantenuti e diffusi.

Le musiche della puntata sono tratte dal CD: Taranta taranta dei Tamburellisti di Torrepaduli diretti da Pierpaolo De Giorgi.

 

L'armonia del mondo di Antonello Colimberti 06/08/2011

Ascolta

In questa puntata si ricostruisce il profilo degli studi intorno all’ecologia acustica e al paesaggio sonoro, iniziati a partire dalla fine degli anni Sessanta dello scorso secolo dal compositore e studioso canadese Murray Schafer.

Il teorico delle arti Roberto Barbanti propone in consonanza con tale indirizzo disciplinare un nuovo “paradigma acustico” in grado di limitare l’eccessivo potere delle immagini visive nella nostra cultura e società.

Le musiche della puntata sono tratte dal CD: New and discovered musical instruments di Max Eastley e David Toop.

 

L'armonia del mondo di Antonello Colimberti 31/07/2011

Ascolta

In questa puntata si ricostruisce il profilo del cosiddetto pensiero “armonicale” o Armonica, di derivazione pitagorica, ma diffuso particolarmente nel Novecento dall’eminente studioso Hans Kayser.

Maria Franca Frola, germanista e massima esperta di questo autore nel nostro Paese, dopo un excursus storico, descrive  i tratti salienti di questa disciplina, soffermandosi anche sui più diversi ed interessanti campi di applicazione.

Le musiche della puntata sono tratte dal CD: Revelation. Music for the harmonically tuned piano di Michael Harrison.

L'armonia del mondo di Antonello Colimberti 30/07/2011

Ascolta

In questa puntata Si ricostruisce il profilo di Marius Schneider, fra i massimi etnomusicologi e mitologi del Novecento, a partire dalle fondamentali opere del periodo spagnolo, nelle quale nasce quella geniale ricostruzione del pensiero “megalitico” e delle cosmogonie sonore, che faranno la fortuna della sua ricerca.

Lo storico delle religioni Nuccio D’Anna, che ebbe conoscenza diretta di Schneider, analizza vari aspetti particolari, come il rapporto con il pensiero indiano e l’importanza dei testi schneideriani negli studi storico-religiosi.


Le musiche della puntata sono tratte dal CD: Chants de l’Eglise de Rome. Période Byzantine dell’Ensemble Organum diretto da Marcel Pérès

Aria nuova, vita nuova 10/07/2011

Ascolta

Chi è l’uomo ecologico? E che cosa significa, per l’universo cattolico, la sostenibilità e il rispetto della natura?  Il Papa in un recente discorso su questi argomenti ha difeso le energie che “salvaguardino il creato e non siano pericolose all’uomo”. Per capire meglio il discorso della Chiesa se ne parla in questa puntata Giovanni Maria Vian, direttore dell’Osservatore Romano.

 

Aria nuova, vita nuova 09/07/2011

Ascolta

Anche negli uffici, e nella vita lavorativi, sono in atto profonde trasformazioni. Orientate in primo luogo a ridurre gli sprechi ed a migliorare gli ambienti. In Italia, per esempio, si stampano 32 pagine al giorno con un enorme spreco di carta. Un altro esempio di cambiamento è quello di incentivare l’uso delle biciclette per gli spostamenti urbani dei propri dipendenti: è una novità applicata da molte aziende. In questa puntata se ne parla con Barbara Grazzini, rappresentante per l’Italia di Gap, l’associazione no-profit che si occupa di diffondere nel mondo buone pratiche per la sostenibilità ambientale.

 

Aria nuova, vita nuova 03/07/2011

Ascolta

Come stanno cambiando le nostre città? Se nel Novecento la bussola è stata orientata alla parola espansione degli spazi e delle infrastrutture, adesso il paradigma è capovolto: le città vengono ridisegnate e attrezzate con l’idea di ridurre le dimensioni degli spazi e aumentare invece la qualità della vita dei cittadini e dei servizi.

In questa puntata se ne parla con Stefano Boeri, architetto, autore del progetto Milano Expo 2015 e assessore comunale alla cultura.

 

Aria nuova, vita nuova 02/07/2011

Ascolta

Come cambiare gli stili di vita, e innanzitutto i consumi? Con quale bussola? In questa puntata se ne parla con Giuseppe Roma, direttore generale del Censis, il più autorevole istituto di ricerca sulla società italiana.

