Radio3

Contenuti della pagina

Camille Claudel, una biografia di Odile Ayral-Clause

slcontent



La vita di Camille Claudel – dalla tormentata relazione con Rodin alla morte in una casa di cura per malati di mente – ha innalzato la sua figura allo stato di eroina tragica.


L’enorme valore della sua opera di scultrice e la sua statura intellettuale si sono così confusi nella leggenda, soprattutto dopo la riscoperta dell’artista alla fine del secolo scorso con l’uscita di diversi libri e del film a lei dedicato.


Il suo rapporto con Rodin – una storia d’amore e un’esperienza artistica condivisa, una relazione maestro-allieva che si trasforma nel tempo in influenza reciproca – è stato spesso raccontato con approssimazione, e nessuno si era ancora soffermato sulla storia familiare dell’artista e sul contesto storico nel quale si trovò a operare.



L’autrice ricostruisce così gli ostacoli contro i quali si dovette scontrare in quanto artista donna, racconta i suoi amori e le sue amicizie, analizza le cause della malattia e il ruolo avuto dalla madre nella sua reclusione definitiva. Per la prima volta, grazie allo studio della documentazione della casa di cura, vengono qui descritti gli ultimi trent’anni dell’isolamento in manicomio.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key