Radio3

Contenuti della pagina

Guido Mazzoni: I Mondi

(Donzelli Editore)

Incontro con la poesia, incontro con Guido Mazzoni e la sua ultima uscita editoriale: I Mondi, per la Donzelli Editore. «Ora so che non ha senso rompere la miopia che ci fa esistere, vedo diversamente le monadi che ci proteggono, le loro trame nel disordine; seguo le macchie di luce che il sole getta sul paesaggio, il cielo puro e indifferente….» Nella poesia di Mazzoni si intrecciano due registri, due sguardi sulla vita. Il primo, tipicamente lirico, racconta un’esistenza individuale, una singolarità qualunque colta in alcuni momenti decisivi, quasi dei lampi, delle epifanie. Ma a questa autobiografia per frammenti si sovrappone una dimensione di respiro più ampio, una prosa poetica che si interroga sul presente del mondo, che tende ad evadere dal solipsismo di una riflessione autocentrata. Mazzoni si sofferma sui processi anonimi di cui sono fatti i nostri destini, sulle strutture sovrapersonali che reggono le nostre vite isolate, spesso così identiche le une alle altre. La sua è una poesia che non distrae il lettore, gli parla piuttosto da adulto, lo tiene in allarme e lo riporta a se stesso, anche quando non risparmia verità offensive o dolorose.

mondi

Elephant and Castle

Il volo degli uccelli quando il treno                                           

 esce dalla terra, il cielo nero

oltre gli sciami dei segnali e il vento

che nasce tra i binari e si disperde

tra i capannoni, le serre abbandonate, le colonne

dei camion nella nube, l’erba medica

ai lati della strada, nel colore

che copre la città mentre le luci

dei lampioni colpiscono le nuvole –

e la calma di quando si comprende

che la vita esiste e non significa,

mentre il vagone ridiscende e il vostro

volto riflesso scompare dalla plastica

dove le dita muovono la brina.

Essere questo, nella prima

onda del ritorno, un vuoto liquido

sopra la rete delle strade e un giorno

che ripete se stesso;

quando si impara a vivere il presente

senza pensare di non appartenergli e la grande

periferia da attraversare è il mondo vero,

il proprio posto nel campo delle forze.

 

 

 

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key