Tra il 2007 e il 2010 i consumi in Italia sono diminuiti di 1754 euro l’anno: è come se per venti giorni, per ogni anno, non avessimo consumato nulla. Un cambiamento molto significativo, e non solo per effetto della Grande Crisi.

 

Folli giardinieri di Mauri Dattilo 26/06/2011

Ascolta

Italo Vacca e Leo Minniti, Giardino ‘I CAMPI’, Milis (Oristano)

Grandi giardinieri, ‘ficcati nella terra sarda’ come nella tradizione millenaria della regione, in uno spazio devoto alla coltivazione degli agrumi e difficilissimo hanno creato un giardino siccitoso nel totale rispetto della flora sarda. Oggi I Campi è un’oasi delizie e dell’amore d’inestimabile valore e creatività baciato dal vento e dal mare.

Folli giardinieri di Mauri Dattilo 25/06/2011

Ascolta

Maurizio Usai, Giardino ‘La Pietra Rossa’, Solana (Cagliari)

Giovane paesaggista giardiniere che ha creato nella Sardegna, dedita poco ai giardini, un angolo verde di intense emozioni sconvolgendo e coinvolgendo le asprezze di questa terra. Grande esperto di rose e attento agli accostamenti cromatici sia floreali che di foliage rappresenta occhi e mani di alta botanica.

 

Folli giardinieri di Mauri Dattilo 19/06/2011

Ascolta

Gottardo Bonacini, Giardino ‘VILLABAGNO’ (Reggio Emilia)

Poeta giardiniere alla ricerca di una convivenza armoniosa con la natura del luogo. 6000 mq di giardino e terreno agricolo senza soluzione di continuità per raccontare una passione per un giardiniere attratto dalla bellezza. Un percorso di vita in nome del divenire e mosso dalla volontà di trovare un luogo a semi e talee che vengono da lontano in uno spazio di ricerca, equilibrio e adattamento a violenti episodi climatici fino agli innamoramenti per varietà ed essenze da scoprire.

 

Folli giardinieri di Mauri Dattilo 18/06/2011

Ascolta

Carlo Confidati, Giardino di Bagnaia (VITERBO)

Con il suo giardino e il centro Moutan, questo grande botanico e imprenditore, ha creato la più grande collezione di peonie fuori dalla Cina. 200000 tra arbustive e erbacee, 650 varietà appartenenti a tutte le specie botaniche, queste peonie sono un esempio strabiliante di integrazione paesaggistica tra Asia e Occidente. Giardiniere impegnato e colto ha riscritto la storia dei fiori con un approccio al giardino italiano come sfida professionale e risorsa di sopravvivenza.

Scott Barfoot, Giardino ‘TENUTA TORRECCHIA’, Cisteran di Latina

Giardiniere e paesaggista inglese adottato dai grandi giardini italiani. Alto esempio di compromesso riuscito tra committenza e originalità del giardiniere ‘in trasferta’. Il giardiniere ha splendidamente portato la campagna circostante dentro la cinta muraria del XIIII secolo che accoglie un giardino romantico su diversi livelli intorno al granaio intrecciandosi con le rovine del borgo antico. Un teatro verde della memoria per tutti i sensi dove il giardino all’inglese rimane un momento stilistico importante che si eleva a ‘recipiente’ del paesaggio italiano sotto lo sguardo attento di un inglese appassionato.

 

 

Folli giardinieri di Mauri Dattilo 12/06/2011

Ascolta

Bruno Vaglio, Giardino ‘TRE PIETRE’, tra Nardò e Galatone (LECCE)

Spaccato verdissimo della campagna salentina dove l’agronomo e paesaggista si tuffa nel cuore del panorama botanico locale con estremo rigore e amore per le piante ‘povere’ con deragliamenti sentimentali di sapore tropicale. Atto eversivo e pienamente riuscito di cultura e coltura del giardino mediterraneo modello di paesaggismo e rivalutazione del giardino come ‘credenza alimentare e mentale’ dell’uomo.

