Radio3

Contenuti della pagina

Gloria agli eroi del mondo del di sogno, con Giancarlo Liviano D’Arcangelo

slcontent
20/08/2014 
Lo sport più bello del mondo. Competizione, gloria, illusione, fallimento, speranza, ribaltamenti improvvisi del destino apparente. Emozioni compresse in novanta minuti, generate da un dribbling, da una parata salvifica, da un tunnel, da un passo di danza risolutivo davanti alla porta avversaria. C’è la vita intera a pulsare sul prato verde quando una partita di calcio ha inizio: la vita intera alleggerita dal dolore. Perché nel calcio, come in ogni mondo di sogno, può esistere sofferenza, forse patimento, ma mai dolore. Proprio come tutti i mondi di sogno, anche il calcio ha i suoi prìncipi eroi, i depositari dell’epica. Campioni resi mitici da vittorie indimenticabili, come Pelé o Maradona, o geni talentuosi allergici alla vittoria, ma capaci di sublimare se stessi in un gesto. Prìncipi visti alla tv mille volte, e mille volte attesi, ammirati, denigrati, imitati. Adoni e meno adoni, cecchini, gentiluomini, mediani, rari fuoriclasse. Come capitan Scirea, il Temistocle del calcio, a detta di tutti il giocatore più corretto e nobile che abbia mai fatto ingresso in uno stadio. O il portiere rumeno Ducadam, grande per spalle e per coraggio, che con una serie formidabile di parate ai rigori portò la Steaua Bucarest alla vittoria del titolo europeo. O come i cavalieri che fecero l’impresa, gli undici che tinsero di azzurro la notte di Berlino, nel 2006. Sono loro, da un secolo, a iniettare la magia dell’epica in chi li guarda da lontano. Sono loro a generare, per spirito di emulazione, aspiranti prìncipi molto più piccoli. Ragazzini di tutto il mondo che per strada, in un cortile chiuso tra quattro alveari o su una lingua di terra battuta, provano a ricreare le grandi sfide impresse nel loro cuore e nella loro mente. Sono loro a generare fortezze immaginarie, parchi giochi privati, l’isola che non c’è sotto casa. Sono loro a far sentire eroico anche un bambino di otto anni che costruisce uno stadio in miniatura in salotto, uno stadio completo in proporzione perfetta, spalti, pubblico, riflettori, porte pronte a gonfiarsi, tutto perché si possa, ancora una volta, accendere il massimo della fantasia. Il libro

Scarica i podcast

Credits

Carlo D'Amicis,Michele De Mieri,Lea Gemmato, Clementina Palladini, Daniela Pirastu, Laura Zanacchi, Regia di: Benedetta Annibali A cura di: Susanna Tartaro
Conduce: Loredana Lipperini

Ricerca nell'archivio

Cerca 

Tutti i Libri dell'Anno

 
Ogni anno gli ascoltatori di Fahrenheit scelgono il loro Libro dell'Anno tra i 12 Libri del Mese. A Dicembre durante la Fiera della Piccola e Media Editoria di Roma un intero pomeriggio è dedicato all'elezione in diretta del nuovo Libro dell'Anno.  
Si può votare inviando una mail a: fahre@rai.it

Tutti i Libri dell'Anno 

Vota per il Libro del Mese






Scegli tra questi il tuo libro preferito e manda una mail a:  fahre@rai.it


Cristina Amodeo, Samantha Friedman, Il giardino di Matisse, Fatatrac

Guido Conti, Nilou e i giorni meravigliosi dell’Africa, Rizzoli


Gioacchino Criaco, Il saltozoppo, Feltrinelli


Diego de Silva, Terapia di coppia per amanti, Einaudi


Stefano Ferrio, Lo spareggio, Nutrimenti


Giuseppe Feyles, La classe scomparsa, Manni


Ilaria Gaspari, Etica dell’Aquario, Voland 


Lorenza Ghinelli, Almeno il cane è un tipo a posto, Rizzoli


Siegmund Ginzberg, Spie e zie, Bompiani


Carlo Lucarelli, Il tempo delle iene, Einaudi


Dacia Maraini, La bambina e il sognatore, Rizzoli


Michela Murgia, Chirù, Einaudi


Antonio Pennacchi, Canale Mussolini. Parte seconda, Mondadori


Gilda Policastro, Cella, Marsilio 

Luca Tortolini, Claudia Palmarucci, Le case degli altri bambini, OrecchioAcerbo


Filippo Tuena, Memoriali sul caso Schumann, Il Saggiatore

 

Tutti i libri del mese

Radio3 Twitter

Il podcast delle poesie di Fahrenheit


Finalmente puoi collezionare le voci dei nostri poeti! Il podcast della poesia del giorno di Fahrenheit.

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key