Radio3

Contenuti della pagina

Questioni

slcontent

Ṛgveda. La sapienza dell’India. II parte
con Giuliano Boccali e Carlo Sini




Oggi, il nostro secondo incontro con i  Ṛgveda, la grande raccolta di inni sapienziali che fonda il pensiero indiano: quello mitologico, quello filosofico, e quello scientifico. Mentre nell’Occidente questi saperi hanno presto trovato vie diverse di espressione, in quello indiano sono rimaste identiche: soprattutto è immobile nel temo l’autorità di questi inni, a cui si riconosce un carattere fondativo di tutta la società indiana. Leggendo alcuni di questi testi, rimaniamo colti dalla forza delle interrogazioni che pongono, quasi in una dimensione interrogativa che appartiene alla modernità. E rimaniamo colpiti anche dal rinnovarsi di alcuni simboli in culture diverse: la Parola creatrice, il contrasto tra la luce e le tenebre, il rapporto tra colpa e espiazione. Ci sono, invece, altri tratti assolutamente originali, che tratteremo con Giuliano Boccali, studioso di induismo, e con Carlo Sini, filosofo, cui sta a cuore il confronto tra culture.






Suggerimenti di lettura
Rgveda - Le strofe della sapienza ,a cura di Saverio Sani, Marsilio 2000
Ramon Panikkar, I Veda, Rizzoli BUR  2012
Ramon Panikkar, Gli inni cosmici dei Veda, Rizzoli BUR 2011
Jeanine Miller, I Veda, armonia, meditazione e realizzazione, Ubaldini, Roma 1976




Parole
In principio vi era solo tenebra nascosta nella tenebra. Acqua indistinta, era tutto questo universo.
Il germe dell'esistenza, che era avvolto dal nulla, garzie al potere del suo ardore interiore, nacque come l'Uno

Il caos primordiale (x,129) da Rgveda - Le strofe della sapienza a cura di Saverio Sani  

Credits

Un programma di Gabriella Caramore
a cura di Paola Tagliolini
regia di Ornella Bellucci
consulenza musicale di Cristiana Munzi
in conduzione Benedetta Caldarulo,
Irene Santori
(Storie)
Gabriella Caramore (Questioni)
Via Asiago n. 10 - 00195 Roma

Moni Ovadia a Uomini e Profeti

Guarda la fotogallery >>

Lettere a U&P



E’ stato interessante il discorso sulla bellezza di domenica scorsa. Riflettendoci su vorrei sottolineare che esiste anche una seduzione negativa delle cose e che sarebbe opportuno evidenziare la differenza tra la seduzione di cui avete parlato, riferita alla bellezza legata alla verità,  e quella che invece riesce ad attrarre per la sua capacità di mimetizzare il vuoto a lei sottostante...

Calendario interreligioso

Appuntamenti

Leggere la Bibbia


Pablo Picasso, Ragazza che legge al tavolo Le letture bibliche di Uomini e Profeti in podcast >> Per  leggere i contenuti clicca su  archivio >>

ALTRE LETTURE


 














Medhat Shafik - Porta D'Oriente
Riascolti di Uomini e Profeti in  Podcast >>

Riascolta

Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key