Radio3

Contenuti della pagina

slcontent

Da La Repubblica di martedi 15 gennaio 2013

“Tra un’opera di William Kentridge e una di Damien Hirst per me c’è un abisso evidente, ma a giudicare del successo del secondo la cosa non è affatto pacifica. Hirst si muove dentro quella logica e dunque propone delle “opere”, soi disant, che devono soltanto colpire, impressionare, scioccare. Non c’è niente di particolare da capire e non bisogna applicarsi più di tanto. Tutto è facile, come accade nell’universo delle celebrità. Il fatto è che un tempo, nei confronti dell’opera c’era un autentico interesse etico, volto a cercarne il suo senso spirituale, morale, politico. Ora tutto questo è scomparso, a vantaggio di un’occhiata distratta, la stessa che si può rivolgere a un’inserzione pubblicitaria." 
Franco Marcoaldi

Credits

William Kentridge per Radio3

Scarica il calendario disegnato da W.Kentridge

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key