Radio3

Contenuti della pagina

Gerusalemme, 4 novembre 2014, I cristiani d'Oriente - Mostra di 60 fotografie

slcontent

I CRISTIANI D’ORIENTE

MOSTRA di 60 FOTOGRAFIE

estratte dal fondo antico dell’École biblique et archéologique française di Gerusalemme (EBAF)

 

In occasione del VIII° centEnario dell'Ordine dei Predicatori

Vernissage il 4 novembre 2014 alle ore 18.30
in presenza di S.E. il Cardinale Leonardo SANDRI
Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali

e di Jean-Michel de Tarragon o.p., dell’EBAF

Institut français - Centre Saint-Louis

 

Roma – In questo contesto politico e sociale nel quale alcuni cristiani d’Oriente subiscono la persecuzione, altri gli spostamenti forzati, e per tutti incombe l’incertezza del domani, importa –più che mai- testimoniare la ricchezza patrimoniale e storica delle popolazioni cristiane che vivono su questi territori dai tempi apostolici. Il concistoro convocato da Papa Francesco il 20 ottobre prossimo e durante il quale i cardinali esamineranno questa situazione inedita, ricorda l’attualità scottante. La mostra, particolarmente ricca, permette di immergerci in scene del quotidiano, nelle loro feste od occupazioni profani, rendendoli vicini e familiari, e soprattutto ricorda quanto la loro presenza in questo Medio-Oriente impregnato di diversità contribuisce alla costruzione di una società aperta e pluralista.

 

Non ci rassegniamo a pensare il Medio Oriente senza i cristiani, che da 2000 anni vi confessano il nome di Gesù, inseriti quali cittadini a pieno titolo nella vita sociale, culturale e religiosa delle nazioni a cui appartengono. Papa Francesco (estratto del messaggio del 21 novembre 2013 all’Assemblea plenaria della Congregazione per le Chiese orientali)

Dimentichiamo troppo spesso che il cristianesimo è nato in Oriente e che questa regione ne è la culla. Risale agli Apostoli e ci trova le proprie radici. È un cristianesimo orientale che si distingue in tante occasioni del cristianesimo orientale latino. Joseph Yacoub, Università Cattolica di Lione

 

In occasione del VIII° centenario dell'Ordine dei Predicatori (domenicani), l’École biblique et archéologique française di Gerusalemme apre eccezionalmente il suo antico fondo di fotografie dedicato ai cristiani d'Oriente. Tra migliaie di fotografie conservate, i sessanta negativi selezionati per la mostra sono in maggior parte ancora inediti. Queste immagini dell'inizio del XX° secolo immortalano la quotidianità delle comunità cristiane radicate dalle origini del cristianesimo nel Medio Oriente, in Palestina, in Giordania, nel Libano, in Siria, infine in Irak, e testimoniano la loro presenza bimillenaria. Finestra originale e inaspettata, la mostra premette di immergerci in scene della vita, attraverso l'educazione, la vita culturale o la formazione professionale, e di scoprire la loro diversità. Presenta anche le numerose faccette dell'attività missionaria dei domenicani in questa regione.

 

******

 

La mostra è stata realizzata grazie al partenariato tra il Centre Saint-Louis e l’École biblique et archéologique française di Gerusalemme, la congregazione dei Domenicani e i Pii Stabilimenti della Francia a Roma e a Loreto. Beneficia del sostegno dell’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede.

Mostra Les chrétiens d’Orient nella galleria dell’IF-CSL fino al 6 dicembre 2014 - Orari di apertura: dal martedì al venerdì ore 11-19 / sabato 10-14 / chiuso il lunedì - Largo Toniolo 22, 00186 Roma (tra piazza Navona e Pantheon) – www.ifcsl.com / Ufficio stampa: Christine Desgrange Schmidt – 06 680 2629- ufficiostampa@ifcsl.it / Pierluca Ferrari – 06 4203 0962 – pierluca.ferrari@diplomatie.gouv.fr / Materiale a disposizione su: www.ifcsl.com/giornalisti (utente: giornalisti / passw: IFCSLgiornalisti)

******

 

6 novembre ore 18.30conferenza con traduzione simultanea francese-italiano

JEAN-FRANÇOIS COLOSIMO

Direttore generale delle edizioni del Cerf, specialista del cristianesimo e dell’ortodossia. Istituto di Teologia ortodossa Saint Serge, Paris

"Cristiani  d’Oriente : tra particolarismo e cittadinanza" all’IF-CSL

Assistiamo alla fine dei cristiani d’Oriente? Chi sono veramente? Qual’è il nostro debito nei loro confronti? Come hanno fatto a resistere ai domini, alle invasioni e alle persecuzioni? Perchè ed in che modo la globalizzazione, la preponderanza americana e la guerra civile islamica provocano un esodo che rischia di veder sparire i cristiani della culla del Cristianesimo? É proprio a queste domande che Jean-François Colosimo risponderà.

 

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key