Radio3

Contenuti della pagina

Darbar, musiche a Oriente

slcontent

 nurllah

Bekir Baloglu e Nurullah Kanik sono autentici virtuosi di ‘oud e ney, due strumenti presenti, in numerose varianti, in un’area vastissima: l'oud, che ricorda nella forma il liuto rinascimentale (il termine liuto trae origine proprio dalla parola araba al Oud), si ritrova in tutta la regione medio-orientale e nord-africana; il ney, flauto diritto di tradizione millenaria, è lo strumento per eccellenza delle confraternite sufi dell'Anatolia.

Il repertorio del duo presenta una serie di composizioni e brani improvvisati della musica classica ottomana, costituitisi attorno ad un sofisticato sistema musicale, il maqâm. Il termine indica il sistema musicale proprio delle culture classiche tradizionali di quell'area geografica che va dal Magreb fino ai deserti del Xinjiang cinese e diffusa anche preso i centri sufi di Costantinopoli/Istanbul.


Credits

Curatori
Monica D'Onofrio, Paola Damiani e Stefano Roffi
Redazione
Leda Bianchi, Giorgia Niso
Regia
Chiara D'Ambros
Conduttori
Francesco Antonioni, Oreste Bossini, Nicola Campogrande, Riccardo Giagni, Andrea Ottonello, Andrea Penna, Stefano Valanzuolo, Guido Zaccagnini

Sede Rai di Milano:
Nicola Pedone





Access key

La navigazione di questo sito è agevolata dalle access key, tramite le quali è possibile accedere alle funzioni e ai contenuti principali del sito.

Sono state definite le seguenti access key