 

Folli giardinieri di Mauri Dattilo 11/06/2011

Ascolta

Betta Passanisi, Giardino ‘LE ZOCCATE’, Massafra (Taranto)

Bosco-giardino della macchia mediterranea nel cuore della Messapia (Magna Grecia) a 20 km da Taranto. Giardino siccitoso a stanze detto ‘a zoccate’ , stanze-cave dove si facevano i ‘conci’, pietre per uso abitativo.  In ognuna delle stanze questa artista giardiniera ha ricavato degli angoli molto suggestivi di piante autoctone e aromatiche nel rispetto esemplare della flora locale.

 

Antonio Machado, il poeta di Siviglia 15/05/2011

Ascolta

di Marina Cepeda Fuentes

letture di Clara Berna e Francesca Santini

4° Puntata - "Verso  la morte sognando la luce di Siviglia"

 

Brani musicali:

-Calixto Sanchez: “Una noche de verano/Señor ya me arrancastes”

- Carlos Cano: “Casida del herido por el agua”

- Paco Ibañez: “Andaluces de Jaén”

- Joan Manuel Serrat-Sabina: “Cantares”

Antonio Machado, il poeta di Siviglia 14/05/2011

Ascolta

di Marina Cepeda Fuentes

letture di Clara Berna e Francesca Santini

3° Puntata - "Madrid, Castiglia e Leonor:ovverossia l'amore"

Brani musicali

- Zarzuela: “La Gran Via-Introduccion y polka de las calles”

- Joan Manuel Serrat: “Guitarra del mesón”

- Paco Ibañez: “Proverbios y cantares”

- Joan Manuel Serrat: “Las moscas”

- Elisa Belmonte: “Cancion del Dueros”

Antonio Machado, il poeta di Siviglia 08/05/2011

Ascolta

di Marina Cepeda Fuentes

letture di Clara Berna e Francesca Santini

2° Puntata - "Mas se perdio en Cuba: Antonio Machado e il sentimento tragico della vita nella Spagna del 1898"

Brani musicali:

- Manuel Vallejo: “Tarantos”

- Carlos Cano: “Guajira Guantanamera”

- Joan Manuel Serrat: “Españolito”

- Carlos Cano: “Habaneras de Cadiz

 

Antonio Machado, il poeta di Siviglia 07/05/2011

Ascolta

di Marina Cepeda Fuentes

letture di Clara Berna e Francesca Santini

1° Puntata - “Ricordi di un patio di Siviglia” Brani musicali:

- Maestros de la saeta-Gracia  de Triana: “Tu eres la mas guapa”

- Joan Manuel Serrat: “Saeta”

- Joan Manuel Serrat: “Retrato”

- Conchita Piquer: “Romance de la Reina Mercedes”

 

 

La fabbrica degli scrittori 23/04/2011

Ascolta

di Stefano Tassinari

Paolo Volponi è l'autore che, più di altri, nella seconda metà del Novecento ha messo il tema del lavoro al centro della propria produzione narrativa, ma anche i romanzi e le raccolte di poesie di altri scrittori di quella stessa generazione, i quali, con forme diverse, hanno affrontato alcuni passaggi fondamentali sul piano sociale, come la nascita della figura dell’operaio/massa o la trasformazione del capitalismo produttivo in capitalismo finanziario. Il riferimento, in questo senso, va ad autori quali Nanni Balestrini, Ottiero Ottieri, Ermanno Rea, Elio Pagliarani, solo per citarne alcuni.

Un salto all’indietro ci riporta all’Ottocento di Charles Dickens e di Emile Zola, che potrebbero essere definiti dei precursori della “letteratura industriale”, mentre una particolare attenzione viene riservata ai cosiddetti “poeti e scrittori operai” degli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso, come Ferruccio Brugnaro, Luigi Di Ruscio, Tommaso Di Ciaula e Gavino Ledda.

Un’intera puntata è dedicata agli autori di oggi, inevitabilmente propensi a raccontare il “non lavoro” e il precariato, che, per milioni di giovani, rappresentano le sole condizioni offerte da un mercato del lavoro sempre più penalizzante - tra questi, ricordiamo Andrea Bajani, Francesco Dezio, Giorgio Falco, Michela Murgia e Silvia Avallone.

