Radio3

Contenuti della pagina

Palladio Museum

Vicenza, Palazzo Barbaran da Ponte dal 4 ottobre 2012

slcontent

rialto progettoEvoluzione. Il Palladio Museum non racconterà sempre la stessa storia. Mutevole sarà l'allestimento: sia fisicamente che nel tempo, perché i contenuti delle sale varieranno con il procedere delle ricerche. Un'area sarà dedicata a mostre temporanee, che si susseguiranno con continuità. Il variare dei contenuti sarà presentato al pubblico attraverso un cartellone di eventi di programmazione annuale. Il pianoterreno del palazzo sarà liberamente aperto ai visitatori - una nuova piazza della città - e ospiterà servizi di accoglienza e punti informativi nonché una biblioteca specializzata in architettura. Quello che il 4 ottobre, si inaugura a Palazzo Barbaran, nel cuore di Vicenza, non è un Museo ma un Museum, il Palladio Museum. 

Non si tratta solo di una differenzazione lessicale. Qui, abbandonata per sempre ogni polverosità legata al termine Museo, si è scelto di proporre ai visitatori italiani e stranieri un "intelligente viaggio emotivo" che inizia prima di varcare il portone del Palazzo palladiano e che prosegue nel territorio e nelle case di chi al Museum c'è stato. Il palazzo. Come luogo fisico, il PalladioMuseum offrirà l'esperienza unica di esplorare una delle più belle dimore urbane palladiane, palazzo Barbarano a Vicenza, l'unico che Palladio riuscì a vedere completamente realizzato sia nell'architettura che negli apparati decorativi. L'esperienza del palazzo sarà costruita come una detective-story, con indizi e colpi di scena. 

Le opere. Al piano nobile del palazzo, sarà allestita una mostra permanente sull'opera di Palladio, con disegni originali autografi, dipinti rinascimentali, i grandi modelli architettonici in legno, multimedia. 
Sfide. Il Palladio Museum è una sfida: l'idea che l'alta cultura non debba essere patrimonio di pochi ma essere condivisa e raccontata a tutti. Al tempo stesso che non bisogni per forza vendere le solite cose per fare cassetta.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key