Radio3

Contenuti della pagina

Questioni

slcontent

“Maschi o femmine che siano”: disuguaglianza e parità di genere nel mondo islamico
con Shahrzad Houshmand

 


Oggi, 27 aprile, la cattolicità è impegnata nella canonizzazione di due papi, molto diversi tra loro: Giovanni XXIII, che aprì la chiesa al mondo, e Giovanni Paolo II, che aprì il mondo alla chiesa, ma lasciando al suo interno una chiusura molto profonda. Ma poiché, come ripete sovente papa Bergoglio, ciò che conta nella fede
è seguire la Parola di Dio perseguendo la giustizia, difendendo  la dignità di ogni creatura, avendo a cuore la misericordia,  ci rivolgiamo ancora una volta alla dignità offesa delle donne, che sembra essere una costante di tutte le culture. Che accade oggi nel mondo a cultura islamica? Forse è bene ricordare che anche nel mondo musulmano esiste una vasta gamma di posizioni delle donne nella società, e che, il più delle volte, non è il Corano a imporre la sudditanza delle donne, ma usi e costumi più forti del Corano. Come accade anche da noi. È vero che nel Corano il nome di Dio è femminile? È vero che le donne che accompagnano Muhammad hanno un ruolo di responsabilità nella sua vita? Che cosa dice il Corano del divorzio, dell’aborto, dell’omosessualità? Ne parliamo con Shahrzad Houshmand, teologa musulmana che insegna alla Gregoriana e in varie università italiane.




Suggerimenti di lettura
Le mille e una notte, Classici Rizzoli, 1989, Introduzione di Giorgio Manganelli
Il Corano,  Traduzione di Ida Zillio Grandi, a cura di Alberto Ventura, Mondadori 2010
Azar Nafizi, Leggere Lolita a Teheran, Adelphi 2004



Parole
A chi raccontiamo ciò che è accaduto sulla terra,
per chi sistemiamo ovunque specchi enormi,
nella speranza che riflettano qualcosa, e non svanisca?
                                                                     Czesław Miłosz


Dio non può essere visto come separato dalla materia. In quella umana Egli sarà visibile in modo più perfetto che in qualsiasi altra, e in nella donna in modo ancora più perfetto che nell’uomo

                                                                                Ibn Arabi

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key