Radio3

Contenuti della pagina

Giuseppe Penone "Prospettiva vegetale"

slcontent

Il Forte di Belvedere e il Giardino di Boboli, grazie a una proficua collaborazione tra il Comune di Firenze e la Soprintendenza per il Polo Museale fiorentino ospitano, a partire dal 5 luglio, Prospettiva vegetale, un grande progetto espositivo, curato da Arabella Natalini e Sergio Risaliti, dedicato a Giuseppe Penone, artista tra i più affermati a livello internazionale. Penone si confronta ora con il parco storico di Boboli e con il Forte di Belvedere, da un anno restituito al pubblico lo scorso anno dopo una lunga chiusura. Per la prima volta le due prestigiose sedi saranno collegate tra loro in un percorso artistico che non ha precedenti, in un dialogo serrato tra scultura, architettura e paesaggio, ma anche tra presente, passato e futuro. Il profondo legame che Giuseppe Penone instaura tra natura e cultura è basato sull’uso di molteplici materiali, da quelli umili e grezzi dell’Arte Povera, alle materie classiche della tradizione scultorea: legno, bronzo, marmo. Attraversando il percorso all’ aperto dei due storici siti fiorentini, Penone racconta ai nostri microfoni il dialogo instaurato dalle sue installazioni con lo skyline fiorentino e con la tradizione architettonica e paesaggistica locale. Nei celebri Alberi in legno il gesto umano si inserisce nella crescita naturale segnandone il destino e la crescita; nei blocchi di marmo delle Anatomie, le venature minerali propongono talvolta suggestioni antropomorfe che li animano di una qualità organica.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key