Tra gli ospiti intervistati nel corso della trasmissione: lo scrittore e poeta Nanni Balestrini, il critico letterario Massimo Raffaeli e la saggista e studiosa di letteratura anglofona Silvia Albertazzi.

Infine, va sottolineata la colonna sonora scelta a commento dei testi, basata su canzoni di lotta, brani tratti dalla musica popolare e pezzi originali di gruppi contemporanei, comunque dedicati al tema del lavoro.

 

Il coraggio del fare - Storie di imprenditori 16/04/2011

Ascolta

di Ginfranco Rossi

Luca Cecchini , come rendere intelligenti i pali della luce

Dino Zoli, dal mattone all'industria tessile presente in tutto il mondo

Il coraggio del fare - Storie di imprenditori 10/04/2011

Ascolta

di Gianfranco Rossi

Gian Paolo Dallara, dagli studi aereonautici alle auto estreme della Formula Indy

Paolo Mutti, dal nucleare ai pannelli fotovoltaici. Storia di un successo tutto italiano

Il coraggio del fare - Storie di imprenditori 09/04/2011

Ascolta

di Gianfranco Rossi

Mario Vernacchia, dalle Ferrari ai treni. Quando il design caratterizza il Made in Italy

Norberto Ferretti, barche esclusive, un sogno per tutti

Fotoreporter con Emanuele Giordana e Mario Dondero - Le agenzie 27/03/2011

Ascolta

Ospite Roberto Schirer dell'Agenzia "Tam Tam"

Brano musicale: Merano - To Rococo Rot

Viaggio sull'Etna di Giovanni Vallone

regia di Maria Angela Spitella

 

Giovani Vallone, il motoscrittore di Sicilia, ci porta nel regno del vulcano più alto d’Europa. Incontreremo Goethe, Polifemo, Sant’Agata, Empedocle e la lava nera dell'Etna.

Vallone, autore tra l’altro dell’ultima Guida dell’Etna (Flaccovio editore), ci racconta alcune affascinanti storie legate a questo leggendario posto, eterno frutto della curiosità. Un viaggio incantato una “passione” quasi religiosa, per un vulcano che l'emblema di una terra la Sicilia che racchiude in se storie antiche.

La terza vita - Immortalità e longevità tra mito e realtà 09/01/2011

Ascolta

di Andrea Grignolio

regia di Maria Angela Spitella

Elisir di lunga vita, fontane della giovinezza e bagni salvifici hanno nei secoli costellato le fantasie degli uomini in cerca del segreto dell'immortalità. L'ultima puntata traccerà la storia di questo radicato desiderio umano che unisce culture lontane e ricerca medica avanzata nella ricerca della longevità.

La terza vita - Negazione della vecchiaia: dal puer aeternus alla senescenza femminile 08/01/2011

Ascolta

 di Andrea Grignolio

regia di Maria Angela Spitella

La vecchiaia, spesso identificata con il fine-vita, ha suscitato in epoche e latitudini diverse sentimenti di rifiuto e rimozione. La puntata affronterà questo tema partendo da una prospettiva incentrata sul genere: partendo da quello maschile, fondato perlopiù sulle figure del puer aeternus e del puer senex, per poi passare alla negazione, nel canone di varie forme espressive, del corpo femminile invecchiato.

La terza vita - Sullo stile tardo: creatività nella terza età 02/01/2011

Ascolta

 di Andrea Grignolio

regia di Maria Angela Spitella

Il falso mito che vuole la creatività unico appannaggio dei giovani verrà sfatato dalle considerazioni esistenziali e professionali di due Grandi Vecchi della scienza italiana: Luigi Luca Cavalli Sforza e Margherita Hack. 

Credits

A cura di Cettina Flaccavento
regia di Diego Marras

Passioni

è un programma articolato in cicli monografici della durata variabile dalle 2 alle 10 puntate. Ogni ciclo propone una narrazione e una esplorazione condotta in prima persona dal protagonista o dai protagonisti intorno a quella "passione" che è al centro del tema scelto e si avvale di interviste, archivio sonoro, musiche. "Passioni" non vuole offrire un approccio giornalistico o didascalico ma piuttosto l'esperienza viva dei protagonisti, la loro storia, le loro emozioni.

Riascolta

Riascolta

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key