Radio3

Contenuti della pagina

Questioni

slcontent


 
Tentativo di colmare l’abisso. Ceronetti e Quinzio
con Guido Ceronetti, Roberto Calasso, Sergio Givone



Tra Sergio Quinzio e Guido Ceronetti vi fu una lunga, sincera, polemica amicizia, svoltasi nell’arco di quasi trent’anni, in cui il teologo sine glossa dalla fede esigente e dalla passione unilaterale per il testo biblico, e  lo scrittore e letterato che guarda con la stessa finezza d’osservazione a tutte le tradizioni, non si risparmiano stoccate e affondi. Nessuno dei due vuole convincere l’altro. Sa che non è possibile: non è possibile “colmare l’abisso”.  Vogliono soltanto ribadire la loro differenza e mantenerla. Il carteggio tra i due, che esce in questi giorni, si dipana così, come un “duello”, in cui i due amici finiscono però per trovarsi vicini nella attenzione all’umano e nella pietà per la sua fragilità, fino alla morte di Quinzio, sopraggiunta nel 1996. Oggi abbiamo con noi in studio Guido Ceronetti, per raccontarci quella amicizia, ma anche per tratteggiare gli umori e i pensieri che attraversarono tutta un’epoca, alla fine del secolo scorso. Con lui il filosofo Sergio Givone e lo scrittore e editore Roberto Calasso, che con Quinzio e Ceronetti hanno condiviso l’amicizia e  il travaglio del pensiero.




Suggerimenti di lettura
Guido Ceronetti, Sergio Quinzio, Un tentativo di colmare l'abisso - Lettere 1968 - 1996, Adelphi ed. 2014
Sergio Quinzio, Cristianesimo dell'inizio e della fine, Adelphi ed. 2014
Sergio Quinzio, Commento alla Bibbia, Adelphi ed. 1991
Sergio Quinzio, Mi ostino a credere, Morcelliana 2006
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, Adelphi ed. 1979
Guido Ceronetti, Difesa della luna e altri argomenti di miseria terrestre, Rusconi ed. 1971 




Parole
 Sono in lotta con il tempo, ne è rimasto poco nel quale è ancora possibile che si compia il miracolo. Pochissimo. Temo, forse so, di dover morire nella disperazione che anche questo tempo è finito: una disperazione senza più amore, senza più rimpianto, senza più nulla, solo disperazione secca come le ossa. Ma, se il Signore vuole, anche in questo punto griderò che le ossa resuscitino. 
                                                                Sergio Quinzio 

La teologia della resurrezione dei morti mi fa ritrarre come da un patibolo. Resurrezione materiale di corpi dissolti, non certo di eretici o  di rinati per samsara, al termine bramato del tempo lineare.
Ma i morti, i poveri morti, interrogati, che cosa risponderebbero?
Come conciliare quel minaccioso resurrecturi con l'invocata da Dio requiem aeternam, che ancora sparge sulle nostre troppe ferite qualche goccia d'unguento?
                                                            Guido Ceronetti     


Vai e piangi per l'uomo
                               Jack Kerouac



Dove c'è umanità c'è dolore
ma non è  il  fine dell'uomo
essere solo dolore 
                                Giorgio Seferis  


Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key