Radio3

Contenuti della pagina

Massimiliano Gatti: Proximum est

slcontent



La mostra, a cura di Gigliola Foschi, propone alcune serie fotografiche che Massimiliano Gatti ha realizzato in Siria e in Medio Oriente dal 2008 al 2012.

Lontane dal reportage, le sue opere esprimono la volontà di riflettere sul nostro rapporto con quelle terre lontane e al contempo a noi vicine.


L’equazione: arabo = musulmano = possibile integralista o terrorista islamico è, infatti, divenuta per molti un luogo comune, anche a dispetto della storia.




Per riprendere il titolo stesso della mostra – Proximum est – com’è possibile “amare il tuo prossimo”, se si percepiscono gli abitanti del Vicino Oriente come degli estranei o dei potenziali nemici? Se dimentichiamo il nostro comune passato? 

Le fotografie di Massimiliano Gatti non sono dunque il semplice racconto di una realtà: nascono da un’urgenza etica e sono riflessioni per immagini che invitano lo spettatore a interrogarsi sul nostro problematico rapporto con il mondo del Medio Oriente.

Il suo è, infatti, un pensare per immagini, non solo un vedere.

Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key