Radio3

Contenuti della pagina

Accademia d'Arte Grammatica

slcontent


ACCADEMIA D’ARTE GRAMMATICA


Nicoletta Maraschio dal 2008 è presidente dell'Accademia della Crusca; ha a lungo insegnato Storia della lingua italiana all'Università di Firenze. I suoi interessi di ricerca si concentrano su vari aspetti della storia linguistica italiana, in particolare sul periodo rinascimentale e su quello contemporaneo. Più in dettaglio, si è occupata dei testi dei primi fonetisti cinquecenteschi, dell'evoluzione del sistema grafico italiano dal Medioevo al Novecento, del bilinguismo e della trattatistica d'arte dell'Alberti e di Piero della Francesca, della storia dell'Accademia della Crusca e del suo Vocabolario, delle lingue della Chiesa, della fortuna della lingua italiana all'estero. Per quanto concerne il Novecento, si è occupata della lingua dei mezzi di comunicazione di massa, dell'italiano del cinema, della radio e più della televisione. Dal 2001 condirige, insieme a Sergio Raffaelli, la collana “L'italiano in pubblico”, pubblicata dall'editore Cesati di Firenze.  L’anno scorso ha curato con Domenico De Martino il volume Fuori l'italiano dall'università? Inglese, internazionalizzazione, politica linguistica edito dall’ Accademia della Crusca in collaborazione con Laterza.

Sul perché, se pronunciamo 'me' con la e chiusa, scriviamo e diciamo 'ahimè' con la e aperta

Si ringraziano per la collaborazione alla risoluzione dei dubbi Raffaella Setti e Matilde Paoli. Si ricorda inoltre il servizio di consulenza linguistica disponibile sul portale dell'Accademia della Crusca.


Credits

un programma condotto da Giuseppe Antonelli
a cura di Cristina Faloci
in regia e redazione Manuel de Lucia

Giornata proGrammatica


Le Olimpiadi di Italiano
Una collaborazione con MIUR

Social Network

 


Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key