Radio3

Contenuti della pagina

Fitzcarraldo

slcontent

 

Il viaggio di oggi è in compagnia di Marco Zaffaroni
un uomo dalla vita avventurosa con tre passioni: 
lo sport, l' impegno nel sociale, le vacche. 
Nelle biografie che si trovano in rete, viene definito 
“un esperto di triathlon con un cuore da alpinista” 
e nel 2010, assieme al compagno di scalata 
Mario Merelli, ha affrontato la scalata al K2 sulla 
catena del Karakorum durata ben 1 mese e mezzo.




 

Tutto parte dalla scuola dal non voler fare come gli altri.. perito agrario, un viaggio in Canada a imparare a tolettare vacche, imparare un mestiere, scoprire che l’andare è qualcosa che gli appartiene, come l’aria entra ed esce dai polmoni, Marco Zaffaroni deve partire e tornare, per poter partire di nuovo. Africa, Sud America, per deserti, per montagne…. tra ultramaratone, Raid di mille km, multidisciplinare attraversando diversi paesi dell’Asia, fino all’Himalaya e la salita delle grandi montagne, gli 8000 e la Costruzione e gestione di un ospedale sulle orme di Edmund Hillary. La bellezza del viaggio inizia a casa, il viaggio inizia nella sua preparazione per poi andare a scoprire quello che può fare il tuo corpo in connessione con la tua testa, quali le emozioni che sgorgano dal riconoscere un profumo, leggere libri al campo base o riposando dopo una lunga gara che ha consumato ogni arrabbiatura rimasta nelle budella, ascoltare un silenzio ineguagliabile:


 

“Sono indubbiamente attirato da posti “estremi”…anche se questa parola non mi piace… intendo posti in cui è difficile che la gente decida di abitarci, posti inospitali, in cui ti trovi a dire: “questo non è fatto per me” , l’essere umano è ospite e in fretta se ne deve andare. Luoghi che ti fanno capire quanto sei piccolo, e quindi capisci che devi stare tranquillo e morbido nella vita, nelle situazioni. Mi attirano quei posti i nomi strani dei posti … se mi dici il nome di una montagna e mi entra in testa.. e comincio a sognare di andarci finché un giorno … eccomi là ai suoi piedi, col naso in su.. e inizio a camminare per arrivare in cima, che non è importante ma è più bello!”.

 


Mi stupisce sempre quando riesco a fare certe cose perché se le posso fare io che sono il sig. niente le possono fare tutti.




Queste cose sono felicità e gioia. Di cose molto individuali ma anche che condividi fortemente con il compagno con cui sei… e si crea una certa complicità che ti fa condividere situazioni impegnative. Io sono sempre legato a chi è stato in spedizioni con me, sono persone che ancora mi restano dentro il cuore. Con chi hai condiviso queste cose rimane un rapporto molto particolare perché ti conosci in una situazione in cui tu non puoi essere diverso da quello che sei, non ci sono sfumature.

 

 


















 


Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key