Radio3

Contenuti della pagina

Intervista a Emilio Isgrò

slcontent

Consolidando una felice tradizione inaugurata nel 2010 con Carla Accardi e proseguita con Michelangelo Pistoletto, Giuseppe Penone e William Kentridge anche per il 2014 Radio3 ha il suo artista dell’anno.

E' infatti Emilio Isgrò, autore poliedrico, siciliano di nascita e milanese di adozione, tra i più significativi artisti italiani della scena contemporanea,  a contrassegnare con il suo tratto inconfondibile la grafica della rete. E ieri, giovedì 27, si è inaugurata la mostra di sue sei opere nella sede di Radio3, in via Asiago 3 a Roma, e in questa occasione Isgrò è stato intervistato da Nicola Campogrande.

 

Attivo dagli anni Sessanta ha conservato intatta la stessa voglia di incidere sulla società, di riflettere, attraverso le possibilità dell’arte, con chiarezza e ironia sul presente. Suscitatore instancabile di energie e relazioni, spaziando dal segno alla scultura, dal teatro alla poesia visiva,
 è riuscito a costruire un proprio percorso originale e subito riconoscibile attorno alla “cancellatura”. Gesto paradossalmente propositivo che lascia emergere il necessario tralasciando invece il ridondante e il retorico. 

Una sua Italia scandita da molte “cancellature” rappresenterà per coloro che lavorano a Radio3 e per gli ascoltatori di tutto il Paese un impegno e un monito affinché nessuno metta “cancelli” alla cultura.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key