Radio3

Contenuti della pagina

Il libro del giorno

Vincenzo Pardini, Il Postale, Fandango

slcontent
Nell’Italia dell’Ottocento, le stazioni di posta dei cavalli erano l’organizzazione principe della nostra locomozione. Lo rimarranno fino a quando non arriveranno i treni, in un primo momento malvisti dalla gente: invadono il territorio, la  macchina a vapore e i vagoni vengono considerati estranei e pericolosi. La diligenza con uno o più cavalli resta il mezzo più familiare per la gente di ogni ceto; il postale è la diligenza addetta al trasporto della posta, che dopo essere stata prelevata dalle città raggiunge i paesi tramite i portalettere a piedi.
Il vetturino Liberio Fraterni è uno degli ultimi a svolgere questo mestiere e lo fa con un cavallo di eccezione, Balio, un cavallo misterioso che viene acquistato da venditori altrettanto misteriosi ad un mercato di paese. L’animale rivela un carattere forte e ribelle, ma si dimostra straordinario nel lavoro tanta la velocità con cui  sposta la diligenza. Un cavallo che anticipa l’avvento del motore e che vediamo impegnato, tra le altre, in sfide contro il treno con cui si confronta in una strada parallela alla ferrovia e contro lo straripare del fiume Serchio in un giorno di grande tempesta. Balio non vuole stare con gli altri cavalli, vuole stare da solo anche nel traino del veicolo, ma la sua potenza supera di gran lunga quella di due pariglie di trottatori. Dalla Valle del Serchio la storia lo porterà a operare sul fronte della guerra del ’15-’18, facendoci intravedere le atrocità di quel conflitto, i fantasmi del caporale Benito Mussolini, del generale Luigi Cadorna, di Francesco Baracca e di Gabriele D’Annunzio. Liberio è andato sul fronte a prendere il figlio ferito, che poi aderirà al fascismo e parteciperà alla marcia su Roma, gettandolo nello sconforto; uno sconforto che si accentuerà con la fine del suo mestiere e con la fuga misteriosa di Balio, un cavallo che non era mai invecchiato e che sembra essere venuto per far rivivere un mito.

Il libro

Credits

Carlo D'Amicis,Michele De Mieri,Lea Gemmato, Clementina Palladini, Daniela Pirastu, Laura Zanacchi, Regia di: Benedetta Annibali A cura di: Susanna Tartaro
Conduce: Loredana Lipperini

Ricerca nell'archivio

Cerca 

Tutti i Libri dell'Anno

 
Ogni anno gli ascoltatori di Fahrenheit scelgono il loro Libro dell'Anno tra i 12 Libri del Mese. A Dicembre durante la Fiera della Piccola e Media Editoria di Roma un intero pomeriggio è dedicato all'elezione in diretta del nuovo Libro dell'Anno.  
Si può votare inviando una mail a: fahre@rai.it

Tutti i Libri dell'Anno 

Vota per il Libro del Mese






Scegli tra questi il tuo libro preferito e manda una mail a:  fahre@rai.it


Cristina Amodeo, Samantha Friedman, Il giardino di Matisse, Fatatrac

Guido Conti, Nilou e i giorni meravigliosi dell’Africa, Rizzoli


Gioacchino Criaco, Il saltozoppo, Feltrinelli


Diego de Silva, Terapia di coppia per amanti, Einaudi


Stefano Ferrio, Lo spareggio, Nutrimenti


Giuseppe Feyles, La classe scomparsa, Manni


Ilaria Gaspari, Etica dell’Aquario, Voland 


Lorenza Ghinelli, Almeno il cane è un tipo a posto, Rizzoli


Siegmund Ginzberg, Spie e zie, Bompiani


Carlo Lucarelli, Il tempo delle iene, Einaudi


Dacia Maraini, La bambina e il sognatore, Rizzoli


Michela Murgia, Chirù, Einaudi


Antonio Pennacchi, Canale Mussolini. Parte seconda, Mondadori


Gilda Policastro, Cella, Marsilio 

Luca Tortolini, Claudia Palmarucci, Le case degli altri bambini, OrecchioAcerbo


Filippo Tuena, Memoriali sul caso Schumann, Il Saggiatore

 

Tutti i libri del mese

Radio3 Twitter

Il podcast delle poesie di Fahrenheit


Finalmente puoi collezionare le voci dei nostri poeti! Il podcast della poesia del giorno di Fahrenheit.

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key